Confronta, Scegli e Risparmia! Chiama lo

02.947.553.39 Fatti Richiamare

Hotspot e tethering: come funzionano e si come attivano

Risparmia Internet con Selectra

Fibra a soli 17,90 € mese!

Verifica in 2 minuti la copertura nella tua zona: servizio gratuito e senza impegno!

Cosa sono l'hotspot e il tethering e come si attivano

Hotspot e tethering sono due funzionalità disponibili nei dispositivi mobile e nei tablet che permettono di condividere la connessione internet mobile.

Il tethering e l'hotspot sono due interessanti e utilissime funzioni presenti su tutti i dispositivi mobile di ultima generazione. Si trovano sugli smartphone Android e iOS, per esempio, così come sui tablet Samsung e sugli iPad e permettono di condividere la connessione mobile con PC e altri dispositivi mobili.

  • In breve
  • Hotspot e tethering ti permettono di usare la rete mobile per collegarti a internet anche da casa o in viaggio.
  • Per farlo, assicurati di aver attivato un'offerta mobile con molti GB.
  • Se la tua offerta mobile ne ha pochi, attivane una adeguata. Scopri le più vantaggiose contattando l'assistenza allo 06.948.080.95 o usando il servizio di richiamata: è gratuito!

Che differenza c'è tra hotspot e tethering?

che differenza c'è tra la connessione hotspot e tethering

L'hotspot e il tethering sono funzioni presenti ormai in tutti i dispositivi mobile di ultima generazione. Sono disponibili negli smartphone e nei tablet Samsung, così come negli iPhone e negli iPad. La loro modalità di attivazione cambia un po' in base al sistema operativo (Android o iOS) presente sul dispositivo e alla sua versione. Il funzionamento, però, è praticamente identico.

Entrambe permettono di fare la stessa cosa, anche se in modi diversi: condividere la connessione mobile con un PC portatile o un altro dispositivo mobile. Possono essere usati, a seconda dei casi, anche per connettersi a internet tramite wireless su un computer fisso privo di schede wifi e bluetooth. Per questo, sono una vera risorsa nelle più svariate occasioni.

Qual è, però, la differenza tra hotspot e tethering? È molto semplice da comprendere, in realtà.

La connessione tramite hotspot fa uso della scheda di rete wireless dello smartphone. Il cellulare, quindi, si trasforma in una sorta di router per consentire ai PC e agli altri dispositivi mobile di individuare l'SSID di rete mobile e di usarlo per accedere a internet. Per agganciarsi all'hotspot, quindi, è necessario che sul PC sia installata una scheda di rete wifi.

Il tethering, invece, permette un uso alternativo rispetto al wireless e per questo è ottimo nel caso in cui si voglia condividere la connessione mobile con un computer fisso. Le modalità per attivarlo, infatti, sono due:

  • tramite USB: la soluzione perfetta per moltissimi computer fissi anche se non sempre è utilizzabile;
  • tramite bluetooth: per usarlo con un computer fisso è necessaria una chiavetta bluetooth.

Come funziona e come si attiva l'hotspot sugli smartphone?

attivare l'hotspot per condividere la connessione

Attivare l'hotspot sugli smartphone e sui tablet è semplicissimo. L'indispensabile è aver scelto una buona offerta mobile: vanno bene sia le offerte "solo dati", sia quelle "voce e dati" a patto che abbiano una quantità adeguata di gigabyte. La modalità di attivazione varia in base al sistema operativo dello smartphone e alla versione ma generalmente è davvero semplice e intuitivo.

Attivare l'hotspot sugli smartphone Samsung Android

Se hai uno smartphone o un tablet Android, procedi in questo modo:

  • nella schermata principale del telefono, fai scorrere il dito dall'alto verso il basso per accedere l'area dedicata alle funzioni ad accesso rapido;
  • scorri con il dito da destra verso sinistra fino a trovare la voce Router Wi-Fi e cliccaci su;
  • se sei sotto copertura wireless, comparirà una finestra con il seguente messaggio: "Attenzione - Se si attiva Router Wi-Fi, il Wi-Fi verrà disattivato."
    Bisogna cliccare su ok.

Fatto. Per disattivarlo puoi semplicemente ripetere la stessa procedura oppure attivare direttamente il wifi se hai copertura wireless.

In alternativa, puoi attivare l'hotspot dal menù Impostazioni > Tethering e Router Wi-Fi > Router Wi-Fi per poi spostare il segno di spunta verso destra.

Una volta attivato l'hotspot puoi accedere alla sezione Tethering o Router Wi-Fi Attivo per passare alla sezione dedicata alle impostazioni di configurazione: ti permette di visualizzare la lista dei dispositivi connessi e ti fornisce indicazione sull'SSID di rete e sulla password.

Attivare l'hotspot sugli iPhone e iPad

Hai un dispositivo iOS? Attivare l'hotspot è altrettanto semplice. Vai nella sezione Impostazioni > Condivisione della Connessione e fare click sulla stessa voce per attivare l'hotspot.

A questo punto bisogna fare in modo che il dispositivo si connetta alla giusta rete wifi. Bisogna cercare, quindi, il nome di rete tra la lista di quelle che rileva il dispositivo e inserire la password. È possibile trovare entrambe queste informazioni sulle schermate Router Wi-Fi e Condivisione della Connessione non appena si attiva l'hotspot sul mobile.

Come si attiva il tethering USB e quello bluetooth?

Attivare il tethering

In alcuni casi è necessario usare il tethering piuttosto che l'hotspot. Generalmente si preferisce il tethering quando la scheda wifi del PC che deve ricevere la connessione è danneggiata o inesistente (come nel caso dei computer fissi). La procedura è molto simile anche se un po' più articolata.

Attivare il tethering bluetooth sugli smartphone e tablet Android e iOS

Il primo passo da fare è associare lo smartphone al PC e per farlo si procede in questo modo:

  • si attiva il bluetooth sul PC;
  • sullo smartphone ci si reca in Impostazioni > Bluetooth e si clicca sul nome del cellulare per attivare la visibilità per tutti i dispositivi.

A questo punto viene avviato un timer perché la visibilità, per questioni di sicurezza, viene resa disponibile solo per un periodo di tempo molto limitato. Si hanno, infatti, circa 2 minuti per attivare il bluetooth anche sul PC e associare lo smartphone (per farlo bisognerà inserire la password che fornirà il cellulare).

Una volta che i dispositivi sono associati, si procede all'attivazione del tethering sul cellulare recandosi in Impostazioni > Tethering e Router Wi-Fi e cliccando sulla voce Tethering Bluetooth.

A questo punto il PC rileva automaticamente la connessione e permette l'accesso a internet.

Per gli smartphone iOS la procedura è simile. Si associa lo smartphone al PC seguendo la procedura spiegata poco fa, dopodiché ci si reca nella sezione Impostazioni dello smartphone > Condivisione della Connessione > Bluetooth.

Il gioco è fatto: il PC dovrebbe essere in grado di collegarsi a internet usando la connessione mobile.

Attivare il tethering USB sugli smartphone e tablet Android e iOS

La seconda modalità legata all'uso del tethering è molto più semplice da usare anche se è quella che generalmente dà più problemi soprattutto sugli smartphone Android. Si tratta del tethering USB. È abbastanza comoda da usare per attivare rapidamente la connessione a internet su un computer fisso se non si possiede una chiavetta bluetooth.

Per usarla, basta collegare lo smartphone (Android o iOS) al PC tramite cavetto USB e seguire una delle seguenti procedure:

  • se si ha un Android: bisogna recarsi in Impostazioni > Tethering e Router Wi-Fi > Tethering USB;
  • se si possiede un iPad o un iPhone è necessario cliccare su Impostazioni > Condivisione della Connessione e cliccare su USB.

Dove sorge il problema? Se si cerca di usare il tethering in questa modalità su uno smartphone Android generalmente accadono 2 cose:

  1. non è possibile attivarlo;
  2. se è possibile attivarlo, la connessione tende a saltare o a essere estremamente lenta.

Il primo caso è il più frequente e le possibili cause sono molte: il tipo di APN (Access Point Name) dello smartphone e, di conseguenza, una impostazione di default fornita dall'operatore di rete mobile, un bug legato alla versione di Android, un problema legato all'aggiornamento dei driver del PC in uso. Purtroppo non sempre si riesce a risolvere.

Per verificare se il problema è dato dall'APN bisogna recarsi in Impostazioni > Altre reti > Reti mobili > Profili e cliccare sul nome dell'operatore evidenziato con il pallino verde.  A questo punto bisogna scorrere fino a Tipo APN: se è presente solo la dicitura "default" il problema potrebbe essere proprio questo. L'ideale è che sia seguita dalla dicitura dun, per l'accesso remoto. Prima di eseguire modifiche in tal senso, però, è sempre consigliabile contattare il servizio clienti del proprio operatore mobile per essere guidati nella corretta configurazione.

Considerati i numerosi problemi che questa modalità tende a dare con gli smartphone Android l'ideale, se non si riesce a usare questa funzione, l'ideale è scegliere una modalità diversa per condividere la connessione internet.

Le caratteristiche degli hotspot free

Gli hotspot free (o free wifi) sono punti d'accesso gratuiti messi a disposizione da aeroporti, hotel, ristoranti e altri luoghi pubblici che permettono agli utenti di collegarsi gratuitamente alla rete internet in modo da non consumare i GB della loro offerta mobile. In altre parole, quindi, servono a collegarsi gratis a internet.

Ci si può collegare a internet tramite tutti i dispositivi mobile dotati di una scheda di rete wireless: basta attivare il wifi sullo smartphone, sul PC o sul tablet e individuare l'SSID della rete gratuita per poter iniziare a navigare. Sono "free" perché non è richiesta una password per l'accesso.

Sebbene possano far comodo, in realtà questi punti d'accesso sono molto sensibili agli attacchi hacker: se non si dispone di un ottimo firewall sul PC o sullo smartphone è meglio evitare. Il rischio principale è il furto di dati personali (immagini, documenti e dati d'accesso) che si ritenevano al sicuro ma che in realtà, in queste situazioni, lo sono davvero poco.

Proprio per questo motivo su alcuni smartphone la possibilità di collegarsi a internet tramite i free wifi viene scoraggiata: quando ci si collega alla rete, il browser internet smette di funzionare. Il problema è facilmente risolvibile in caso di necessità: basta seguire le indicazioni presenti nella nostra guida per sbloccare la sicurezza wifi.

Come usare una chiavetta internet come hotspot?

Chiavetta internet per hotspot

L'aspetto più interessante degli hotspot è che, se si possiedono gli strumenti giusti, possono rappresentare una vera e propria alternativa anche alle connessioni ADSL classiche. Usare la rete mobile per collegarsi a internet anche da casa ha i suoi vantaggi soprattutto quando la zona in cui si vive non è coperta ancora dalla fibra ottica e le alternative legate all'avere una connessione stabile e veloce si riducono drasticamente. 

La rete mobile, in questi casi, è un'ottima soluzione alternativa quando si è alle prese con la scelta della connessione wifi da attivare. Basti pensare che la velocità minima di download è pari in questi casi a 30 megabit/s se si ha una connessione 4G. Se, invece, si ha una 5G la velocità di download è molto vicina a quella che riesce ad assicurare la fibra ottica.

La scelta della quantità di GB necessari dipende molto dall'uso che si fa della connessione domestica. In base a questo, poi, si scelgono le offerte da attivare. Se, per esempio, si usa internet soltanto per controllare la posta elettronica, inviare qualche e-mail, navigare sui social e guardare qualche video musicale di tanto in tanto 30 GB sono più che sufficienti.

Se, invece, oltre alle attività precedenti, si ha anche l'abitudine di guardare film in streaming di frequente allora la quantità di GB mensili deve essere più alta. Per cercare, orientativamente, di capire di quanti GB puoi aver bisogno al mese tieni presente che solitamente guardare un film in HD in streaming consuma circa 2 GB di dati. Di seguito, una selezione delle migliori offerte da attivare per fare il pieno di GB: clicca qui per scoprirle.

Se hai un modem/router tradizionale con ingresso USB, per condividere la connessione internet mobile di basterà collegare la chiavetta a uno degli ingressi USB del modem.

I vantaggi dei modem per SIM

I modem per SIM sono una ulteriore alternativa alle chiavette internet e sono l'ideale per chi è alla ricerca di una soluzione più stabile. Permettono, infatti, di creare una rete domestica vera e propria, con tutti i vantaggi che questa soluzione mette a disposizione. Per avere internet a casa, anche in questo caso, si usa la rete mobile: basta inserire la SIM dell'operatore all'interno del modem/router per poter portare la connessione internet ovunque si voglia.

Rispetto alle chiavette internet i vantaggi offerti dai modem/router per SIM sono numerosi:

  • offrono la possibilità di configurare la rete domestica cambiando il nome di rete e la password e, a seconda del modello, mettono a disposizione anche più funzioni (creare una rete ospite, per esempio);
  • permettono a più dispositivi di collegarsi tramite wifi alla rete domestica;
  • se sono dotati di antenne esterne, permettono di diffondere al meglio il segnale wireless coprendo più aree dell'abitazione;
  • possono essere facilmente usati per avere internet in una casa-vacanze, per esempio, in hotel e ovunque se ne abbia bisogno perché non necessitano del collegamento alla linea telefonica.

Una buona copertura mobile è indispensabile! Per poter usare la rete mobile per avere internet a casa in modo stabile è necessario che l'operatore scelto abbia una buona copertura nella zona in cui si vive. Per questo, prima di passare alla valutazione delle offerte internet è indispensabile verificare la copertura mobile dei singoli operatori. Per farlo, contatta l'assistenza allo 06.948.080.95 o usa il servizio di richiamata: è gratuito!

Offerte internet per hotspot e tethering

Se stai pensando di usare in modo stabile la rete mobile per avere internet a casa è meglio che tu faccia il pieno di GB evitando di usare a lungo l'offerta attivata sullo smartphone per l'hotspot. In questo modo, non rischierai di restare senza connessione internet sul cellulare quando ne hai più bisogno.

Le offerte migliori da sottoscrivere sono quelle messe a disposizione dagli operatori virtuali: Iliad, per esempio, Ho.Mobile e Fastweb Mobile. Di seguito, però, troverai anche le offerte messe a disposizione da Wind così da scegliere quella che più si adatta ai tuoi consumi. Se vuoi, invece, cambiare operatore mobile, ti consiglio di fare un salto sull'articolo che parla delle migliori offerte del mese.

Offerte adatte all'hotspot
Nome Caratteristiche

Fastweb Mobile
  euro al mese

  • 30 GB di internet sulla rete Fastweb;
  • Minuti illimitati;
  • 100 SMS;
  • GB WOW FI illimitati.

 

 06 948 046 12  o  Richiamata 

Fastweb Mobile Business
  al mese

  • 50 GB di internet;
  • Minuti illimitati;
  • 100 SMS
  • GB WOW FI illimitati.
 06 948 046 12  o  Richiamata 

TIM Supergiga 20
  euro al mese

  • 20 GB internet;
  • Primo mese gratis.

Offerta "solo dati" per tablet o chiavette internet.

 06 948 046 24  o  Richiamata 

TIM Supergiga 50
  euro al mese

  • 50 GB internet;
  • Primo mese gratis.

Offerta "solo dati" per tablet o chiavette internet.

 06 948 046 24  o  Richiamata 

Wind Mobile All Digital
  euro al mese

  • 40 GB internet;
  • Minuti illimitati.
 06 948 046 31  o  Richiamata 

Ho Mobile
a partire da   euro al mese

  • 70 GB internet su rete 4G Vodafone;
  • Minuti illimitati;
  • SMS illimitati.
 Attiva Qui 

Clicca sul banner qui sotto per scoprire tutte le offerte fisso e mobile che puoi attivare:

Offerte Internet Casa
          Confronta le Offerte
Aggiornato in data

unisciti al canale telegram selectra