Confronta, Scegli e Risparmia! Chiama lo

02.947.553.39 Fatti Richiamare

Cos'è e Dove Posso Trovare l'SSID di Rete?

Risparmia Internet con Selectra

Attiva la Fibra a soli 22,90€ mese! 

Offerta urlo! Chiama ora e Verifica in 2 minuti. Servizio gratuito.

cambiare nome ssid

Dove trovo l'SSID di rete per la connessione ad internet

Se ti sei imbattuto in termini come SSID, caratteri ASCII o router e vuoi chiarirne il significato sei nel posto giusto! In questo articolo facciamo un po' di chiarezza sulla loro differenza e sul loro utilizzo.

Sicuramente ti sarà capitato di doverti connettere alla tua rete wi-fi, a quella di un tuo amico o alla rete pubblica di una città. Per avere accesso alla connessione devi conoscere l'SSID di rete. Oppure, caso più frequente, dopo aver confrontato le offerte internet e aver cambiato operatore, hai riscontrato problemi a trovare l'SSID indispensabile per connetterti al wifi.  Dove puoi trovarlo ma soprattutto a cosa serve? Sei nel posto giusto per avere una risposta alle tue domande. 

  • L'essenziale
  • Capire che cos'è un SSID. Vedrai sarà più facile di quanto sembra!
  • Capire dove trovare l'SSID ed eventualmente come modificarlo. 
  • Fai un controllo sulla copertura per la fibra ottica nella zona in cui vivi per scoprire qual è la massima velocità di download che puoi avere! Chiama senza impegno lo 06 948 080 95 o fatti richiamare.

L'ssid è la chiave di sicurezza di rete e lo trovi accedendo alle impostazioni del router tramite l'indirizzo IP dove potrai anche cambiare la password di rete. Ti spieghiamo dove e come trovarlo, perchè nasconderlo e come cambiarlo.

Cosa significa SSID?

Si tratta dell'acronimo in inglese di Service Set Identifier, cioè il nome identificativo della rete wireless WLAN. Una volta attivato il wi-fi da un pc o da un dispositivo mobile, viene visualizzato nella lista di tutte le reti disponibili. In questo modo potrai scegliere con esattezza la rete alla quale hai intenzione di connetterti.

La configurazione dello SSID è generalmente assegnata dall'operatore scelto per la connessione internet. Dato che l'SSID è un nome che viene sovente mostrato agli utenti, esso consiste in genere in una serie di caratteri ASCII; tuttavia lo standard non specifica nulla in proposito. Altre volte l'SSID potrebbe essere nascosto e non visibile da tutti.

Facciamo un esempio pratico.

Poniamo il caso che dopo aver confrontato le migliori offerte internet tu abbia stipulato un contratto con Tim e che l'offerta preveda l'invio del modem in comodato d'uso. L'SSID inizierà con TELECOM seguito da una serie di numeri. Per procedere alla connessione del proprio dispositivo, sarà necessario trovare il nome della tua rete (quindi l'SSID) esatto e inserire la password fornita sempre dal tuo operatore.

Cosa sono i caratteri ASCII? I caratteri ASCII sono uno dei metodi utilizzati nei computer per rappresentare una serie di dati all'interno dei software. La codifica ASCII di base rappresenta i caratteri su 7 bit, 128 caratteri possibili, da 0 a 127.

Dove trovo il mio SSID?

L'SSID di default è indicato sull'etichetta sotto il router WIFI, proprio dove solitamente c'è la password di rete ed è fornito dall'operatore con cui hai deciso di stipulare il contratto ADSL o fibra ottica. Se invece hai modificato l'SSID e non ricordi quale hai inserito un modo molto semplice per trovarlo consiste nel collegarti tramite cavo Ethernet e accedere direttamente alle impostazioni del router.

Cosa significa WPA2?

Oltre al nome di rete nell'etichetta posteriore del router si trovano spesso altre sigle importanti. Una di questa è WPA2. Questa sigla sta a indicare semplicemente il sistema di cifratura usato per lo sviluppo della password della rete wireless. Essa è composta da un codice alfanumerico ed è richiesta per accedere alla connessione internet privata. Se non si conosce la chiave di rete WPA2 è impossibile usufruire della connessione WI-FI selezionata.

Il WPA2 è uno standard di crittografia molto recente, che consente una maggior protezione rispetto ai più datati algoritmi di cifratura più semplici come il WEP (Wired Equivalent Privacy) e il WPA (WI-FI Protected Access). Puoi saperne di più sull'argomento leggendo il nostro approfondimento su come rendere sicura la rete domestica.

Posso cambiare il nome di rete senza cambiare operatore?

Certamente! Anzi, è più che consigliato farlo. Per cambiare il nome di rete sarebbe opportuno utilizzare il manuale ma può capitare di averlo perso o buttato per sbaglio. Puoi risolvere molto facilmente però!

Prima di tutto accendi il pc o il dispositivo con cui di solito ti connetti alla rete. Verifica di essere connesso proprio alla rete di casa tua, possibilmente tramite cavo Ethernet. Apri il browser internet e accedi al pannello di configurazione del modem digitando nella barra degli indirizzi l'indirizzo IP del tuo router.

Article

Scopri quanto navighi veloce!

Fai lo speed test per scoprire la tua effettiva velocità di download: è gratis e richiede meno di 1 minuto.

Dove trovo l'indirizzo IP del router?

Se ti risulta impossibile ottenere l'indirizzo IP non disperare, perché nel caso in cui non dovesse essere indicato né su un'eventuale etichetta appiccicata sul dispositivo stesso né sul manuale utente, puoi individuarlo direttamente dal computer. È molto più semplice trovare l'indirizzo IP del router utilizzando un computer.

  • Trovare l'indirizzo IP con un PC
    Se possiedi un pc con sistema operativo Windows devi premere il tasto START, vai in CERCA e digita CMD o Prompt dei Comandi. Si tratta del pannello di comando del sistema operativo. Ora non dovrai fare altro che digitare il comando ipconfig. Cerca la voce gateway predefinito: l'indirizzo IP del tuo router è proprio quello.
  • Trovare l'indirizzo IP con un Mac
    Se invece usi un Mac, dovrai andare in Preferenze di sistema e aprire il pannello di controllo Network cercando il parametro Router. Bene questo è l'indirizzo IP del tuo router.

Presta attenzione! Una volta entrato nella pagina del router, se non sei un esperto, modifica solo le impostazioni generali come il nome o la password. Modificando altre impostazioni più tecniche potresti compromettere il buon funzionamento della rete.

Perché e come nascondere l'SSID?

Nascondere l'SSID (o il nome di rete) è un'ottima strategia per aumentare la sicurezza della rete wifi domestica. Solitamente, infatti, la classica scansione delle reti WI-FI disponibili che si effettua quando si ha bisogno di connettersi a internet, viene effettuata in modo automatico dal PC o dallo smartphone. Già in questo primo step, però, è possibile garantirsi un adeguato livello di privacy scegliendo di nascondere l'SSID della rete wireless. Così facendo non comparirà nell'elenco delle reti disponibili.

Prima di nascondere il tuo SSID, è cosa buona e giusta capire quali implicazioni può avere questa pratica su di te. Ciò che cambierà è la modalità per accedere nella tua rete WI-FI. Non sarà più sufficiente effettuare l’accesso tramite WPS (WI-FI Protected Setup, il setup standard che permette ad un dispositivo wireless di collegarsi alla rete internet, senza l’impiego di un cavo LAN). Pertanto, qualora dovessi cambiare PC o smartphone, dovrai ricordarti perfettamente il nome del tuo SSID per accedere almeno la prima volta. Quindi prima di nascondere il nome della tua rete, segnati su un foglio i dati necessari per accedere in futuro se necessario.

Per nascondere l'SSID di rete, accedi al tuo router come amministratore, apri una nuova scheda del browser all'indirizzo 192.168.0.1 oppure 192.168.1.1, inserendo il nome utente e password. La schermata che si apre è diversa per ogni modello di router. Cerca di individuare l’opzione Trasmissione SSID, Broadcast SSID o Nascondi SSID per rendere segreto il nome della rete. Ultimato questo passaggio, potrai essere sicuro di aver aumentato il livello della tua privacy.

Come cambiare il mio SSID o il nome wifi?

Scegliere di cambiare l'SSID assegnato di default dall'operatore internet è importante non solo ai fini della sicurezza. Può essere utile, infatti, anche per rendere più semplice agli ospiti individuare la tua rete wireless e usarla per connettersi a internet in modo più agevole. Modificando l'SSID non sarai costretto ad andare a verificare manualmente il nome preciso che di default è composto da una serie di caratteri alfanumerici. Se non sei esperto e non te la senti di modificare l'SSID in autonomia, la soluzione più semplice è contattare il servizio clienti del tuo gestore internet e, grazie all'assistenza di un operatore, farsi guidare passo passo.

Se non hai bisogno di assistenza, puoi procedere in autonomia: ti basterà conoscere l'indirizzo IP del tuo router per cambiare l'SSID. Procedi in questo modo:

  1. Accendi il router;
  2. Collegati a internet utilizzando la tua rete WIFI. Puoi servirti sia di un computer che di un dispositivo mobile come uno smartphone o un tablet; 
  3. Apri il browser e digita l'indirizzo IP del router nella barra degli indirizzi per accedere al pannello di configurazione del tuo modem. Se non riesci ad accedervi, collegati al router tramite cavo Ethernet;
  4. Accedi alle impostazioni di configurazione inserendo le credenziali di accesso;
  5. Modifica il nome di rete (SSID) personalizzandolo come preferisci.

Quali sono le credenziali del router? Se non hai mai modificato le credenziali di accesso al tuo router, puoi trovarle nel libretto d'istruzioni del tuo modem. In alcuni casi, tuttavia, basta digitare la parola admin sia nel campo username che password.

Una volta completato l'accesso al tuo router dovrai cercare la sezione relativa alla connessione wireless. Cerca in quella pagina il campo SSID. Ora potrai modificarlo e salvare la modifica. Ovviamente, modificando l'SSID, tutti i dispositivi connessi automaticamente alla rete dovranno essere riconfigurati.

Cosa sono il BSSID e l'ESSID?

Le sigle BSSID (Basic Service Set Identifier) ed ESSID (Extended Service Set Identifier) sono altri due termini nei quali si tende a imbattersi spesso. Sono, in particolare, i due tipi di SSID che possono essere presenti in un network wireless e, in certo qual modo, servono a descriverla.

La sigla BSSID, infatti, sta a indicare una rete wireless senza access point. Una rete ESSID, invece, include la presenza di access point.

Aggiornato in data