Server DNS: cos'è e come cambiarlo

Risparmia Internet con Selectra

Fibra e Prezzo bloccato per sempre!

Verifica ora la tua Copertura e scopri se puoi attivare le offerte Fibra con prezzo bloccato (servizio gratuito e senza impegno)

cambiare il server dns

Cambiare il server DNS può aiutarti a navigare più velocemente: scopri come fare.

Hai la connessione a internet lenta? Allora il problema potrebbe essere causato dalla scarsa velocità di risoluzione del server DNS che usi quando accedi a internet. Cambiare server DNS non solo potrebbe assicurarti una maggiore velocità quando navighi sul web ma garantirti anche maggiore sicurezza online.

  • L'essenziale
  • Cambiare il tuo server DNS potrebbe assicurarti una maggiore velocità di navigazione sul web.
  • Se il problema persiste, la causa potrebbe essere il tipo di connessione.
  • Chiama lo 06 948 080 95 o usa il servizio di richiamata per controllare la copertura della fibra per ogni operatore.

A cosa serve e come funziona il server DNS

telefono cellulare

Il server DNS è uno degli elementi più importanti che entrano in gioco quando ci connettiamo a internet e navighiamo sul web. Il suo compito, infatti, è quello di interpretare le URL (Uniform Resource Locator) delle risorse web, mettendo in relazione i nomi di dominio ai rispettivi indirizzi IP per permetterci di trovare più facilmente ciò che stiamo cercando.

Per comprenderne al meglio il funzionamento, dobbiamo fare un passo indietro nel tempo al periodo in cui per poter raggiungere una determinata risorsa web (un sito web per esempio) bisognava necessariamente conoscere il suo indirizzo IP. Non bisogna andare troppo lontano: il sistema dei DNS, infatti, è stato introdotto soltanto nel 1984.

L’indirizzo IP e le URL

Un indirizzo IP non è altro che un insieme di numeri e punti che identificano in modo univoco sia gli host (pc, smartphone, smart tv e qualsiasi dispositivo in grado di connettersi a internet) sia le risorse presenti sul web (portali, immagini, video e qualsiasi altro contenuto dotato di una URL).

Un esempio è rappresentato dall’indirizzo IP 172.217.18.227: nonostante corrisponda a un sito web che probabilmente anche tu usi molto spesso, Google.it, scritto in questo modo è praticamente irriconoscibile.

L’introduzione nel 1984 dei nomi di dominio e delle URL ci ha reso molto più agevole la navigazione sul web e ha permesso a internet di affermarsi a livello globale. È proprio grazie al sistema delle URL, per esempio, che possiamo accedere con estrema facilità ai siti web che desideriamo visitare.

Il funzionamento del server DNS

Il sistema dei nomi di dominio, noto in informatica con la sigla DNS (Domain Name System), e i server DNS entrano in gioco ogni volta che ci colleghiamo a internet tramite il nostro smartphone o PC  e sono in stretta relazione con gli indirizzi IP e le URL.

Il loro compito, infatti, consiste nel decodificare le URL delle risorse web e metterle in relazione ai relativi indirizzi IP per permetterci di raggiungere più agevolmente ciò che cerchiamo quando navighiamo sul web. L’operazione di conversione dal nome di dominio all’indirizzo IP svolta dal server DNS prende il nome di risoluzione DNS; l’operazione inversa, invece, prende il nome di risoluzione inversa.

Il ruolo del server DNS nella velocità della connessione a internet

rete LTE

In virtù della funzione che svolge, il tempo che impiega il server DNS a interpretare i nomi di dominio e metterli in relazione con i rispettivi indirizzi IP è molto importante. Generalmente i server DNS svolgono questo compito nell’arco di millisecondi ma in alcuni casi, quando sono sovraccarichi per esempio, possono subire dei rallentamenti.

Considerato che i browser devono necessariamente attendere che il server DNS interpreti il nome di dominio e lo metta in relazione all’indirizzo IP della risorsa web, se il DNS ritarda nello svolgere il suo compito la qualità della nostra esperienza di navigazione sul web diminuisce. La connessione a internet ci appare lenta.

Nei casi più estremi non è raro che il browser ci mostri la classica pagina d’errore contenente un messaggio molto simile a questo: “Il tempo per la connessione è esaurito - Il server sta impiegando troppo tempo per rispondere”.

Proprio in virtù della loro funzione di interpreti dei nomi di dominio i server DNS svolgono anche un altro compito importante dal punto di vista della sicurezza online. In presenza di siti web malevoli, infatti, possono bloccarne preventivamente la connessione informandoci che il sito web al quale cerchiamo di collegarci è potenzialmente pericoloso.

Cambiare il server DNS: consigli e procedura

Una delle possibili cause della bassa velocità di navigazione sul web, quindi, è legata al server DNS che si utilizza. Cambiarlo può aiutare a navigare più velocemente. Quale server scegliere, però?

Generalmente quando si sottoscrive un contratto per la connessione a internet la maggior parte degli operatori mette a disposizione degli utenti dei server DNS da utilizzare liberamente. È proprio a questo tipo di server che ci si connette più spesso perché i relativi parametri vengono impostati di default dall’operatore: la configurazione dei router di ultima generazione, semplice e automatica, determina proprio la connessione ai server DNS impostati dall’operatore stesso.
Se le performance della connessione a internet lasciano a desiderare, accedendo al pannello di controllo del proprio router è possibile cambiare il server DNS impostato automaticamente e inserirne uno più performante.

Alcuni tra i migliori server DNS pubblici e aperti a tutti sono anche gratuiti. Primo fra tutti il server DNS di Google.

Server DNS gratuiti e aperti
Provider Server DNS
Google Public DNS Primario: 8.8.8.8
Secondario: 8.8.4.4
Cloudflare DNS Primario: 1.1.1.1
Secondario: 1.0.0.1
OpenDNS Home Primario: 208.67.222.222
Secondario: 208.67.220.220
FreeDNS Primario: 37.235.1.174
Secondario: 37.235.1.177
Norton ConnectSafe Primario: 199.85.126.10
Secondario: 199.85.127.10
Comodo Secure DNS Primario: 8.26.56.26
Secondario: 8.20.247.20
Level3 Primario: 209.244.0.3
Secondario: 209.244.0.4

Come modificare il server DNS?

connessione wi-fi

Hai notato che la velocità di navigazione sul web è particolarmente bassa? Se desideri cambiare il server DNS hai 2 possibilità:

  • farlo dal router → in questo modo tutti i dispositivi che si collegano a internet in modalità wifi tramite il tuo router utilizzeranno il nuovo server impostato;
  • cambiarlo dal dispositivo che usi per collegarti a internet→ utilizzerai il nuovo server soltanto quando ti colleghi a internet dal tuo dispositivo personale (pc o smartphone, per esempio).

La procedura per modificare il server DNS dal router

Cambiare il server DNS dal router non è difficile. Il primo passo è accedere al pannello di controllo del tuo modem digitando il suo indirizzo IP nel browser (se non lo conosci, puoi leggere la nostra guida per scoprire come trovare l’indirizzo IP del router), accedere con username e password e cercare la sezione relativa alle impostazioni del DNS.

Una volta individuate le voci DNS 1 (DNS primario) e DNS 2 (DNS secondario) puoi sostituire gli indirizzi IP con quelli dei server DNS che più ti soddisfano. Una volta confermata la scelta puoi iniziare a navigare sul web collegandoti al server DNS che hai impostato.

N.B. Non tutti i router permettono di cambiare manualmente i server DNS. Se non riesci a modificarli tramite router non disperare: puoi cambiarli direttamente dai dispositivi che usi per collegarti a internet.

Cambiare il server DNS del pc e dello smartphone

Non hai la possibilità di accedere alle impostazioni generali del modem? Se desideri modificare il server DNS, puoi farlo direttamente dal dispositivo che usi per collegarti a internet.

Cambiare i server DNS dello smartphone Android e iOS

La procedura per cambiare il server DNS da PC è estremamente semplice, così come quella per cambiarlo dal MAC.

Se hai un PC:

  1. accedi al pannello di controllo;
  2. clicca sulla sezione “Rete e internet”;
  3. accedi alla sezione “Visualizza attività e stato della rete”;
  4. clicca su “Modifica impostazioni scheda”.

Clicca con il tasto destro del mouse sulla connessione Wi-Fi che stai utilizzando e successivamente fai clic su “proprietà”. A questo punto si aprirà la finestra “Proprietà - Wi-Fi”: seleziona la voce “Protocollo Internet versione 4 (IPv4)” e clicca nuovamente su “Proprietà” .

Ora non ti resta altro da fare che inserire i due indirizzi IP nella sezione “Utilizza i seguenti indirizzi server DNS” e confermare la tua scelta. Se desideri modificare il “Protocollo Internet versione 6 (IPv6)”, nella finestra “Proprietà - Wi-Fi” scorri un po’ più in basso con il mouse e segui la stessa procedura.

Se hai un MAC:

  1. clicca sull’icona Apple;
  2. accedi alle preferenze di sistema;
  3. clicca su “Network”.

Clicca, quindi, sul tipo di connessione di rete utilizzato e successivamente su “Avanzate”. Nella nuova finestra, clicca su “DNS” e su “+” nella sezione dedicata ai server DNS. A questo punto non ti resta che inserire manualmente gli indirizzi IP dei server scelti e uscire.

Cambiare i server DNS dello smartphone Android e iOS

Se desideri cambiare il server DNS del tuo smartphone Android le procedure che puoi scegliere di seguire sono due, in stretta relazione con la modalità che usi per connetterti a internet.

Se ti connetti tramite wifi la procedura per cambiare i server DNS è semplice:

  1. accedi alle impostazioni del telefono;
  2. clicca sulla voce Wi-Fi;
  3. individua la rete alla quale sei collegato;
  4. tieni premuto con il dito sul nome della rete wifi e scegli dal menù a tendina la voce “Modifica rete”.

Nella nuova finestra clicca su “Mostra opzioni avanzate” e poi su “Impostazioni IP”. Seleziona “statico” e scorri fino a individuare le voci “DNS 1” e “DNS 2”. Cliccandoci su potrai modificare i server DNS in uso quando ti connetti in modalità wifi tramite il tuo smartphone.

Se desideri cambiare i server DNS che usi quando ti connetti a internet dalla rete cellulare, la procedura è un po’ più articolata. Devi possedere, infatti, i permessi di amministratore del tuo dispositivo Android ed aver effettuato il root del dispositivo.

Una volta ottenuti i permessi di amministratore non ti resta che scaricare una qualsiasi app da Google Play che ti permetta di modificare i server DNS (una delle più usate è Override DNS) per effettuare la modifica in pochissimo tempo. Se non hai i permessi di amministratore e non sei esperto, procedi con attenzione. Sbloccando tuo smartphone, infatti, invalidi la garanzia e rischi di danneggiare per errore il tuo cellulare durante la procedura.

Se hai iOS come sistema operativo e desideri cambiare i server DNS dell’iPhone o dell’iPad la procedura è altrettanto semplice.

Procedi in questo modo:

  1. accedi alle impostazioni del tuo iPhone o iPad;
  2. scorri fino alla sezione “Wi-Fi”;
  3. cerca la rete alla quale sei connesso.

Clicca sulla “i” accanto a destra di questa voce e scorri fino a trovare la voce relativa al DNS. A questo punto, cliccaci su e digita l’indirizzo IP del server DNS che preferisci.

Se desideri cambiare i server DNS della connessione tramite rete cellulare anche in questo caso ti occorrono i permessi di root. Una volta ottenuti puoi recarti sull’App Store e scarica una delle molte app che ti permettono di eseguire il cambio del server DNS sui dispositivi iOS (Override DNS, per esempio, è disponibile anche sull’App Store).

Cosa fare se la velocità della connessione non aumenta?

Le variabili che influenzano la velocità della connessione a internet sono davvero molte. Può accadere che tu possa continuare ad avere una connessione lenta nonostante abbia eseguito il cambio dei DNS.

In questo caso, prova a eseguire uno speed test per verificare quale sia la tua effettiva velocità di download e upload. Prova a verificare se la tua linea è compatibile con la fibra ottica. Se hai un vecchio abbonamento a internet e se ti colleghi tramite ADSL potrebbe essere giunto il momento di passare a una connessione più veloce. Ricorda di verificare la compatibilità con la fibra ottica per ogni operatore per maggiore sicurezza.

A questo punto puoi iniziare a valutare se cambiare il tuo contratto: le offerte internet per la casa sono davvero tantissime e molto competitive dal punto di vista dei costi.

Info verifica copertura per la fibra ottica Chiama lo 06 948 080 95 o usa il nostro servizio di richiamata per verificare la copertura della fibra ottica nella tua zona e scegliere l'offerta migliore.

Aggiornato in data