Autolettura Gas Enel, Eni, Hera, Iren e tanti altri: come leggere il Contatore?

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Visita il comparatore per confrontare le tariffe luce e gas o compila il form per essere ricontattato.

Autolettura Contatore Gas
Tutti i consigli per fare l'autolettura del contatore del gas

Effettuare periodicamente l'autolettura del contatore del gas è utile per allineare il costo della tua bolletta con i tuoi consumi reali: non riceverai bollette che presentano costi elaborati su calcoli stimati ed eviterai i costosi, a volte costosissimi, maxi conguagli.

  • Devi sapere che
  • Leggere il contatore del gas mensilmente ti consente di avere sempre un costo della bolletta basato su consumi reali e non stimati;
  • dati necessari per effettuare l'autolettura del contatore gas li trovi in bolletta. In alternativa accedi al sito del tuo fornitore e inserisci i dati nella sezione dedicata;
  • Se devi effettuare un cambio fornitore ma non sai dove trovare PDR, Matricola o altri codici chiama lo 02 9475 5339 o usa il servizio di richiamata. Il Servizio è gratuito e senza impegno.

Scopri come effettuare l'autolettura del tuo contatore e avere bollette sempre in linea con i tuoi consumi.

Autolettura del Contatore Gas: cos'è e a cosa serve?

L'autolettura del contatore del gas consiste nell’effettuare autonomamente la lettura e la relativa misurazione dei metri cubi di gas consumati. Una volta segnato il numero relativo ai consumi effettuati provvederai a comunicarlo al fornitore per il calcolo della cifra da inserire in fattura.

Svolgendo questa pratica l'utente avrà la certezza di ricevere bollette allineate con i consumi effettivi. In genere i distributori locali provvedono alla lettura dei contatori soltanto alcune volte durante l'anno, di conseguenza è importante che l'utente comunichi l'autolettura al fornitore con regolarità, e nel periodo di tempo da lui indicato.

Il Nostro ConsiglioSpesso i consumi reali sono inferiori a quelli stimati, ma può anche capitare la situazione inversa, ossia che il tuo storico sui consumi sia inferiore rispetto ai tuoi consumi reali. Per questa ragione dopo qualche tempo potrà arrivarti una bolletta di conguaglio da parte del tuo fornitore che va a colmare tale differenza. Comunicando l'autolettura invece allinei la bolletta ai consumi reali, evitando queste brutte sorprese!

I contatori del gas sono ormai quasi tutti elettronici ed in teoria consentono la telettura per leggere a distanza i consumi segnati dal contatore stesso ma, nonostante questo, al giorno d'oggi alcune società ancora non effettuano queste rilevazioni da remoto e non provvedono ad aggiornare i consumi effettivi degli utenti in modo costante. In mancanza della lettura del contatore o dell'autolettura aumenta la probabilità di ricevere fatture sovrastimate.

Attenzione!Quando l'autolettura viene comunicata al di fuori del periodo di riferimento potrebbero essere presenti in fattura i consumi stimati e conguagli da pagare senza alcun preavviso.

Come fare l'Autolettura del Gas?

Per effettuare la lettura del contatore sono necessari questi semplici passaggi:

  • Controlla direttamente sull'ultima bolletta quando effettuare l'autolettura, il fornitore generalmente richiede la comunicazione della lettura entro un determinato limite di tempo, di norma prima dell'emissione della bolletta successiva;
  • Dal contatore puoi controllare i metri cubi (m3) consumati fino a quel giorno e segnare la lettura gas dal display digitale o numerico in caso di contatore del gas meccanico;
  • Tieni a portata di mano il codice cliente e contatta il tuo fornitore;
  • Verifica nella bolletta successiva che la lettura del gas è quella che hai comunicato.

Solitamente i fornitori dedicano diversi canali per ricevere l'autolettura:

  • Comunicazione telefonica;
  • Attraverso l'apposita sezione che trovi nel portale web del fornitore;
  • Alcuni fornitori prevedono la comunicazione via sms;
  • Attraverso l'App (applicazioni) per smartphone che mettono a disposizione alcuni fornitori.

Nel caso in cui ti sia stato sostituito o allacciato il contatore del gas nel corso del'anno 2018-2019 è più che probabile che ti abbiamo installato il nuovo contatore elettronico gas. In questo caso guarda il seguente video tutorial per capire come leggere il contatore elettronico del gas:

 

Lettura, Codice PDR e Matricola: cosa trovi leggendo il contatore

Quando viene letto il contatore del gas? La lettura del contatore del gas viene effettuata da chi gestisce il contatore, ossia il distributore locale, almeno una volta all'anno, ma questa varia in realtà in base ai consumi. La frequenza della lettura infatti deve essere:

  • almeno 1 volta all’anno, per i consumi fino a 500 Smc/anno
  • almeno 1 volta ogni 6 mesi, per i consumi compresi tra 501 e 5.000 Smc/anno
  • 1 volta al mese, per i consumi superiori a 5.000 Smc/anno

Come vengono rilevati i consumi dal contatore del gas? Esistono 3 diverse modalità per svolgere la lettura del contatore del gas:

  1. Autolettura, viene effettuata dal cliente per tenere aggiornata la bolletta ai consumi reali;
  2. Lettura rilevata, il distributore rileva la lettura dei consumi reali dal contatore del cliente e poi la comunica al fornitore per l'emissione della bolletta;
  3. Lettura stimata, calcolata sulla base dei consumi storici del cliente

Quando riceverai una bolletta elaborata su calcoli stimati, sappi che come base del calcolo della bolletta vengono utilizzati i tuoi consumi storici. Quando sarà disponibile la lettura reale dei consumi, verrà emessa una bolletta di conguaglio per calcolare la differenza tra i consumi stimati ed effettivi.

Come fare l'autolettura del contatore meccanico del gas? Anche se è iniziata la sua graduale sostituzione, il contatore più diffuso rimane quello meccanico (o analogico).

lettura contatore gas
Per la Lettura del Contatore Meccanico del Gas devi comunicare i numeri prima della virgola!

Per la lettura dovrai comunicare solamente le cifre a sinistra della virgola, senza gli zeri iniziali, dovrai utilizzare i numeri che girano all'interno del quadrante nero, le cifre dopo la virgola che ruotano all'interno del quadrante rosso non contano ai fini della lettura.

Come fare l'autolettura del contatore del gas elettronico? Tutti i display dei contatori elettronici del gas, per cercare di minimizzare il consumo di energia sono generalmente spenti e per attivarli è sufficiente premere il pulsante vicino al display. Una volta attivato, per visualizzare i consumi del gas, a seconda dei modelli dovrai premere più volte il pulsante fino a che non visualizzerai la cifra relativa al consumo espressa sempre in metri cubi (m3).

In alcuni casi, se sono presenti più pulsanti, quello da premere per accendere il display è il verde (come puoi osservare nella foto qui sotto).

contatore digitale
Per la lettura del Contatore digitale del Gas devi accendere il display premendo il tasto verde.

Contatore gas ElettronicoPer la lettura dei consumi dovrai comunicare solamente le cifre a sinistra del punto (gli zeri presenti prima del numero non devono essere considerati), non dovrai comunicare neanche le cifre dopo il punto in quanto non contano ai fini della lettura.

Codice PDR dove si trova e a cosa serve

Se disponi ancora di un contatore del gas meccanico Il codice PDR non lo troverai sul contatore ma all'interno della bolletta del gas.

Se invece disponi di un nuovo contatore elettronico a volte vicino al contatore è presente un'etichetta con indicato il codice PDR, mentre alcuni modelli elettronici visualizzano il PDR anche nel display.

Il Punto di Riconsegna (PDR), è un codice univoco che identifica il punto di fornitura.
Questo codice corrisponde alla posizione fisica del tuo contatore del gas e viene assegnato a quella utenza al momento dell'allacciamento alla rete nazionale che trasporta il metano. Questo codice, anche se cambia il nome dell'intestatario dell'utenza o il fornitore, è sempre lo stesso e non cambia mai, perché non identifica la persona ma la posizione geografica.

Il PDR è sempre composto da 14 cifre: le prime 4 identificano il distributore locale, mentre le altre il codice relativo all'utente. Lo troverai sempre nella bolletta del gas o sul display del contatore, se questo è elettronico.

Questo codice è bene tenerlo sempre a disposizione in quanto serve per qualsiasi comunicazione o richiesta riguardante l'utenza del gas che tu debba inoltrare al fornitore.
Nel caso in cui tu debba stipulare un nuovo contratto di fornitura, per un subentro o una voltura, oppure per un cambio di fornitore, dovrai comunicare il codice PDR. Se non trovassi il codice PDR, perchè non disponi ad esempio della bolletta, l'unica soluzione è inviare una richiesta scritta, tramite fax, al tuo distributore locale.

Cancellation

Per attivare il contatore del gas solo con la matricola e senza il PDR

Chiama Selectra e parla con un esperto! Servizio informativo e di orientamento, gratuito, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 20:00 e il sabato dalle 9:00 alle 13:00.

Dove si trova il numero Matricola del Contatore del Gas?

Dove si trova il numero di matricola del contatore gas? La matricola del contatore del gas è indicata sull'apparecchio stesso, nei dati di targa. Di seguito abbiamo riportato alcuni esempi di contatori dove puoi vedere dove è segnato il numero di matricola a seconda del modello di contatore.

: il numero di Matricola sul contatore gas meccanico è preceduto dalle due lettere "No.", si trova sotto i dati di consumo ed è riportato anche sotto il codice a barre

numero di Matricola
Il numero di Matricola è preceduto da "No." e si trova sotto i dati di consumo

: in questo caso il numero di matricola sul contatore gas meccanico è indicato sotto il codice numerico che indica i tuoi consumi in (m3) ed è seguito dall’anno di installazione

numero di Matricola sotto consumo
Il numero di Matricola di questo contatore gas è 6571513

: il numero di matricola è indicato sotto il codice a barre in alto a destra o a sinistra del display

numero di Matricola sotto consumo
Nel contatore digitale la Matricola si trova a sinistra del display o sotto il codice a barre

Puoi trovare la matricola posizionata non solo sul contatore del gas ma anche in bolletta.

: la matricola la trovi anche all'interno della bolletta del gas, nel riquadro dove sono indicati i dati o le caratteristiche della fornitura. Nella bolletta Eni Gas e Luce viene indicata con "Numero di contatore" mentre nella bolletta gas di Enel Energia c'è scritto proprio Matricola contatore.

numero di Matricola in bolletta
Dove trovare il numero di Matricola del contatore in una bolletta gas

Autolettura Gas: Enel, Eni, Hera, Iren, A2A, Sorgenia

Per comunicare l’autolettura del contatore del gas devi avere a portata di mano:

  • il codice cliente
  • le cifre di consumo

RicordaIl Codice Cliente si trova in alto a destra su tutte le bollette; Le cifre di consumo le trovi nel display del contatore

Il periodo per la comunicazione dell’autolettura del gas è indicato in bolletta nel riquadro dedicato. Nei prossimi paragrafi andiamo a capire come effettuare l'autolettura gas con Eni, Enel, Hera, Iren, SorgeniaA2A. Ovviamente le regole e i modi di comunicazione sono simili anche per tutti gli altri fornitori come ad esempio Engie, Edison e Gas Natural.

Come fare Autolettura ENI Gas

Eni
Come fare l'autolettura Eni Gas
  • Online tramite il sito web di Eni gas e luce, accedi all'area MyEni > I miei consumi > Consumi e letture. Inserisci successivamente nell'apposto spazio il codice numerico relativo ai tuoi consumi;
  • Tramite l’App Eni gas e luce per iPhone e Android;
  • chiamando il numero verde 800 999 800.

Come fare Autolettura Gas HERA

Hera
Autolettura Gas Hera
  • Online, accedendo al sito web di Hera;
  • Tramite l'app di Hera, My Hera;
  • Via telefono, chiamando il Servizio Clienti 800 999 500;
  • Via SMS al numero 342 411 26 27.

Procedura vis sms, senza lasciare spazi devi scrivere:

  1. Il numero di contratto;
  2. La lettera iniziale del servizio in minuscolo, g per gas;
  3. Il numero prelevato dal contatore;

Come fare Autolettura Gas IREN

numero di Matricola in bolletta
Autolettura Gas Iren
  • Attraverso ClickIREN, disponibile anche come APP, in modo semplice ed intuitivo;
  • Telefonicamente, contattando il numero verde 800 969 696.

Come fare Autolettura Gas A2A

numero di Matricola in bolletta
Autolettura Gas A2A
  • Accedi o Registrati all'Area Clienti. Seleziona la fornitura di tuo interesse ed inserisci l'autolettura;
  • Chiamando il numero verde 800.199.955;
  • Direttamente dal tuo cellulare attraverso la nuova procedura: Invia un SMS al numero +39 339 9957 034.

Procedura via sms:

  1. digita OK seguito da uno "spazio";
  2. digita il numero fornitura;
  3. digita g;
  4. digita i numeri presenti sul contatore gas (non considerare eventuali cifre decimali, in rosso sul display del contatore);
  5. invia il messaggio al numero 3399957034;
  6. riceverai un messaggio di risposta da A2A Energia, che ti notificherà l’esito della tua autolettura.

Come fare Autolettura Gas ENEL ENERGIA

numero di Matricola in bolletta
Autolettura Gas Enel Energia
  • Accedi o Registrati all'Area clienti e comunica la lettura del contatore, nell'apposita sezione;
  • Con l'App di Enel Energia: comunica l’autolettura direttamente dallo smartphone con MyEnel;
  • Chiamando il numero verde: 800 900 837;
  • attraverso la nuova procedura: Invia un SMS al numero 320 - 2042002

Procedura vis sms

  1. scrivendo il tuo NUMERO CLIENTE seguito da uno "spazio";
  2. digita i numeri presenti sul contatore gas;
  3. invia il messaggio al numero 320 - 2042002;
  4. Al termine riceverai un SMS di conferma gratuito.

Come fare Autolettura Gas SORGENIA

numero di Matricola in bolletta
Autolettura Gas Sorgenia
  • Chiamando il numero verde: 800 294 333;
  • Chiama da cellulare: 02 44 388 001;
  • Con l'App di Sorgenia: comunica l’autolettura direttamente dallo smartphone con MySorgenia.

Dove si trova il contatore? Cos'è il maxi conguaglio? Quali vantaggi si hanno nel fare l'autolettura? Leggi le nostre faq.

FAQ Autolettura Gas: le risposte alle domande più frequenti

A chi compete la lettura dei contatori?

La lettura dei contatori gas compete al distributore locale del gas e viene effettuata almeno 2 volte all'anno per conoscere i consumi reali di gas degli utenti.

A cosa serve e quali vantaggi ci sono per me?

Comunicando regolarmente il consumo reale al tuo fornitori ti metti al riparo da eventuali maxi conguagli a debito: questi avvengono quando, a seguito di una verifica, risulta che i consumi reali sono notevolmente superiori a quelli stimati. Se hai un contatore del gas elettronico le letture sono automatiche, anche se tanti fornitori richiedono ugualmente, ai propri clienti, l'invio della lettura reale. Se invece hai un contatore meccanico ti conviene, appunto, effettuare un'autolettura periodica.

Dove si trova il contatore del gas?

Di norma il contatore del gas deve essere alloggiato all'esterno dell'abitazione in appositi vani tecnici. Infatti il distributore del gas, proprietario dei contatori, deve avere la possibilità di accedere ai contatori anche quando non sei in casa. Solo quando non è possibile l'installazione esterna il contatore potrà essere installato internamente all'abitazione.

Come fare l'Autolettura gas?

Per i contatori meccanici dovrai considerare esclusivamente le cifre bianche se sfondo nero. Per i digitali invece solo quelle prima delle virgola.

Quando e come comunicare l'Autolettura del Gas?

Nella tua bolletta trovi il periodo e i canali per comunicare la lettura del gas al tuo fornitore. Di norma puoi effettuare la comunicazione in una delle seguenti modalità:

  • tramite l'Area Clienti online del sito;
  • contattando telefonicamente il Servizio Clienti ai numeri previsti (numeri verdi e non);
  • via mail, all'indirizzo ufficiale del tuo fornitore.

Cos'è il (maxi) Conguaglio?

Il Maxi Conguaglio in bolletta (o conguaglio a debito) è la cifra che devi pagare al tuo fornitore quando il consumo calcolato del gas di casa tua sia stato sottostimato rispetto al consumo reale. In alcuni casi estremi si rischia di pagare conguagli superiori ai 2/3 mila euro (maxi conguagli, appunto). Questi possono essere rateizzati come stabilito dalla delibera 200/99 dell'ARERA e successivamente modificata in alcune sue parti con la numero 258 del 2015 che regola i casi di morosità.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche