Guida contatore

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Voltura, Subentro o Allaccio?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 14.

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Visita il comparatore per confrontare le tariffe luce e gas o compila il form per essere ricontattato.

Sono tante le informazioni da conoscere sul contatore luce e gas: come funziona, come richiederne l'installazione, spostare il macchinario o chi contattare nel caso di un guasto o un malfunzionamento.

Il contatore luce e gas è un macchinario utile per la fatturazione dei consumi e per la loro misurazione. Il dispositivo rappresenta il collegamento tra la rete di distribuzione e le utenze di casa, in quanto registra quanta energia elettrica e quanto gas vengono consumati dal cliente finale.

I dettagli su questo dispositivo sono numerosi, non che possono interessare diversi utenti che desiderano approfondire come gestire al meglio i consumi di casa.

Contatore luce: le caratteristiche principali

Il contatore della luce è il macchinario che serve a misurare i consumi di energia elettrica e che fornisce informazioni piuttosto precise sui consumi e su altri dati relativi alla fornitura.

A seguito delle disposizioni di ARERA negli ultimi anni i distributori locali hanno avviato una campagna di sostituzione dei vecchi modelli meccanici, ormai in disuso, che hanno progressivamente portato alla diffusione del contatore elettronico su tutto il territorio.

Grazie questa procedura oggi quasi tutte le forniture dell'energia elettrica sono caratterizzate da modelli Smart Meter, che presentano diversi vantaggi:

  • La telegestione, ci permette di gestire il rapporto tra cliente e fornitore con facilità e a distanza.
  • L'attivazione, l'aumento della potenza impegnata e le altre procedure che possono essere avviate senza l'intervento fisico di un operatore.
  • Il pratico display, che fornisce moltissime informazioni utili, come il codice POD.
  • L'abbreviazione dei tempi dedicati a molte procedure, come voltura, prima attivazione o subentro.
  • La fatturazione dei consumi più precisa grazie alle fasce orarie.
  • Il costante aggiornamento dei dati, che sono sempre più precisi.

Grazie a questi aspetti e alla sottoscrizione di offerte luce convenienti, il cliente finale può usufruire di notevoli vantaggi, che includono una fatturazione dei consumi più dettagliata.

Come funzionano le fasce orarie del contatore luce? 

Per approfondire l’argomento potrebbe interessarti leggere la nostra guida dedicataFasce Orarie Luce F1, F2, F3 2023: cambia ad orari diversi?”.

Contatore gas: come funziona il macchinario

Anche il contatore del gas negli ultimi anni è stato sostituito sempre di più dai modelli elettronici, che non solo sono più precisi ma anche smart e teleletti. Come per l'energia elettrica, anche questi nuovi misuratori hanno come scopo promuovere una maggiore consapevolezza degli utenti sui propri consumi, nonché rendere la comunicazione tra fornitore e cliente più semplice.

Il funzionamento del contatore gas è piuttosto semplice: al suo interno ci sono due camere che hanno uno specifico volume e che con il passaggio del gas si riempiono e si svuotano. Questo movimento, insieme a un elettrovalvola nei nuovi modelli o a un totalizzatore di numeri nei vecchi, fa sì che si possa registrare la quantità di gas consumato dal cliente.

Anche nel contatore gas di nuova generazione è disponibile un display che dà accesso a tante informazioni, come:

  • I consumi di gas;
  • Il codice PDR;
  • Lo stato della valvola e del contatore;
  • La data della chiusura del periodo precedente;
  • La portata massima del macchinario;
  • Eventuali problemi e malfunzionamenti.

Questi dati rendono più semplice per il consumatore gestire le utenze di casa, così come ottenere informazioni valide.

Contatore teleletto gas: un altro vantaggio degli apparecchi elettronici!

Infatti il contatore gas elettronico fa sì che il fornitore possa reperire comodamente da remoto diverse informazioni, anche per quanto riguarda la lettura dei consumi, che può essere svolta quindi in automatico quando necessario.

Il nuovo modello di contatore elettrico per casa: il 2G

I contatori 2G sono i nuovi modelli di seconda generazione che permettono di monitorare in tempo reale i consumi di energia elettrica e gas. Questo contatore luce e gas è anche un'alternativa green, in quanto la precisione nella registrazione dei consumi da accesso anche a una certa efficienza energetica e a una riduzione degli sprechi.

I vantaggi di questi modelli non si limitano a un risparmio in bolletta e a una maggiore precisione per i consumatori, bensì rappresentano anche un'alternativa conveniente per gli operatori nazionali. Ad esempio la telegestione e l'accesso ai tanti dati permettono di intervenire con maggiore rapidità in caso di problematiche o malfunzionamenti.

Tutti questi vantaggi sono possibili grazie a un protocollo interno all'apparecchio, che consente al dispositivo di registrare in memoria una quantità di dati elevata, ogni giorno e in diverse ore della giornata. Queste informazioni vengono trasmesse agli operatori grazie una particolare tecnica di comunicazione, la PLC (o Power Line Communication).

Come funziona la sostituzione del contatore luce e gas?

La sostituzione dei contatori di vecchia generazione con i nuovi modelli elettronici è obbligatoria e gratuita, quindi l'utente non deve sostenere alcuna spesa per questa operazione. Di solito è il distributore locale a contattare direttamente il consumatore e a definire il giorno e l'orario in cui viene svolta la sostituzione.

Autolettura contatore luce e gas: cos’è e come funziona?

In primo luogo l'autolettura del contatore luce e gas è un'operazione con la quale solitamente il cliente comunica al proprio fornitore i dati relativi ai propri consumi reali. Questa procedura è spesso fondamentale per avere una bolletta allineata ai consumi effettivi e per evitare conguagli o stime di consumo.

I passaggi previsti per la lettura del contatore luce e gas solitamente sono quattro:

  1. Recupera l'ultima bolletta ricevuta e leggi il periodo di tempo nel quale puoi comunicare i dati del contatore;
  2. Recati al dispositivo e recupera i dati dal display digitale o da quello numerico, riportandoli su un foglio o sul telefono;
  3. Contatta il servizio clienti del tuo fornitore, comunica i dati sui consumi e il codice cliente. Solitamente le aziende mettono a disposizione numeri di telefono, servizi SMS e app mobile;
  4. Nella bolletta successiva verifica che la lettura sia quella che hai comunicato.

La procedura di autolettura del contatore luce e gas e le modalità di invio delle informazioni possono cambiare in base al singolo fornitore. Leggi le nostre guide dedicate all'argomento e scopri quali sono le modalità proposte dalla tua compagnia luce e gas:

Contatore offerte luce e gas: come risparmiare sui consumi?

Come anticipato, avere il contatore luce e gas di ultima generazione può aiutare a registrare in modo più preciso i consumi e a pagare solo per ciò che utilizzi in bolletta. Tuttavia per poter risparmiare veramente diventa fondamentale anche sottoscrivere delle tariffe in grado di soddisfare le tue esigenze e farti ottenere un costo della materia prima conveniente.

Domande frequenti sul contatore luce e gas

Il proprietario del contatore del gas è il distributore locale, che si occupa anche della gestione e della manutenzione della rete di distribuzione gas. Tra i distributori gas più conosciuti in Italia ci sono:

Come per il gas, anche nel caso dell'energia elettrica il proprietario del contatore è il distributore locale, cioè l'azienda che si occupa del pronto intervento e della manutenzione della rete di distribuzione. Tra i principali distributori luce in Italia oggi ci sono:

Per leggere i consumi è necessario recarsi al contatore. Nel caso dei vecchi modelli meccanici i dati sono quelli presenti nelle caselle a sfondo nero, mentre per i nuovi dispositivi di ultima generazione le procedure da seguire sono:

  1. Premere il tasto di lettura accanto al display;
  2. Scorrere il menù schiacciando il pulsante fino al raggiungimento dei consumi (espressi in F1, F2, F3 o A1, A2, A3);
  3. Riportare i dati sul telefono o sulla carta, in modo da comunicarlo in seguito al fornitore.

Tutti i modelli di contatore luce e gas di nuova generazione possono essere letti da remoto. Di conseguenza per capire se il macchinario è teleletto non devi fare altro che recarti al dispositivo e verificare se sia elettronico. Nel caso sia presente un display si tratta di un modello smart e teleletto.

Cosa fare se il contatore luce e gas non funziona?

Nel caso in cui dovessi accorgerti di importi anomali o il contatore non dovesse funzionare il consiglio è quello di rivolgerti al distributore locale, in modo da segnalare il malfunzionamento e informarti sulle procedure da seguire.

I distributori locali, che sono i proprietari dei contatori e responsabili della manutenzione, propongono sempre un numero verde del pronto intervento. Grazie a questo riferimento in caso di emergenze e malfunzionamenti ricevi assistenza immediata da parte dei tecnici.

Ricorda però che il distributore locale può essere contattato solo in queste casistiche, mentre per informazioni commerciali o attivazioni delle offerte è il fornitore l'operatore a cui rivolgerti.

Se non sai chi sia il distributore locale della tua zona ma hai bisogno di assistenza sul contatore luce e gas, utilizza il nostro tool gratuito qui sotto. Inserendo il Comune o il CAP del luogo in cui sei ottieni diverse informazioni utili, come chi è il distributore locale della tua zona.

Quanto costa mettere il contatore luce e gas?

Per ottenere l'installazione di un contatore luce e gas laddove non è presente è necessario richiedere l'allaccio. Con questo termine si indica la procedura con la quale richiedi al distributore locale l'installazione e l'allacciamento di nuovo contatore dove non è presente, ad esempio nei nuovi immobili.

Questa procedura è piuttosto complessa e le tempistiche e i costi di installazione possono cambiare notevolmente in base al grado di difficoltà dei lavori necessari. Si tratta comunque di una procedura che difficilmente costa meno di 400 € e che prevede diversi passaggi:

  1. Contatti il fornitore, richiedi l'allaccio del contatore e fornisci documenti necessari per la domanda.
  2. Vieni contattato da un tecnico del distributore locale per fissare una data e l'orario del sopralluogo.
  3. Dopo il sopralluogo tecnico del distributore, ricevi il preventivo completo di tempi e costi di allacciamento.
  4. Accetti e paghi il preventivo al fornitore.
  5. Vengono eseguiti i lavori e i tecnici ti forniscono i documenti di conformità.

Le news aggiornate del mercato energia: