Il Trasloco ai tempi del Coronavirus: cosa si può fare e cosa no

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Voltura, Subentro o Allaccio?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Visita il comparatore per confrontare le tariffe luce e gas o compila il form per essere ricontattato.

Come gestire il trasloco durante il lockdown?

In attesa che venga definita dal Governo la cosiddetta fase 2 del lockdown a fronte dell'emergenza pandemica, riassunta come la fase di convivenza con il virus, cerchiamo di capire attraverso questa breve guida in che modo il trasloco da un'abitazione all'altra viene attualmente gestito.


Intanto la domanda da porci è: cercare una casa o una stanza in affitto in questo momento è consentito?

Segui tutte le news in tempo reale! Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere le ultime news, guide pratiche e le offerte luce e gas.

Cambiare casa è consentito durante il coronavirus?

Come ben sappiamo il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (dpcm) che impone il lockdown su tutto il territorio nazionale vieta tutti gli spostamenti non necessari se non per motivi di lavoro, salute o casi di necessità. Quindi la risposta è "Sì": il trasloco durante l'emergenza Coronavirus è consentito purché rientri nei casi di estrema urgenza.

Le stesse agenzie immobiliari, come tante altre attività in questo momento, sono tenute anch'esse al rispetto del lockdown e attualmente si limitano a raccogliere i contatti dei potenziali clienti interessati e a fornire loro soltanto materiale fotografico o visivo degli immobili. Anche le visite a case o stanze in affitto si svolgono soltanto per via telematica tramite vari canali di comunicazione come i social network.

Quali sono i casi di estrema urgenza per un trasloco?

A questa domanda non c'è una vera e propria risposta. Di certo la direttiva di un decreto del governo non è in grado di stabilire una griglia per cui una determinata motivazione rientri o meno in un contesto emergenziale. Dunque la risposta a questa domanda è racchiusa soltanto nel nostro buon senso. Il cambio casa in questa situazione si può ma soltanto se strettamente necessario, solo se non c'è altra soluzione: ad esempio, se ci troviamo a gestire un contratto di affitto in scadenza o addirittura subiamo uno sfratto.

Naturalmente queste situazioni vanno documentate durante il controllo da parte delle autorità competenti. Per questo motivo è impensabile, oltre che egoistico, decidere di organizzare un trasloco per arredare una seconda casa o per una casa al mare. Lo stesso criterio è valido per tutti gli interventi di assistenza nel proprio domicilio: idraulico, elettricista, ecc.

Come procedere per l'attivazione delle utenze di luce e gas?

Il trasloco in una nuova abitazione implica di conseguenza l'attivazione e la gestione delle nuove utenze di luce e gas. In quanto beni essenziali, dall'inizio del lockdown il governo ha garantito tra le attività essenziali il settore energetico (Codice Ateco 35 - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata). Infatti gli operatori del settore energetico, già dal 10 marzo, ovvero l'inizio della quarantena, svolgono la loro attività nel garantire la fornitura di energia elettrica e gas.

Tuttavia alcune operazioni come l'allacciamento di un nuovo contatore o l'attivazione di un contatore gas possono subire dei rallentamenti in quanto si tratta di operazioni che richiedono l'intervento di un tecnico da parte del distributore locale sul posto. Per tutte quelle operazioni che vengono gestite a distanza da remoto, come il subentro di un contatore dell'energia elettrica o una voltura, sono garantiti i normali tempi di esecuzione.

Quale operazione di luce e gas è consentita?Per maggiori informazioni sullo stato delle utenze in questo momento puoi contattarci allo 02 947 55 339 o farti richiamare gratuitamente da un nostro consulente.

Allo stato attuale quali attività sono consentite?

Come possiamo vedere dall'ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 10 Aprile 2020, all'interno dell'allegato numero 3 leggiamo con chiarezza quale tipo di attività, in base al codice Ateco di riferimento, ha la possibilità di svolgere il proprio lavoro ancora prima dell'inaugurazione della fase 2. Nello specifico le attività per i traslochi consentiti sono: 

Attività consentite per i traslochi - Dpcm 10/04/2020
Codice Ateco Descrizione
49 trasporto terrestre e trasporto mediante condotte;
50 trasporto marittimo e per vie d'acqua;
51 trasporto aereo;
52 magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti;
53 servizi postali e attività di corriere.

I trasporti terrestri, quindi i traslochi, rientrano nelle attività consentite dai dpcm, però è necessario che siano legati a condizioni di necessità che legittimano tutti gli spostamenti.

Aggiornato in data