Antenne 5G: Funzionamento, Mappa e Copertura in Italia

Risparmia Internet con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Cambia operatore: 150 GB a partire da 7,95 €/mese!

Servizio Gratuito di confronto e attivazione offerte disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13

antenna-5g
Le Antenne 5G possono mettersi "in stand-by" ed emettere onde radio solo su richiesta

Le antenne 5G permettono una capillarità del segnale radiomobile e una velocità che i ripetitori di quarta generazione non possono eguagliare. Vediamo le loro caratteristiche e quale copertura c'è attualmente in Italia.


  • Le Antenne del 5G
  • Sono le cosiddette "antenne intelligenti" MIMO, che permettono la distribuzione direzionale del segnale, con risparmio di energia ed elevata velocità delle trasmissioni radio.
  • La copertura delle antenne 5G è ancora in divenire. Per il momento nella mappa del 5G in Italia emergono solo le principali città e qualche centinaio di Comuni.
  • Vuoi verificare con Selectra la copertura nella tua zona? Prendi un appuntamento per una consulenza gratuita. Prendi un appuntamento per una consulenza gratuita.

Cosa Sono e Come Funzionano le Antenne del 5G?

Quelle del 5G sono le cosiddette "antenne intelligenti" MIMO - Multiple Input Multiple Output, ciascuna delle quali racchiude un numero di diverse antenne più piccole capaci di emettere onde radio in modo direzionale solo su richiesta, ossia solamente nel momento in cui i dispositivi hanno esigenza di connettersi alla rete. Questo costituisce il loro tratto distintivo rispetto alle antenne standard che invece emettono continuativamente onde radio nell'ambito di una determinata cella.

Le antenne 5G hanno pertanto la capacità di mettersi "in stand-by" quando non sono attivate, potendo così risparmiare energia e andando a impattare in modo minore sull'area geografica servita. Vediamo come oggi sia possibile ambire a una così alta efficacia della connessione e, soprattutto, alla capillarità della copertura 5G.

differenza-antenne-4g-5g
La differenza tra le Antenne 4G e le Antenne 5G - Credits: Radio-waves.orange.com

Oggi gli obiettivi del 5G sono raggiungere la velocità di 100Mb/s per le aree densamente popolate e la capacità massima di 20 Gb/s in Download, con latenze inferiori al millisecondo e supporto a terminali in movimento fino a 500 Km/h. Inoltre, il 5G mira ad essere in grado di gestire milioni di device per cella. Come già aveva annunciato il colosso svedese Ericcson nel 2020, le previsioni sul 5G vanno nella direzione di una copertura del 65% della popolazione mondiale entro la fine del 2025 e la trasmissione di un 45% del traffico globale mobile.

Le caratteristiche tecniche: Come Sono Fatte le Antenne 5G?

Il principio di funzionamento delle antenne 5G è il beamforming, una particolare tecnica di elaborazione del segnale secondo la quale la sua distribuzione avviene in maniera direzionale, puntando proprio sul singolo dispositivo. La connessione delle antenne 5G è quindi diffusa non su larga scala a prescindere dalla presenza o meno di apparecchi riceventi (come invece avviene per le torri di quarta generazione), ma viene concentrata solamente sulle richieste di segnale provenienti da computer, tablet, smartphone e anche da tutti quei dispositivi della casa connessa che hanno esigenza di mettersi in contatto, ad esempio, con i sistemi di allarme.

5G-selectra

Qual è il beneficio che apporta questo tipo di distribuzione del segnale? Grazie a questa innovativa modalità tecnologica, tutti gli apparecchi connessi alla rete possono avere una banda maggiore di segnale e tempi di trasmissione ridotti. Il vantaggio principale è quindi una elevatissima velocità del segnale, ottimizzata anche in base agli ostacoli incontrati sul suo percorso.

Dal punto di vista delle grandezze, mentre il 4G si attestava tra i 900 MHz e i 2,6 GHz, il 5G utilizza le bande di frequenza 3,6-3,8 GHz e 26,5-27,5 GHz ed è in continua espansione in termini di copertura. Anche perché molte antenne esistenti possono essere integrate con le partizioni 5G, senza il bisogno di impiantare nuovi siti. Le dimensioni delle MIMO sono ridotte rispetto ai moduli radio del 4G e questo significa che, per dialogare, le antenne 5G devono essere posizionate molto più vicine tra loro rispetto alle torri 3G o 4G.

antenne-5g-palma
Una curiosa versione di antenna 5G a forma di palma per mimetizzarsi nel tessuto urbano

Per arrivare a ciò, la quinta generazione della tecnologia di telefonia mobile dovrà diventare una tecnologia SA - Stand-Alone, il che vuol dire completamente slegata dal 4G LTE. Il passaggio intermedio è rappresentato dal cosiddetto 5G NSA - Non Stand-Alone, che invece attualmente sta utilizzando il 4G come "tramite" per il controllo della trasmissione 5G, mentre i contenuti (film, audio, testi e così via) continuano a viaggiare su 4G.

Negli ultimi trent'anni siamo passati dalla tecnologia 1G che era in grado solamente di trasmettere traffico voce e rendeva impensabile scaricare un film HD in streaming, alla tecnologia 5G che permette, oltre naturalmente al servizio di fonia e dati, la trasmissione di video in 3D e la possibilità di connettere dispositivi non strettamente legati alle telecomunicazioni, come ad esempio gli apparecchi della smart home.

Chiama Selectra e i nostri consulenti ti aiuteranno a scegliere l'offerta migliore Quale offerta 5G puoi attivare? Scoprilo con Selectra!

I nostri esperti ti aiutano gratuitamente a scegliere l'operatore giusto per le tue esigenze. Prendi un appuntamento per una consulenza. Prendi un appuntamento per una consulenza.

Dove vivi, prende il 5G? Guarda la Mappa delle Antenne 5G in Italia

Sul sito di nPerf, la società nota anche per le misurazioni di velocità e qualità della connessione internet, è possibile consultare una mappa interattiva della copertura 5G, a seconda del gestore.

mappa-5g-italia
La Mappa della copertura 5G in Italia oggi (TIM) - Credits: Cdn.nperf.com

La Mappa delle Antenne 5G a Roma Città Metropolitana

Nella Capitale, i tre maggiori operatori ad avere una rete di antenne 5G tali per offrire questo servizio in numerose aree geografiche sono Vodafone, TIM e WindTre. Nelle immagini seguenti vediamo infatti come oggi sia presente un'ampia diffusione del 5G nel territorio di Roma Città Metropolitana.

mappa-copertura-5g-roma-vodafone

Copertura reti mobili Roma

5G Vodafone
mappa-copertura-5g-roma-tim

Copertura reti mobili Roma

5G TIM
mappa-copertura-5g-roma-windtre

Copertura reti mobili Roma

5G WindTre

L'attuale Copertura delle Antenne 5G sul territorio nazionale

Dopo i primi lanci avvenuti ormai qualche anno fa, oggi la difficoltà nell'estensione della copertura 5G in Italia risente soprattutto del fattore che installare una efficace architettura di rete non è sempre possibile; soprattutto a causa della convinzione, in molti diffusa, che il 5G non sia sicuro per la salute umana.

Di contro, i vantaggi del 5G, restano di indubbio interesse per diverse branche a livello di prospettive sui più disparati e futuristici utilizzi che uno sviluppo puntuale della copertura 5G possa consentire: dagli interventi chirurgici da remoto alle più banali trasmissioni del digitale terrestre, alle appetibili offerte internet 5G per tutti i nostri smartphone, che però è doveroso ricordare debbano avere una abilitazione al servizio 5G per poterne sfruttare la tecnologia di trasmissione voce e dati.

Le Antenne 5G e la Copertura di Fastweb

Anche Fastweb è tra gli operatori ad offrire il servizio 5G in Italia per le sue tariffe mobile (che è già possibile attivare in 5G, previa copertura e compatibilità del device, senza costi aggiuntivi rispetto a quelli della propria offerta) e in fibra mista radio (FWA), grazie anche all'accordo con Linkem per incrementare la copertura 5G con una velocità nominale fino a 1 Gigabit per secondo.

In particolare, la copertura 5G di Fastweb comprende attualmente le città di Milano, Bologna, Roma, Napoli, Novara, Asti, Alessandria, Monza, Parma, Reggio Emilia, Carrara, Terni, Bari, Lecce, Andria, Cosenza, Catanzaro, Caltanissetta e alcune aree di altri 200 comuni. Ma l'operatore si è prefissato il traguardo della copertura del 90% della popolazione entro il 2025. Quindi, tra non molto tempo, Fastweb raggiungerà anche con il mobile gli alti standard che nella rete fissa gli permettono di offrire la connessione in fibra a 2,5 Gbps.

5g-selectra-2

Le Antenne 5G e la Copertura 5G di Vodafone

Vodafone ha proprio sul suo sito, a carattere indicativo, una mappa della copertura 5G outdoor, corrispondente pertanto alla presenza di sue antenne 5G sul territorio nazionale, che permette al cliente di capire subito se sia il caso di attivare una delle sue tariffe per cellulare. L'operatore stesso consiglia comunque di effettuare lo speed-test per essere sicuri della effettiva fruibilità del servizio. Inoltre, ricorda che, per navigare con il 5G non bastano la copertura e un'offerta dedicata, ma devi possedere anche un dispositivo abilitato al 5G e una SIM da almeno 128K.

Vodafone ha denominato la sua rete di quinta generazione "GigaNetwork 5G" e ne comunica oggi la disponibilità al massimo della performance nelle città di Milano, Bologna, Torino, Roma e Napoli; e inoltre in alcune aree dei Comuni di Assago, Bollate, Bresso, Carugate, Cassina de' Pecchi, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cusano Milanino, Garbagnate Milanese, Lainate, Legnano, Melegnano, Novate Milanese, Opera, Parabiago, Pessano con Bornago, Pioltello, Rho, Rozzano, San Donato Milanese, San Giorgio su Legnano, San Giuliano Milanese, Sedriano, Segrate, Senago, Sesto San Giovanni, Solaro, Trezzano sul Naviglio.

Chiama Selectra e i nostri consulenti ti aiuteranno a scegliere l'offerta migliore Quale offerta 5G puoi attivare? Scoprilo con Selectra!

I nostri esperti ti aiutano gratuitamente a scegliere l'operatore giusto per le tue esigenze. Prendi un appuntamento per una consulenza. Prendi un appuntamento per una consulenza.

Le Antenne 5G e la Copertura 5G di TIM

Anche TIM si è impegnata nella sfida del 5G, ampliando continuamente la sua rete e proiettandosi verso la maggiore velocità di download, la minore latenza, la banda ultralarga e il massive Internet of Things. Grazie alle antenne 5G, Tim ha intenzione di rivoluzionare le città, trasformandole in sistemi intelligenti in cui poter dare nuovo impulso a tanti settori: dall'economia all'industria, dall'istruzione al turismo e così via.

Al momento TIM garantisce la copertura 5G nelle città di Roma, Milano, Torino, Napoli, Firenze, Genova, Bologna, Brescia e nei Comuni di Sanremo, Ferrara, Livigno, Cortina, Selva di Val Gardena; riproponendosi l'intera copertura nazionale 5G per l'anno 2025, anche con l'integrazione tra la sua fibra pura FTTH e la sua fibra misto radio FWA.

Le Antenne 5G e la Copertura 5G di WindTre

Anche WindTre ha sul suo sito ufficiale una mappa interattiva che indica come attualmente l'86,4% della popolazione sia coperta dalle sue antenne 5G sotto il nome di "Top Quality Network". Naturalmente, è da tener presente che il servizio 5G è sfruttabile solo avendo attivato un'offerta "5G o 5G Ready" e possedendo un device 5G con firmware aggiornato, oltre che trovarsi in un'area coperta dal 5G.

Oggi la rete 5G di WindTre copre le principali città italiane ed è continuamente in via di espansione, con l'intento di impiantare in futuro un numero sempre maggiore di antenne 5G.

Le Antenne 5G fanno veramente male?

Date le caratteristiche tecnologiche delle antenne 5G, il numero delle MIMO che verrà distribuito sul territorio sarà sicuramente maggiore rispetto a quello delle torri 4G. Ciò ha fatto nascere in molte persone il dubbio che la densità di onde elettromagnetiche aumenterà in maniera esponenziale, mettendo a repentaglio la salute e causando varie malattie (ad esempio tumori).

Al di là del fatto che non sia comprovabile una diretta correlazione poiché uno studio ha bisogno di anni di riscontri per ottenere autorevolezza scientifica, occorre considerare che le frequenze assegnate al 5G sono già da tempo utilizzate alle reti 4G e alle trasmissioni televisive. Anche per i 26 GHz, frequenza molto elevata tra quelle assegnate agli operatori telefonici, al momento non esistono evidenze di pericoli.

Inoltre, è da ritenersi fantasiosa la teoria secondo la quale le antenne 5G siano correlate con la diffusione del Coronavirus ‒ che ha portato addirittura il Ministero della Salute a chiarire con una comunicazione ufficiale ‒ e da annoverare tra le tante fake news in circolazione la scoperta della presenza di un nanochip 5G nel vaccino Pfizer, di cui addirittura un gruppo di studiosi russi avrebbe pubblicato l'intero schema, poi rivelatosi il diagramma delle funzioni di un pedale per chitarra elettrica.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche