Tutto quello che c'è da sapere sull'ADSL

tecnologia adsl

Quali sono le caratteristiche della connessione ADSL?

L'ADSL è una delle prime tecnologie utilizzate per l'accesso ad internet. In cosa consiste esattamente e cosa la rende differente dalla fibra ottica? Rispondiamo qui a tutte le tue domande riguardanti l'Asymmetric Digital Subscriber Line e quali sono le offerte ADSL più convenienti attivabili al momento.

  • L'essenziale
  • In negozio, online o per telefono sarà sempre necessario effettuare un test di copertura per ciascun operatore;
  • Per avere una guida e dei consigli utili contattaci allo 06 948 08 095 o utilizza il servizio di richiamata gratuita. Un consulente ti orienterà nella scelta dell'operatore più economico in funzione della copertura della tua zona.

Che cos’è l’ADSL?

connessione wi-fi

Il termine ADSL, acronimo che sta per Asymmetric Digital Subscriber Line, linea asimmetrica di collegamento digitale, è una tecnologia che permette l'accesso a internet nelle case e nelle aziende. L’accesso a internet è dato dalla trasmissione di dati che avviene tramite un doppino di rame, quello telefonico, già presente nella maggior parte delle abitazioni, e questo è un fattore che giustifica il successo che l’ADSL ha riscosso a partire dal 1° gennaio 2000, data in cui la tecnologia è stata introdotta nel mercato delle utenze domestiche, fino ai giorni nostri.

La linea ADSL è, come abbiamo detto, asimmetrica. Cosa significa? Significa che la velocità di trasmissione dei dati (upload) e quella di ricezione dei dati (download) sono differenti. La velocità di download è infatti più elevata, poiché la sua banda di trasmissione è più larga: la navigazione dell'utente, di fatto, impiega più risorse nell'attività di download. A seconda dell'operatore e della tariffa, ovviamente, la velocità di trasmissione cambia, ma in media in download va dai 7 ai 24 Mbps, mentre in upload da 384 Kbps fino a 1 Mbps. Il sistema che permette l’accesso a internet, come abbiamo anticipato, vede un doppino telefonico che collega la centrale dell’operatore all'abitazione; pertanto, la connessione ADSL richiede una linea telefonica fissa.

Quanti tipi di ADSL esistono?

Prima di identificare le tipologie di ADSL, è bene specificare che essa è a sua volta un tipo di connessione appartenente alla categoria delle DSL, Digital Subscriber Line, la modalità di trasmissione che converte i dati analogici (come la voce trasmessa telefonicamente) in digitali, permettendo la navigazione. Tra le connessioni xDSL (dove la x è una variabile che indica che esistono diverse varianti di una stessa tecnologia), che si differenziano tra loro per la simmetricità delle bande e per la velocità di trasmissione, ricordiamo i principali, oltre alla nostra ADSL:

  • HDSL: (High Data Rate Digital Subscriber Line) i dati passano nei doppini di rame intrecciati, sfrutta una modulazione avanzata, può arrivare fino a 4 km di distanza senza l'ausilio di ripetitori e ha una velocità ch può raggiungere i 2 Mbps
  • RADSL: (Rate Adaptive Digital Subscriber Line) regola automaticamente la velocità di trasmissione dati a seconda della qualità del segnale
  • SDSL: (Symmetric Digital Subscriber Line) trasmette su un singolo doppino di rame, molto simile alla HDSL.
  • VDSL (Very High Rate Digital Subscriber Line) ha il vantaggio di raggiungere velocità elevatissime (fino a 52 Mbps) ma solo su brevi distanze.
  • IDSL (ISDN Digital Subscriber Line) funziona su bande in cui l'ADSL non funziona, come l'ISDN.
  • Le connessioni propriamente ADSL si distinguono in tre sottocategorie:
  • ADSL: la velocità di trasmissione arriva fino a 8 Mbps;
  • ADSL 2: la velocità di trasmissione va da 8 a 12 Mbps
  • ADSL 2+: la velocità di trasmissione va dai 12 ai 24 Mbps

Verificare la copertura dell’ADSL

servizio clienti

Se sei interessato a sottoscrivere un contratto internet che si serve della tecnologia ADSL, è necessario prima capire quali operatori hanno una potenza di segnale maggiore nella tua zona, in modo da scegliere quello più conveniente . Per poter conoscere questi dettagli, e sottoscrivere conseguentemente l’offerta migliore, hai a disposizione due metodi:

  1. Puoi verificare autonomamente online
  2. Puoi chiamare Selectra allo 06 948 08 095 o utilizzare il servizio di richiamata gratuita

Puoi effettuare autonomamente il test per la copertura ADSL nella tua zona, ma ciò richiede più tempo, in quanto i passaggi si moltiplicano: per poter capire infatti quale gestore è il migliore per la tua zona, dovrai visitare i siti web di ogni operatore, uno ad uno, all’interno dei quali troverai l’area dedicata al test per la copertura. I dati che dovrai avere a portata di mano sono svariati:

  • Comune del domicilio dell’utenza internet che hai intenzione di attivare
  • Provincia (non tutti gli operatori richiedono questa informazione)
  • Indirizzo e numero civico del domicilio dell’utenza internet che hai intenzione di attivare

Meglio ADSL o fibra ottica?

L’ADSL e la fibra ottica sono tecnologie che permettono avere una connessione internet a casa. Sebbene la fibra sia in costante crescita fra le case degli italiani (a dicembre 2017 il dato era il 25%), la connessione più utilizzata è ancora l'ADSL.

La fibra ottica è un filamento di materiali vetrosi e polimerici capace di condurre la luce. Il segnale luminoso al suo interno è può trasportare un'enorme quantità di dati. Per questo, la fibra ottica è tra le tecnologie più efficienti per l'accesso ad internet a banda larga.

I problemi di connessione dell’ADSL, invece, sono dovuti a diversi fattori, tra cui l’intasamento della rete, il browser utilizzato (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, …), le interferenze climatiche e tanto altro. Questi problemi interessano solo in minima parte la fibra ottica, i cui cavi sono invece più resistenti alle interferenze climatiche e ai disturbi elettromagnetici, più flessibili, e consentono una connessione più stabile e veloce, arrivando fino a 1 Gigabit, contro i 20 Megabit dell'ADSL.

Il problema della fibra ottica è che non in tutta Italia è garantita la copertura: i costi di installazione e cablaggio sono elevati, pertanto i comuni stanno procedendo molto lentamente con i lavori. 

Copertura ADSL in Italia: il Piano Nazionale Banda Larga

infratel italia

L'Agenda digitale europea ha come primo obiettivo quello di garantire a tutti i cittadini una copertura del servizio di connettività a banda larga che raggiunga una velocità di almeno 2 Mbps; in altre parole, per intenderci, una connessione ADSL. Per questo motivo, nel 2009, il Ministero dello Sviluppo Economico, responsabile - stando all'art. 1 della legge 18 giugno 2009, n° 69 - della diffusione e dell'implementazione delle reti a banda larga sul territorio italiano, ha studiato ed elaborato il Piano Nazionale Banda Larga, il quale è stato autorizzato dalla Commissione Europea e attuato da Infratel Italia.

Il Piano Nazionale Banda Larga prevede l'ottenimento di un'unica strategia di abbattimento del digital divide. Oggi è in fase conclusiva, in quanto è riuscito a portare l'accesso:

  • in più di 6.000 zone bianche;
  • a 8 milioni di italiani che si trovavano in condizioni di divario digitale.

Chi è Infratel? Infratel Italia - Infrastrutture e Telecomunicazioni per l'Italia S.p.A. è una società che, per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, progetta, realizza e gestisce le reti di telecomunicazioni in fibra ottica per l'accesso a internet con banda larga e ultralarga.

Come viene attuato il Piano Nazionale Banda Larga?

Il Piano Nazionale Banda Larga prevede tre tipologie di attuazione, che variano a seconda degli interventi da realizzare. Vediamo quali sono:

  1. Tipologia A: Infrastrutture di nuova generazione che rimangono di natura pubblica
  2. Tipologia B: Gli operatori di telecomunicazioni partecipano a un bando di gara e presentano un progetto per l'eliminazione dei deficit strutturali della rete
  3. Tipologia C: Sostegno agli utenti nelle zone marginali, nelle quali gli investimenti infrastrutturali sono ostacolati da condizioni geomorfologiche ostili o da una bassa densità demografica

Sai cosa sono le zone bianche? Le zone bianche, o aree bianche, sono località in cui, non è presente un servizio ADSL o fibra ottica, generalmente per via di costi di sviluppo troppo elevati in relazione alla eventuale rendita economica. In queste zone, dove ancora non ha agito il Piano Nazionale Banda Larga, è possibile avere una connessione internet solo con operatori satellitari.

Le offerte degli operatori per l’ADSL

Prima di sottoscrivere un’offerta internet o acquistare un modem, è bene conoscere il panorama delle proposte dei diversi operatori internet, in modo da poter scegliere quella che meglio si adatta alle tue esigenze e al tuo modo di vivere. Di seguito, una tabella che ti mostra il ventaglio di offerte dei principali gestori, prezzi e caratteristiche.

Offerte ADSL
Operatore Nome dell'offerta Caratteristiche offerta
offerte tim
Tim Connect Gold
  • Connessione ADSL fino a 20 Mega 
  • Chiamate illimitate verso fissi e mobili nazionali
  • TimVision, la TV on demand di TIM
  • Modem TIM HUB incluso a 0€
  • 60 € di sconto se attivi l'offerta online
  • attivazione gratuita
offerte fastweb
Internet+Telefono
  • Internet ADSL
  • Modem FASTGate incluso
  • Telefonate illimitate verso i fissi nazionali
  • Servizio digitale in regalo 
offerte vodafone
Unlimited
  • Internet illimitato fino a 20 Megabit 
  • Costi di attivazione a 5,90€ al mese per 48 mesi
  • Vodafone Station inclusa
  • Accesso Vodafone Wi-Fi community
operatore internet wind
WindADSL
  • Internet illimitato fino a 20 Mega
  • 100 Giga al mese per le ricaricabili della famiglia
  • Modem incluso
  • Attivazione gratuita
Aggiornato in data