Prima Attivazione Luce e Gas: Costi, Tempi e Moduli utili

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Devi fare un Allaccio?

Servizio di informazione e orientamento, gratuito e senza impegno. Chiama ora.

subentro allaccio voltura prima attivazione

In fase di trasloco quando ci apprestiamo a entrare in un immobile di nuova costruzione o ancora in fase di lavori, nella maggior parte dei casi i contatori di luce e gas non sono presenti e quindi andranno allacciati ex novo.

  • Prima Attivazione in 3 passi:
  • Controlla che il tuo contatore, presente a casa tua o nel tuo palazzo, sia disattivato. Se così fosse devi richiedere la Prima Attivazione ad un fornitore luce e gas;
  • Tieni presente, prima di contattare uno dei fornitori presenti sul mercato, che i costi vanno orientativamente dai 50 euro per la prima attivazione luce ai 90/100 euro per la prima attivazione gas;
  • Bene, ora devi contattare un fornitore: quale fornitore scegliere? Chiama lo 02 9475 5345 o fatti richiamare, proviamo a darti una mano noi, gratis e senza impegno.

Può quindi succedere che quando entri in una nuova casa i contatori luce e gas siano presenti ma mai attivati prima d'ora: come detto dovrai, allora, richiedere una prima attivazione. La prima attivazione delle utenze è un'operazione che il nuovo inquilino dovrà farsi carico rivolgendosi a un fornitore di luce e gas.

Immobile nuovo: allaccio, prima attivazione, subentro

L'acquisto di un immobile di nuova costruzione, rispetto a un'altro che ha già avuto un vissuto al suo interno, presenta delle procedure burocratiche, tendenzialmente, più lunghe. Facciamo chiarezza su quale operazione seguire in ogni caso: 

  • Allacciamento: i contatori, fisicamente, non sono presenti. L'utente ha di fronte a sé due possibilità; contattare i distributori locali di luce e/o gas della sua zona per richiedere a titolo gratuito il preventivo di spesa oppure rivolgersi direttamente a un fornitore del mercato energetico e richiedere contestualmente all'allaccio anche l'attivazione.
  • Prima Attivazione: i contatori fisicamente sono presenti ma non sono mai stati attivati prima in quanto l'immobile al suo interno non ha mai avuto un inquilino. In questo caso l'inquilino neofita, recuperando i codici direttamente dai contatori, può richiedere a qualsiasi fornitore una prima attivazione.
  • Subentro: i contatori sono attualmente disattivati ma sono stati attivati in passato. Per riattivare un contatore che ha subito una disdetta in passato, il nuovo utente può recuperare o le bollette del precedente inquilino o i codici direttamente dai contatori.

Contatore TemporaneoSe la ditta impegnata nella costruzione dell'immobile utilizza un contatore temporaneo da cantiere, il nuovo inquilino dovrà, in ogni caso, provvedere a suo carico con l'allacciamento di un contatore nuovo definitivo da utente domestico.

Prima Attivazione Luce: quali dati occorrono?

Come abbiamo già detto per la richiesta di prima attivazione luce è possibile inoltrare la richiesta a qualsiasi fornitore del mercato libero o tutelato. Il primo dato fondamentale è il Codice Pod che identifica la fornitura luce da attivare; in alternativa, se non abbiamo modo di recuperare questo dato da chi ha eseguito i lavori per l'allacciamento del contatore luce, in piena autonomia possiamo recuperare il numero clienti sul display elettronico del contatore: è un codice esclusivamente numerico composto da 9 cifre

  • Dati Necessari
  • Dati Anagrafici dell'intestatario (nome, cognome, codice fiscale);
  • Codice Pod o numero clienti del contatore;
  • l'indirizzo dell'utenza;
  • l'uso della fornitura se domestico residente, non residente, altri usi;
  • Potenza impegnata del Contatore;
  • codice Iban per attivare la domiciliazione bancaria.

Oltre a questi dati, il fornitore di luce, in molti casi è tenuto a richiedere al cliente anche i dati catastali che attestino il regolare possesso dell'immobile. Questa informazione è reperibile sull'atto del rogito di acquisto, sulla dichiarazione di successione oppure su altri documenti come la concessione edilizia, il permesso a costruire o la dichiarazione di inizio attività (DIA).

  • Costi e Tempistiche
  • mercato di tutela: 25,86 € costi amministrativi, 16 € imposta di bollo, Eventuale deposito cauzionale (non previsto con la domiciliazione bancaria);
  • mercato libero: 25,86 € costi amministrativi, contributo per oneri di gestione che dipende dal fornitore (varia tra 20 € fino a 60 €).
  • tempistiche: massimo 7 giorni lavorativi.

Prima Attivazione Gas: come richiedere la delibera 40?

L'attivazione della fornitura gas presenta lo stesso iter di quello della luce; l'utente può rivolgersi a qualsiasi fornitore del libero mercato o di tutela per inoltrare la richiesta. Anche in questo caso c'è un codice centrale che identifica la fornitura e che il cliente è tenuto a recuperare per richiedere la prima attivazione gas: il codice Pdr. Si tratta di un codice numerico composto da 14 cifre che rilascia il tecnico del distributore locale una volta terminati i lavori per l'allacciamento del contatore gas. Altrimenti l'utente per richiedere l'attivazione può sempre recuperare il numero della matricola del contatore gas: visualizzabile sopra o sotto il codice a barre del corpo macchina del contatore.

  • Dati Necessari
  • Dati Anagrafici dell'intestatario (nome, cognome, codice fiscale);
  • Codice Pdr o numero matricola del contatore;
  • l'indirizzo dell'utenza;
  • l'uso della fornitura gas: cottura cibi, acqua calda sanitaria, riscaldamento;
  • codice Iban per attivare la domiciliazione bancaria.

Tra l'altro per la prima attivazione gas, l'ARERA (l'Autorità per l'energia elettrica e il gas) ha emanato nel 2014 un'apposita delibera 40/2014/R/gas. Una volta inviata la richiesta per l'attivazione ad un fornitore sottoscrivendo un nuovo contratto, il cliente riceve i moduli della delibera 40 per l'accertamento. Questa documentazione tecnica consente di verificare che l'impianto sia stato eseguito a regola d'arte e conforme alle norme tecniche vigenti in materia. Il tecnico incaricato a compilare questa documentazione generalmente è lo stesso tecnico che ha costruito l'impianto, ma può anche essere un altro soggetto abilitato. Terminati questi accertamenti il cliente può inviare la delibera direttamente al distributore locale.

  • Costi e Tempistiche
  • 50€ di oneri di gestione più i costi stabiliti dal distributore;
  • 47 € per l'accertamento dell'impianto;
  • tempistiche: massimo 12 giorni lavorativi.

Come richiedere l'attivazione e quali sono le offerte migliori?

Per richiedere l'attivazione di luce o gas chiama lo 02 9475 5345 dal lunedì a venerdì dalle 8:30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 oppure fatti richiamare gratuitamente. Tramite il nostro servizio, gratuito e senza impegno, puoi confrontare e sottoscrivere subito l'offerta migliore per le tue esigenze. Qui di seguito trovi alcune delle offerte proposte.

Prima Attivazione: 3 Offerte Luce e Gas
Nome offerta Prezzo e vantaggi
Offerte Green Network

Tutela Home

02 947 55 339

  • Prezzo segue il mercato tutelato;
  • Prezzo luce monorario F0: 0,027 €/kWh;
  • Prezzo luce biorario F1, F23: 0,029 €/kWh; 0,026 €/kWh;
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente o bollettino postale;
  • Bolletta web o cartacea.
offerta sorgenia

Next Energy luce gas

02 947 55 339

  • Prezzo bloccato per 1 anno;
  • Prezzo luce monorario: 0,035€/kWh;
  • Prezzo gas: 0,19€/Smc;
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente;
  • Promozioni se attivi luce e gas insieme;
  • Bolletta web.
Enel offerte luce gas

e-Light luce

02 947 55 339

  • Prezzo bloccato per 1 anno;
  • Prezzo luce monoraria: F0 0,056€/kWh; bioraria: F1 0,069€/kWh, F23 0,049€/kWh,
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente;
  • Energia proveniente da fonti rinnovabili;
  • Bolletta web
Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche