Servizio a tutele graduali: come funzionano le aste?

Aggiornato in data
min di lettura
Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi 19 Maggio 2024?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi 19 Maggio 2024?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Confronta le offerte luce e gas o scegli quando essere ricontattato.

Cosa prevede l'asta per il servizio di tutele graduali?
Cosa prevede l'asta per il servizio di tutele graduali?

Il 10 gennaio 2024 si terranno le aste con cui verranno scelti gli operatori che serviranno i clienti domestici del Servizio a Tutele Graduali: come verranno selezionati e quali sono le regole con cui si svolgeranno le aste?

Aste del Servizio a Tutele Graduali

Risultati Aste Servizio a Tutele Graduali
FornitoreProvince
Enel EnergiaAosta, Biella, Milano provincia, Verbania, Vercelli, Parma, Piacenza, Torino provincia, Brescia, Milano comune, Belluno, Gorizia, Pordenone, Treviso, Trieste, Bolzano, Trento, Vicenza, Mantova, Modena, Reggio-Emilia, Verona, Roma comune
Hera CommCremona, Genova, La-Spezia, Lodi, Lucca, Massa-Carrara, Alessandria, Asti, Cuneo, Novara, Pavia, Bergamo, Sondrio, Udine, Ancona, Padova, Pesaro-Urbino, Venezia, Ascoli-Piceno, Bologna, Fermo, Ferrara, Macerata, Rovigo, Arezzo, Caserta, Perugia, Rieti, Terni, Viterbo Chieti, Forlì-Cesena, L’Aquila, Pescara, Ravenna, Rimini, Teramo
Edison Energia Avellino, Benevento, Grosseto, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Bari, Frosinone, Latina, Catanzaro, Crotone, Lecce, Reggio-Calabria, Vibo-Valentia, Catania, Enna, Messina, Ragusa, Siracusa
IllumiaComo, Torino comune, Varese, Firenze, Roma provincia, Napoli provincia, Nuoro, Sassari
A2A EnergiaCagliari, Napoli comune, Oristano, Sud Sardegna, Agrigento, Caltanissetta, Palermo, Trapani
Iren MercatoBrindisi, Matera, Potenza, Salerno, Taranto, Barletta-Andria-Trani, Campobasso, Cosenza, Foggia, Isernia
E.ON EnergiaImperia, Lecco, Monza-Brianza, Savona

Fonte ARERA: esercenti del Servizio Tutele Graduali pubblicati il 6 febbraio 2024

Il 10 gennaio 2024 si terranno le aste con le quali verranno identificati gli operatori che riforniranno di energia elettrica i clienti domestici non vulnerabili che, con la fine del mercato tutelato, confluiranno nel Servizio a Tutele Graduali in assenza di un contratto nel mercato libero.

Le aste erano programmate per l’11 dicembre 2023 ma sono slittate al 10 gennaio 2024: lo ha stabilito il governo, che ha inserito il cambio della data del Dl Energia elaborato dal ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica.

Gli operatori verranno selezionati tra i 19 - 16 società energetiche e 3 consorzi - che hanno superato le selezioni di ARERA - Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. A questi si aggiunge anche Octopus Energy che era stata inizialmente esclusa dall’Autorità, ha fatto ricorso al Tar ed è stata ammessa con riserva.

La fine del mercato tutelato per l'energia elettrica era prevista per il primo aprile 2024, ma è stato prorogata al primo luglio 2024.

Chi gestirà le aste?

La gestione delle aste sarà affidata ad Acquirente Unico, una società pubblica appartenente al gruppo pubblico GSE. ARERA non ha ancora rivelato i nomi delle aziende partecipanti alla selezione e che si contenderanno i clienti domestici non vulnerabili che confluiranno nel Servizio a Tutele Graduali.

Gli utenti sono stati suddivisi in 26 aree territoriali e gli operatori avranno la possibilità di aggiudicarsi al massimo il 30% delle aree.

Perché le aree territoriali sono 26?

Il territorio è stato suddiviso sulla base del criterio quantitativo delle 220mila utenze per area, portando dunque alla definizione delle 26 zone. Le province e i comuni più popolosi sono stati divisi per garantire equità tra i fornitori.

Ogni area territoriale sarà servita da un solo fornitore, quello che si sarà aggiudicato quel lotto, il quale può anche servire più aree contemporaneamente.

E se un’area non viene assegnata nella prima asta?

Le aree rimaste non assegnate verranno affidate attraverso un’asta di “riparazione”, svolta con le stesse modalità dell’asta madre ma senza applicazione del limite del 30% al numero di aree aggiudicabili da ciascun partecipante.

Come funzionano le aste?

Le aste si svolgeranno con un sistema a turno unico, a busta chiusa, simultaneo per tutte le aree.

L’asta non si baserà sul prezzo dell’energia elettrica pagato dai consumatori, perché questo sarà definito sulla base del PUN: la gara si concentrerà sul Corrispettivo di Commercializzazione e Vendita.

Il Corrispettivo Commercializzazione e Vendita è il costo mensile fisso, non subordinato ai consumi dell'utente, che nella bolletta della luce troviamo addebitato nella voce Spesa della materia prima energia.

Con questa componente, i fornitori di energia coprono i costi della gestione commerciale del cliente: nel mercato libero viene scelto in maniera indipendente da ciascuna compagnia, nel mercato tutelato viene determinato da ARERA e applicato a tutti i venditori. In altre parole, insomma, l’asta vedrà il confronto su chi offre il prezzo più vantaggioso per fornire l'energia.

Il prezzo dell’energia nel Sistema a Tutele Graduali

Come abbiamo detto, le aste si svolgeranno con un sistema a turno unico, a busta chiusa. Per evitare che la procedura concorsuale finisca per penalizzare gli utenti, è stato stabilito un tetto massimo definito dall’Autorità prima delle aste. Al contrario, nonostante le richieste dei venditori, ARERA ha scelto di non impostare un valore minimo per l’offerta.

Il servizio verrà assegnato ai fornitori che si sono aggiudicati l’area geografica per un periodo di tre anni.

L’esito definitivo della procedura sarà pubblicato il 10 gennaio: a seconda del risultato dell’asta, l’utente potrà restare con il suo vecchio fornitore, ammesso che quest’ultimo abbia vinto la gara per la sua area, oppure passare a un altro fornitore risultato vincitore.

  • Sistema a tutele graduali: come si compone il prezzo?
  • Spesa per la materia energia: Costi di approvvigionamento: Prezzo variabile dell'energia elettrica calcolato su valori consuntivi del prezzo all'ingrosso (PUN ex post) e costo del dispacciamento. 

    Livello base dei costi di sbilanciamento: definito dall'Autorità prima delle aste .

    Un prezzo unico nazionale determinato sulla base dei prezzi di aggiudicazione delle aste.

  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: invariata e analoga al mercato libero.
  • Spesa per oneri di sistema: invariata e analoga al mercato libero.

Che cos’è il Servizio a Tutele Graduali?

Il Servizio a Tutele Graduali è stato introdotto da ARERA per garantire continuità di servizio ai clienti domestici che, alla cessazione del servizio di maggior tutela, non avessero scelto un operatore nel mercato libero.

Le condizioni contrattuali del Servizio a Tutele Graduali corrispondono a quelle delle offerte a Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela (le cosiddette offerte Placet).

Le condizioni prevedono dunque la fatturazione bimestrale: come modalità di pagamento la domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito oppure tramite bollettino. Non viene richiesta nessuna garanzia al cliente in caso di pagamento tramite domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito. In tutti gli altri casi, viene addebitato il deposito cauzionale, nella prima bolletta, pari a 11,5 euro per ogni kW di potenza contrattualmente impegnata.

Il Servizio a Tutele Graduali si configura come provvisorio: si tratta, dunque, di un passaggio intermedio predisposto dall’Authority per accompagnare gli utenti nel passaggio al mercato libero.

Chi potrà accedere al Servizio a Tutele Graduali?

I clienti che sono coinvolti nel passaggio al Sistema a tutele graduali sono circa 5 milioni: si tratta dei clienti domestici del mercato tutelato identificati come non vulnerabili.

I clienti vulnerabili - che versano, cioè, in particolari condizioni di fragilità - continueranno a rifornirsi nel mercato tutelato.

  • Energia elettrica: chi sono i clienti vulnerabili?
  • si trovano in condizioni economicamente svantaggiate (ad esempio percettori di bonus)
  • versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l'utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate dall'energia elettrica (oppure presso i quali sono presenti persone in tali condizioni)
  • sono soggetti con disabilità ai sensi dell'articolo 3 legge 104/92
  • hanno un'utenza in una struttura abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi
  • hanno un'utenza in un'isola minore non interconnessa
  • hanno un'età superiore ai 75 anni

Passaggio al mercato libero

In ogni caso, che tu sia un cliente vulnerabile oppure no, è possibile in qualsiasi momento scegliere un contratto del mercato libero, sia dell’energia elettrica che del gas. Il passaggio al mercato libero è gratuito, non prevede la sostituzione del contatore e non prevede interruzioni di fornitura dell’energia elettrica.

  • Cosa serve per cambiare operatore?
  • dati anagrafici;
  • consumo annuo (in kWh);
  • Conoscere la propria spesa annua;
  • codice POD e/o PDR reperibile in bolletta;
  • potenza impegnata del contatore.

Le ultime News dal mondo Luce e Gas