ARERA: la Proroga del Bonus Sociale e gli Interventi per la Fase 2

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Buono Amazon fino a 80€ se attivi luce e gas con Sorgenia!

Prezzo super competitivo fisso per 1 anno: luce a 0,022 €/kWh notte e giorno e gas a 0,15 €/Smc, nessun vincolo contrattuale e sconto di 60€ se porti un amico in Sorgenia.

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Buono Amazon fino a 80€ se attivi luce e gas con Sorgenia!

Prezzo super competitivo fisso per 1 anno: luce a 0,022 €/kWh notte e giorno e gas a 0,15 €/Smc, nessun vincolo contrattuale e sconto di 60€ se porti un amico in Sorgenia.

ARERA: gestione della fase 2 del lockdown

Con l'inaugaurazione della fase 2 del lockdown, l'ARERA, l'Autorità garante per l'energia elettrica e il gas e il servizio idrico, è alle prese con le prime misure di intervento per fronteggiare la fase post-emergenza del coronavirus.


Al centro dell'attenzione il rinnovo del bonus sociale per gli aventi diritto fino al 31 luglio e la possibilità di ridurre o azzerare le componenti sulle quote fisse della bolletta elettrica per le PMI.

Segui tutte le news in tempo reale! Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere le ultime news, guide pratiche e le offerte luce e gas.

Bonus Sociale: prolungato fino al 31 luglio 2020

Il passaggio alla fase 2, ancora più incerto rispetto ai mesi scorsi, è caratterizzato da una maggiore instabilità sociale ed economica. A fronte di ciò, l'ARERA, per gli aventi diritto al bonus sociale in scadenza nel periodo 1 marzo - 31 maggio 2020, ha concesso la facoltà di rinnovare la domanda per l'erogazione dei bonus oltre la scadenza originaria prevista, prolungando i tempi fino al 31 luglio 2020.

L'iniziativa dell'ARERA, rivolta a tutti gli utenti che usufruiscono del bonus sociale in bolletta per cui la scadenza è prevista dal 1 marzo al 31 maggio, ha il preciso scopo di sostenere chi, in questo momento particolare, ha difficoltà negli spostamenti. Tra l'altro il bonus sociale negli ultimi mesi è sempre più al centro dell'attenzione dal parte dell'Esecutivo e del Parlamento. Infatti, con il decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2020, a partire dal 2021 il bonus sociale sarà erogato in automatico direttamente in bolletta senza alcuna richiesta da parte dell'utente, attraverso un collegamento tra l'INPS (quindi in base al proprio reddito ISEE) e il SII (banca dati che contiene i codici di fornitura degli utenti).

A chi si rivolge questa norma?In altre parole per gli utenti che godono del bonus sociale in bolletta, di cui è prevista la sua scadenza nell'arco di tempo compreso dal 1 marzo al 31 maggio, possono richiederne il rinnovo fino al 31 luglio 2020: nel frattempo potranno usufruire del bonus in automatico senza alcuna interruzione.

PMI: riduzione quelle quote fisse in bolletta?

Oltre l'aspetto relativo al bonus sociale, l'ARERA sta valutando altre soluzioni per far fronte alle difficoltà dei consumatori durante il lockdown. Come espresso più volte dall'Authority qualsiasi sospensione dei pagamenti da parte dei consumatori metterebbe gravemente a rischio la stabilità del sistema nel suo complesso. Per questo motivo i prossimi interventi potrebbero focalizzarsi solo su alcune quote fisse della bolletta elettrica e in particolare per le PMI (clienti non domestici alimentati in bassa tensione con potenza disponibile a 3,3 kW), riducendo o azzerando le componenti fisse di:

  • trasporto e gestione del contatore: è l'importo che corrisponde ai costi sostenuti dal distributore dell'energia elettrica fino al contatore del cliente;
  • oneri generali di sistema: copertura di costi per attività di interesse generale (ad esempio per lo smaltimento dei rifiuti nucleari o per incentivare la produzione di energie rinnovabili).

Si stima che questa riduzione possa determinare per le attività che hanno dovuto sospendere il proprio lavoro durante l'emergenza una riduzione della bolletta anche superiore al 70%

Altri prossimi interventi dell'ARERA

Per quanto riguarda le risorse idriche, l'auspicio espresso dall'ARERA è indirizzato a stanziare un maggiore investimento di risorse statali per il rafforzamento del "Fondo di garanzia per gli interventi finalizzati al potenziamento delle infrastrutture idriche" istituito presso la CSEA. Infine per il settore dei rifiuti i prossimi interventi saranno mirati all'applicazione di strumenti per contenere gli effetti derivanti dall'attuale emergenza pandemica.

Aggiornato in data

Le ultime News dal mondo Luce e Gas