Traffico Dati: Quanto Consuma Youtube, Google Maps, Netflix

Offerte InternetRisparmia Internet con Selectra

50 GB, minuti illimitati e 100 SMS a 8,95 euro!

Servizio gratuito, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00 e sabato dalle 09:00 alle 13:00.

Offerte InternetRisparmia Internet con Selectra

50 GB, minuti illimitati e 100 SMS a 8,95 euro!

Lascia il tuo numero per essere richiamato gratis oppure scopri i dettagli!

Traffico dati
Utilizzo Dati Netflix Facebook, Spotify e delle principali App per cellulare

L'uso delle app sul cellulare ha come conseguenza il consumo di traffico dati. Riuscire a ottimizzarlo aiuta a risparmiare i GB delle offerte mobile.


  • In breve
  • Il traffico dati nelle offerte mobile viene espresso in GB (Gigabyte) o MB (Megabyte).
  • Il modo più semplice per risparmiare dati mobili è usare internet wifi.
  • Verifica la copertura per la fibra nella zona in cui vivi: chiama lo 06.948.080.95 oppure clicca su "Richiamata gratuita" per poter essere ricontattato.

Cos'è il traffico dati?

Traffico dati, traffico internet e dati mobili sono termini diversi che indicano tutti la quantità di dati che transitano all'interno di una rete di telecomunicazioni. Nell'ambito del mercato internet, invece, vengono usati principalmente in riferimento al mondo degli smartphone e delle offerte internet per cellulari insieme al termine "traffico voce" il quale indica la quantità di minuti da poter dedicare all'effettuazione delle chiamate.

Nelle offerte internet per smartphone vengono espressi sotto forma di GB (Gigabyte) o MB (Megabyte), unità di misura che differisce, invece, dai Gbps e dai Mbps proprio perché legata alla quantità dei dati che vengono trasmessi e non alla velocità di trasmissione. Se desideri approfondire questo argomento, puoi leggere la nostra guida dedicata proprio alle differenze tra GB e Gbps.

La soglia massima di dati mobili che possiamo usare mensilmente sul cellulare dipende dall'offerta che abbiamo sottoscritto. Man mano che usiamo le nostre app preferite o che semplicemente navighiamo su internet dallo smartphone, la quantità di traffico dati che possiamo utilizzare diminuisce progressivamente. Se si azzera prima del rinnovo dell'offerta mobile si può continuare a navigare sui internet dal cellulare gratuitamente solo se si è sotto rete wifi.

Tenere sotto controllo il consumo mensile di GB quindi è importante se vuoi evitare di ritrovarti senza la possibilità di usare internet sul cellulare quanto ne hai più bisogno. Di seguito scoprirai i trucchi che pochi conoscono per continuare a usare le app che preferisci consumando una quantità inferiore di dati mobili.

Come controllare il traffico dati?

Il modo più semplice per tenere sotto controllo il traffico dati è usare le app messe a disposizione dai principali gestori telefonici. TIM, Vodafone, Wind, Tre: tutti i più grandi provider ormai forniscono ai loro clienti la possibilità di scaricare delle app che consentono, tra le numerosissime altre funzioni, di controllare il consumo di dati mobili effettuato. Non sempre, però, usare le app è agevole: se hai terminato i GB è possibile usare l'app del tuo operatore solo sotto rete wifi ma è necessario inserire ogni volta i dati d'accesso. In più, se non hai sufficiente spazio di archiviazione sullo smartphone scaricarle diventa praticamente impossibile.

In casi come questi hai a disposizione altre risorse: l'area clienti sul sito del tuo operatore e il servizio di assistenza.

Se vuoi scoprire le funzioni e le modalità di accesso all'area clienti o come contattare l'assistenza del tuo operatore, puoi leggere le nostre guide:

Quanti dati consumano le nostre app preferite?

Tenere sotto controllo il consumo dei Giga, però, significa anche saperlo gestire al meglio.

Sapevi, per esempio, che alcune app consumano traffico dati anche quando non le stai usando? Prova a pensare a tutte quelle app che ti inviano notifiche automaticamente: Facebook che ti avverte di un messaggio o un commento sotto un tuo post, per esempio, WhatsApp che ti informa della ricezione di un nuovo messaggio o semplicemente l'aggiornamento del widget legato al Meteo. App come queste restano attive in background: consumano una quantità, seppure minima, di dati mobili anche quando non le stai usando.

Quando le usi attivamente, la quantità di traffico dati che consumi dipende molto dall'attività che svolgi.

Generalmente, in particolare, le attività che tendono a consumare una maggiore quantità di Giga sono: guardare video o film in streaming, effettuare video-chiamate e scambiarsi documenti di grandi dimensioni, video o immagini. Modificando qualche piccola impostazione, però, si riesce a consumare meno Giga senza grosse rinunce. Scopriamo nel dettaglio quanto consumano alcune delle app più usate e come fare per risparmiare traffico dati.

Vediamo quindi:

Iniziamo subito con il più importante dei social network.

Facebook: quanti Giga consuma?

Secondo l'analisi di Wirefly, un uso costante dell'app di Facebook comporta un consumo medio di circa 1,5 MB al minuto. Non è molto ma si può fare facilmente in modo che vengano consumati meno dati. 

Per farlo, procedi in questo modo:

  • apri l'app Facebook e clicca sull'icona con le tre barre orizzontali sovrapposte, situata in alto a destra dello schermo;
  • scorri fino alla fine dell'elenco e clicca su "Uso dei dati".

Oltre ad avere una stima della quantità di traffico dati che hai effettuato sull'app di Facebook negli ultimi 7, 30 e 90 giorni, in questa sezione puoi scegliere se attivare la "Modalità di risparmio dei dati". Per farlo basta spostare verso destra l'indicatore accanto all'omonima dicitura.

Attivare questa funzione ridurrà leggermente la qualità delle foto che visualizzi su Facebook tramite app.

Un'altra modifica che puoi fare consiste nella riproduzione automatica dei video soltanto sotto rete wifi.

Per procedere, accedi all'app e:

  • clicca sull'icona con le tre barre orizzontali sovrapposte, in alto a destra dello schermo;
  • scorri fino a "Impostazioni" e cliccaci su;
  • scorri fino alla sezione "Contenuti multimediali e contatti";
  • oltre a verificare che la qualità delle foto sia impostata su "Bassa" clicca su "Riproduzione automatica dei video" e assicurati che la spunta sia attiva in corrispondenza della voce "Riproduci automaticamente i video su Wi-Fi".

Se usi frequentemente Facebook, agendo su queste due impostazioni riuscirai a consumare meno MB.

Quanti Giga consuma un video su Youtube?

Stando al blog di Youtube, il consumo di un video sulla piattaforma dipende da svariati fattori: la sua durata; la larghezza di banda, la qualità di riproduzione del video. La qualità del video è l'aspetto più importante sul quale possiamo intervenire per consumare meno Giga.

Per farlo puoi agire in due modi. Iniziamo dalle impostazioni generali dell'app:

  • apri Youtube;
  • clicca sulla tua immagine di profilo in alto a destra dello schermo;
  • clicca su "Impostazioni" e successivamente su "Generali";
  • fatto ciò clicca sulla terza voce, "Limita uso dati mobili".

In questo modo la riproduzione dei video in HD sarà disponibile soltanto sotto rete wifi.

Oltre a questa impostazione, apri il video che vuoi guardare sull'app Youtube e procedi in questo modo:

  • mettilo in pausa;
  • clicca sui tre pallini verticali in alto a destra;
  • clicca sulla voce "Qualità" e scegli quella che preferisci tenendo a mente che più bassa è la qualità del video meno KB consumerai durante la riproduzione;
  • riattiva la riproduzione del video.

Considera che la qualità minima della riproduzione è 144p e che agendo su questa impostazione ridurrai esclusivamente la qualità del video, non dell'audio.

Cos'è la larghezza di banda (bandwidth)? La larghezza di banda, o bandwidth, indica la massima velocità di trasferimento dei dati di una rete in un determinato momento su una specifica connessione. Viene espressa in hertz.

Quanti dati consuma Spotify?

Spotify è una delle app più usate per ascoltare musica online tanto che alcune offerte internet, come Vodafone One Pro, mettono a disposizione opzioni per il mobile che la includono. Se la tua offerta mobile, però, non include Spotify è il caso di modificare qualche impostazione per limitare il consumo del traffico dati.

Procedi in questo modo:

  • apri Spotify;
  • clicca sull'icona a forma di ingranaggio situata in alto a destra dello schermo;
  • clicca su "Risparmio dati" e attiva l'opzione spostando la pallina verso destra.

In questo modo ridurrai la qualità delle immagini e disabiliterai i Canvas, ovvero i brevi video animati che Spotify in alcuni casi sostituisce alla copertina degli album in riproduzione.

Il consumo dati di Google Maps

Secondo una ricerca condotta da Whistleout Google Maps consuma circa 0,73 MB di dati mobili ogni 20 minuti circa di attività. L'aspetto più interessante di questa app, però, è proprio l'attenzione verso l'uso dei dati. Google Maps, infatti, permette di scaricare le mappe per averle a disposizione offline: in questo modo il navigatore funziona ugualmente anche con i dati mobili disattivati.

Si può scegliere di archiviare le Mappe Offline di Google Maps sia sulla memoria del telefono, sia sulla scheda SD, a seconda delle proprie esigenze. In più, quanto si è sotto rete wifi Google Maps aggiorna automaticamente le Mappe Offline dei luoghi visualizzati recentemente. Per accedere alle impostazioni legate alle mappe offline di Google Maps è sufficiente fare click qui.

Quanto consuma Netflix?

Netflix è uno dei principali punti di riferimento degli appassionati di film e serie tv in streaming. Scaricando l'app ufficiale, poi, è possibile guardare le proprie serie preferite praticamente ovunque. Pochi sanno, però, che proprio grazie all'app è possibile scaricare le puntate delle serie tv amate per poterle guardare offline. Se si scaricano sotto rete wifi, il consumo del traffico dati con Netflix diventa irrisorio. Ma andiamo con ordine.

Netflix è molto chiaro sui consumi tanto che sul sito ufficiale si legge che:

La riproduzione di serie TV o film su Netflix utilizza circa 1 GB di dati all'ora per ogni streaming di video in definizione standard e fino a 3 GB all'ora per ogni streaming di video in HD

Netflix.com

Il download richiede il consumo di una quantità molto simile di traffico dati: proprio per questo è consigliabile effettuarlo sotto rete wifi.

Oltre al download è possibile agire sulle impostazioni per ridurre la qualità della riproduzione video e consumare una quantità ancora inferiore di dati. Su Netflix, in particolare, è possibile scegliere di riprodurre i video alle seguenti qualità:

Qualità video Netflix e consumo GB
Qualità Consumo GB
Bassa fino a 0,3 GB l'ora
Media fino a 0,7 GB l'ora
Alta fino a 3 GB l'ora in HD e fino a 7 GB in Ultra HD
Auto si regola automaticamente per assicurare la migliore qualità video in base alla velocità della connessione internet disponibile

Puoi personalizzare la qualità della riproduzione dei video seguendo questa procedura:

  • accedi a Netflix e seleziona un profilo diverso da quello Kids (è l'unico profilo che non permette di gestire la qualità dei video);
  • clicca su "Account";
  • nella sezione "Il mio profilo" seleziona "Impostazioni di riproduzione";
  • seleziona l'impostazione che preferisci;
  • clicca su "Salva".

Tieni a mente che le modifiche verranno apportate entro circa 8 ore.

Netflix ti permette di personalizzare le impostazioni relative ai dati mobili in modo da ridurre il consumo del traffico dati quando guardi film e serie tv dal cellulare.

Per farlo segui queste indicazioni:

  • accedi a Netflix usando l'app e scegli il profilo che preferisci a esclusione di quello dedicato ai bambini;
  • seleziona l'icona del menù "Altro" in basso a destra dello schermo;
  • clicca su "Impostazioni app";
  • seleziona "Consumo dati cellulare";
  • seleziona l'opzione che preferisci tra quelle disponibili.

Puoi scegliere, in particolare, una delle seguenti qualità per i video:

  • Automatico: sarà Netflix a scegliere l'opzione migliore in base alla velocità della connessione internet;
  • Solo Wi-Fi: permette di riprodurre film e serie tv in streaming solo se si è sotto rete wifi;
  • Risparmio dati: viene permessa la riproduzione massima di circa 6 ore di streaming ogni GB di dati;
  • Uso massimo dei dati: viene consigliata soltanto a chi possiede una tariffa internet con GB illimitati. Può arrivare a consumare circa 1 GB di dati ogni 20 minuti di streaming.

Quando aumentare i GB?

La quantità di GB di cui si può aver bisogno mensilmente varia moltissimo dalle abitudini. Se si usa il cellulare semplicemente per stare sui social anche 10 GB al mese possono essere sufficienti. Se, invece, la connessione del cellulare viene usata come hotspot, se si ama ascoltare musica su Spotify o guardare film in streaming si Netflix 10 GB non sono più sufficienti. In casi come questi è meglio scegliere una offerta mobile che metta a disposizione almeno 30 GB al mese in modo da non doversi preoccupare eccessivamente dei consumi.

Di seguito, alcune delle offerte più interessanti per cellulari messe a disposizione dai principali operatori.

Confronto Offerte Mobile
Nome Caratteristiche

Fastweb Mobile
8,95 euro al mese

  • 30 GB di internet sulla rete Fastweb;
  • Minuti illimitati;
  • 100 SMS;
  • GB WOW FI illimitati.

Costo SIM Gratis, in promozione

 06 948 046 12  o  Richiamata 

Fastweb Mobile Business
15,00 € + IVA al mese

  • 50 GB di internet;
  • Minuti illimitati;
  • 100 SMS
  • GB WOW FI illimitati.
 06 948 046 12  o  Richiamata 

TIM Supergiga 20
9,99 euro al mese

  • 20 GB internet;
  • Primo mese gratis.

Offerta "solo dati" per tablet o chiavette internet.

 06 948 046 24  o  Richiamata 

TIM Supergiga 50
13,99 euro al mese

  • 50 GB internet;
  • Primo mese gratis.

Offerta "solo dati" per tablet o chiavette internet.

 06 948 046 24  o  Richiamata 

Wind Mobile All Digital
11,99 euro al mese

  • 40 GB internet;
  • Minuti illimitati.
 06 948 046 31  o  Richiamata 

Ho Mobile
a partire da 5,99 euro al mese

  • 70 GB internet su rete 4G Vodafone;
  • Minuti illimitati;
  • SMS illimitati.
 Attiva Qui 
Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche