Voltura Servizio Elettrico Nazionale: Quando Farla, Costi e Tempi

Risparmia con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Voltura Servizio Elettrico Nazionale?

Quale offerta scegliere? Prendi appuntamento e chiedilo ad un esperto oppure confronta le offerte!

Voltura Servizio Elettrico Nazionale

Se devi effettuare una Voltura con Servizio Elettrico Nazionale è importante conoscere tempi, costi e modalità. Si tratta di procedure che destano qualche preoccupazione e che vengono viste come una seccatura. In realtà sono abbastanza semplici e basta avere le informazioni giuste per eseguirle rapidamente.

  • In breve
  • La voltura è una procedura necessaria quando si deve cambiare intestatario di un contratto di fornitura di energia elettrica e non cambia in alcun modo i termini contrattuali stipulati dal precedente intestatario;
  • Servizio Elettrico Nazionale, conosciuto anche come Enel Servizio Elettrico, opera nel mercato tutelato;
  • Vuoi passare al mercato libero? Se desideri cambiare contratto chiama lo 02 947 553 39 oppure fatti richiamare per confrontare le offerte luce e gas e attivare la più conveniente. Servizio gratuito attivo da lunedì a venerdì dalle 8:30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13.

Cosa comporta effettuare una richiesta di voltura al Servizio Elettrico Nazionale e quando è conveniente compilare il modulo pdf per eseguirla? Ecco una breve guida che spiega anche modi, costi e tempi.

Cos’è e Come fare una Voltura con Servizio Elettrico Nazionale

La voltura è quella procedura finalizzata a variare l’intestatario di un contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas. Questa operazione si rende necessaria in presenza di un contatore attivo legato a quello stesso contratto. Ad esempio quando ti stai trasferendo in una nuova casa appena comprata o in affitto.

Pertanto non si tratta di una nuova attivazione, ma semplicemente di un cambio del nominativo in bolletta.

LEGGI ANCHE "Differenza tra voltura, prima attivazione, allaccio e subentro".

Differenze tra subentro e voltura Subentro e voltura sono due procedure simili, che possono essere erroneamente essere considerate la stessa cosa. In realtà il subentro si riferisce ad un contratto già terminato e alla riattivazione del contatore, mentre come abbiamo visto la voltura è un semplice cambio di intestazione

Per eseguire una voltura con Servizio Elettrico Nazionale si possono utilizzare diversi canali, tra cui:

Enel o Servizio Elettrico Nazionale? Servizio Elettrico Nazionale è un’azienda del gruppo Enel che si occupa di fornitura e vendita di energia elettrica, ma esclusivamente per i clienti che intendono attivare offerte in regime di servizio a maggior tutela. La sua controparte aziendale è Enel Energia che si occupa dei clienti del mercato libero. Questa situazione crea spesso confusione, per cui a volte capita di sentire parlare di Enel Servizio Elettrico...

Prima di scegliere uno dei metodi appena descritti, ed iniziare la procedura, è però necessario sapere quali documenti servono per la voltura, in modo da non perdere troppo tempo, ed avere tutto il necessario a portata di mano durante lo svolgimento della pratica.

Nello specifico per una voltura Servizio Elettrico Nazionale è necessario avere:

  • Indirizzo del luogo interessato alla fornitura
  • Dati catastali identificativi dell’immobile oggetto della fornitura.
  • Attestato di proprietà dell’immobile o regolare contratto d’affitto. In alternativa si può presentare la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà per confermare queste informazioni.
  • Uso di destinazione della fornitura nel caso sia diversa da abitazione.
  • Lettura del contatore della luce relativo al contratto da volturare.
  • Codice POD del contatore.
  • Dati anagrafici del vecchio intestatario e del nuovo intestatario.
  • Indirizzo mail e codice IBAN per la domiciliazione bancaria delle fatture.

Ok, ora sei pronto per inviare la richiesta al fornitore utilizzando uno dei metodi sopra descritti: non appena fatta dovrai solo aspettare il modulo pdf che ti invierà direttamente Servizio Elettrico Nazionale e che dovrai compilare in ogni sua parte.

In quali casi si richiede una voltura?

Altro fattore importante è sapere quando si deve richiedere una voltura e quando, invece, dover effettuare procedure come subentro e allaccio.

 
Procedura Contatore Contratto Quando richiedere la procedura
Voltura Esistente Esistente Se serve il solo cambio di anagrafica in bolletta
Subentro Esistente  Assente Quando passiamo ad altro contratto e riattiviamo il contatore
Allaccio  Assente  Assente Quando si devono attivare un nuovo contatore e relativo contratto di fornitura

Pertanto la voltura si richiede più comunemente nel caso di trasloco verso una nuova casa precedentemente abitata (da altro proprietario) e con contratto attivo o nel caso si volesse cambiare l’intestazione da un membro all’altro della famiglia.

Voltura per decesso

Esiste poi una fattispecie particolare, relativa alla voltura per decesso.

In casi di eventi luttuosi infatti un coniuge o un erede diretto possono richiedere questo tipo di voltura che segue una procedura diversa rispetto alle pratiche tradizionali e che può essere concessa anche gratuitamente.

Voltura per decessoAttenzione: per avere la voltura gratuita il nuovo intestatario deve risultare residente all’indirizzo della fornitura al momento del decesso del vecchio intestatario.

Voltura Servizio Elettrico Nazionale: I tempi necessari

Servizio Elettrico Nazionale garantisce la finalizzazione della voltura entro 4 giorni lavorativi dalla presentazione della richiesta. Questo avviene in due fasi distinte:

  • Accettazione della richiesta da comunicare entro 2 giorni.
  • Risoluzione della pratica di voltura nei successivi 2 giorni.

Sfrutta il servizio gratuito di verifica voltura, messo a disposizione da Selectra, per conoscere subito lo stato della tua richiesta!

Ovviamente Servizio Elettrico Nazionale si riserva di poter respingere la richiesta di voltura. Questo avviene soprattutto nei casi in cui la documentazione inviata sia incompleta oppure errata in alcune informazioni. Quindi, ai fini di mantenere dei tempi di voltura rapidi, risulta fondamentale presentare un modulo pdf di domanda completo e con dati veritieri.

Voltura Servizio Elettrico Nazionale: I costi da sostenere

Come accennato in precedenza la voltura con "Enel – Servizio Elettrico Nazionale" prevede dei costi da sostenere per l’esecuzione della pratica. Ecco quali:

  • Servizio Elettrico Nazionale: costi voltura
  • Contributo fisso 23,00€;
  • Contributo oneri amministrativi e distributore locale 26,13€;
  • Imposta di bollo su nuovo contratto 16,00.

Bisogna considerare che sui 2 contributi si dovrà applicare l’IVA al 22% portando il totale del costo voltura Servizio Elettrico Nazionale a circa 75,00€.

Pagamento in bolletta Il costo della procedura, come tutti quelli accessori alla sola fornitura di energia, viene conteggiato sulla prima bolletta utile successiva all’avvenuta voltura.

Attenzione ad un ulteriore particolare riguardo al costo della voltura: se la modalità scelta per il pagamento della fornitura è quella del bollettino postale, il fornitore (in questo caso Servizio Elettrico Nazionale) ha diritto a richiedere un deposito cauzionale di 11,50€ per ogni kW di potenza del contatore.

Conviene richiedere la voltura?

Ai fini di richiedere la giusta procedura per regolarizzare il proprio contratto di fornitura di elettricità è bene domandarsi se la voltura è conveniente dal punto di vista economico.

Infatti con questa procedura si cambia esclusivamente l’intestazione del contratto, ma si accettano allo stesso momento le condizioni di quel contratto esistente. Pertanto potrebbe verificarsi la situazione in cui le nostre esigenze non siano le stesse di chi viveva precedentemente in quella abitazione e quindi anche il contratto di fornitura luce necessita di un cambiamento.

Trova la giusta offerta luce! Se, appena effettuato il trasloco, il contratto luce pre-esistente nella tua nuova casa non ti soddisfa e desideri cambiare, chiama senza impegno il numero 02 947 553 39 oppure fatti richiamare per farti consigliare e richiedere un confronto offerte.

Nel caso volessimo un cambio delle condizioni contrattuali sarà quindi più indicato intraprendere la procedura di cambio fornitore, che ti permetterà di scegliere l’offerta migliore per la tua nuova casa.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche