Contratto luce e gas: attivazione, tempi e costo

contratto luce gas

Come attivare un contatore di luce e gas: dati e documenti necessari, tempi e costi

Ecco tutte le informazioni utili su come attivare un nuovo contratto di energia elettrica e gas: i tempi e i costi, quali sono i dati necessari e cos'è il diritto di ripensamento

Quale contratto fare per l'attivazione di luce e gas?

In caso di trasloco in una nuova casa la prima cosa da fare riguardo le utenze di energia elettrica e gas è capire la situazione esistente. Possiamo chiedere al precedente proprietario o inquilino se ci sono già i contatori di luce e gas e se sono stati disattivati oppure se il contratto è ancora attivo ed i contatori erogano corrente e gas. In questo modo è possibile individuare l'operazione da richiedere in fase di sottoscrizione del contratto, per avere luce e gas attivi prima dell'effettivo trasferimento. Quando entriamo in una nuova casa ci possiamo trovare in uno dei seguenti casi:

  • I contatori sono assenti 

In questo caso è necessaria una richiesta di allacciamento, con la quale viene realizzato il collegamento tra la casa e la rete elettrica o la tubazione del gas metano. Il costo dipende dalla potenza del contatore della luce, ad esempio per un contatore da 3 kW domestico l'onere è di circa 450€ ed entro 30 giorni lavorativi si avrà l'energia elettrica. Per quanto riguarda il gas metano sia il costo che le tempistiche, tra i 30 e i 60 giorni, dipendono dai lavori che devono essere realizzati.

  • I contatori sono stati chiusi

Questo avviene quando il precedente intestatario invia la disdetta del contratto e le utenze vengono chiuse, per la riattivazione il cliente dovrà chiedere un subentro. Il costo varia in base al gestore, da 30-60€ e i tempi sono massimo 7 giorni lavorativi per la luce e 12 per la riattivazione del gas.

  • I contatori sono attivi

Il contatore eroga la corrente o il gas e in questi casi il nuovo inquilino deve precedere con una voltura, per cambiare il nome dell'intestatario sulla bolletta. Anche per la voltura il costo dipende dal gestore con cui è attivo il contratto.

In quali modi si può sottoscrivere un contratto di luce e gas?

Un tempo un qualsiasi contratto, per essere valido, doveva essere firmato con carta e penna dalla persona intestataria. Al giorno d'oggi, grazie ad internet ed alla tecnologia, sono tanti i modi in cui è possibile firmare un contratto di energia o gas, sia per una riattivazione di un'utenza chiusa che per un cambio di fornitore.
Le modalità per sottoscrivere un contratto sono:

operatore telefonico
  • firmando un modulo cartaceo, il documento viene inviato al cliente via email, che dovrà stamparlo, firmarlo e rimandarlo al fornitore o in alternativa viene firmato dal cliente negli uffici commerciali;
  • tramite una registrazione telefonica, con un operatore commerciale si effettua una registrazione telefonica, che ha valore contrattuale;
  • attraverso la firma digitale, è una semplice procedura che si effettua online tramite la quale il cliente visualizza il contratto e lo conferma con un click sulla pagina web del fornitore;
  • con la conferma online, in modo analogo alla firma digitale l'intestatario può fare il contratto da solo, sul sito web del fornitore, oppure tramite operatore al telefono ricevendo successivamente una email con un link, per fare la conferma online.

Tranne che nel primo caso, dove il cliente firma di persona il modulo, il fornitore dovrà inviare la documentazione contrattuale, con le condizioni generali e gli allegati.

Quali sono i dati richiesti per la sottoscrizione?

Per sottoscrivere un contratto sono necessari i dati anagrafici dell'intestatario e quelli dell'utenza. Nel caso in cui si tratti di un negozio o un ufficio l'intestatario sarà una società e servirà la partita IVA e la sede legale oltre ai dati anagrafici del rappresentante legale. In genere tra i recapiti dell'intestatario è utile un'indirizzo email per inviare la richiesta e ricevere la documentazione contrattuale o anche per la fatturazione elettronica. In alcuni casi il fornitore può richiedere anche la copia di un documento di identità valido dell'intestatario del contratto.

  • I dati necessari per attivare un nuovo contratto di luce e gas sono:
  • Nome e cognome e codice fiscale;
  • Indirizzo dell'utenza;
  • Ragione sociale e partita IVA o codice fiscale e sede legale, se si tratta di un'utenza non domestica;
  • Codice POD dell'energia elettrica, in alcuni casi è sufficiente anche il numero cliente che si trova sul display del contatore;
  • Codice PDR del gas, a volte basta la matricola del contatore del gas;
  • Indirizzo email, se preferisci la bolletta web;
  • Codice IBAN, in caso di domiciliazione bancaria sul conto corrente.

Cosa sono le condizioni generali di contratto di luce o gas?

Una volta sottoscritto il contratto, il cliente riceve la documentazione completa con tutti gli allegati. Se il contratto è stato sottoscritto al telefono oppure online il cliente riceve la documentazione via email o via posta, a seconda della modalità da lui scelta. In caso contrario il cliente firma di persona il contratto cartaceo e una copia rimane a lui. Ecco quali sono i documenti importanti che devono essere letti e sottoscritti dal cliente finale.

La documentazione di un contratto di luce e gas
Le condizioni generali di contratto Nelle condizioni generali di contratto ci sono tutte le indicazioni sulle clausole in merito alla fatturazione, lettura del contatore, modalità di pagamento, diritto di recesso e cessione del contratto e sulle comunicazioni e i reclami da esporre al fornitore.
Le condizioni tecnico economiche Il prezzo della tariffa si trova invece nelle condizioni tecnico-economiche, allegate alle condizioni generali ma in un modulo a parte, dove sono descritte nel dettaglio i corrispettivi del costo dell'energia e del gas e di eventuali altri oneri aggiuntivi. Qui puoi vedere l'opzione scelta dell'energia elettrica, tra monoraria o bioraria e la durata delle condizioni quando il prezzo è bloccato per un certo periodo di tempo.
La scheda di confrontabilità La scheda di confrontabilità, disponibile solo per i clienti domestici, è un documento nel quale viene esposta la spesa della bolletta annua, con l'offerta proposta e con il prezzo del servizio di maggior tutela. Questo confronto diretto è calcolato con il consumo di un cliente tipo, sia per un'abitazione di residenza sia non di residenza e ci permette una valutazione rispetto al mercato tutelato.

Posso sottoscrivere un contratto di luce e gas senza contratto di affitto?

Per poter sottoscrivere un nuovo contratto di luce e gas, l'intestatario deve avere titolo a poterlo fare. Chiunque occupa abusivamente un'abitazione senza averne titolo, non può richiedere l'allacciamento alla rete dell'energia elettrica o al gas.

Chi può sottoscrivere un contratto di luce o gas? L'intestatario del contratto di luce e gas può essere il proprietario della casa oppure deve avere il titolo che attesti il regolare possesso o la regolare detenzione dell'immobile per il quale si richiede l'utenza (contratto di affitto o di usufrutto).

attivare utenza

Il contratto delle utenze può essere intestato anche ad un familiare e/o ad un convivente della persona che ha titolo. Questo è il caso in cui, ad esempio, l'intestatario è il coniuge o il figlio/a del proprietario o dell'intestatario del contratto di affitto. In queste situazioni è possibile che il fornitore richieda una dichiarazione o un'autorizzazione del titolare della casa, proprietario o affittuario, che attesti di aver messo a disposizione l'abitazione a favore del richiedente il contratto di fornitura per l'utenza.
A seconda dei fornitori, a volte è necessario indicare il numero dell'atto di locazione quindi il contratto di affitto deve essere già stato registrato nel momento della sottoscrizione. In altri casi basta indicare che l'intestatario coincide con l'affittuario, senza allegare il contratto di affitto.

Che cos'è e come chiedere il diritto di ripensamento o recesso?

Per evitare i contratti non richiesti oppure i contratti sottoscritti a seguito di una pratica commerciale scorretta o ingannevole, il cliente ha diritto al ripensamento.
Grazie a questo diritto il cliente può chiedere l'annullamento del contratto stipulato, senza incorrere in oneri e senza indicare alcuna motivazione.

I tempi per chiedere il ripensamento sono di 14 giorni, a partire dalla data di emissione del contratto.

Quando è possibile chiedere il diritto di ripensamento? Il cliente può richiedere il ripensamento solo se il contratto è stato concluso fuori dalla sede o dagli uffici commerciali del fornitore, ad esempio, in casa propria o a distanza via telefono o via internet.

Per annullare la richiesta dell'attivazione del contratto è necessario inviare una raccomandata scritta al fornitore o uno dei canali previsti.

Il diritto di recesso invece è la comunicazione effettuata da parte del cliente che vuole cessare l'utenza. A differenza del diritto di ripensamento, può essere richiesto dal cliente in qualsiasi momento, indipendentemente dal luogo e dalle modalità di sottoscrizione del contratto. A volte nel linguaggio comune i due termini si confondono, anche se c'è questa differenza.

Quale offerta scegliere per un nuovo contratto di luce e gas?

Ecco una lista delle offerte di energia elettrica e gas dei principali fornitori in Italia, dedicate ai clienti domestici. Scopri le caratteristiche e i dettagli della tariffa e scegli quella che fa per te.

Tariffe di energia elettrica e gas
Fornitore Offerta Prezzo e vantaggi Maggiori info
offerte eni
Scontocerto luce e gas
  • Prezzo bloccato per 2 anni 
  • Secondo anno: sconto del 10%
  • Promozione 1 anno Sky TV gratis
  • Energia Verde proveniente da fonti rinnovabili
  • Pagamento con domiciliazione o bollettino
  • Bolletta web o cartacea

06 948 080 40

Richiamata gratuita

offerta sorgenia
Next Energy luce gas
  • Prezzo bloccato per 1 anno
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta web
  • Promozioni se attivi luce e gas insieme

041 852 1269

Richiamata gratuita

Enel offerte luce gas
e-Light luce gas
  • Prezzo bloccato per 1 anno
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta web

06 948 080 87

Richiamata gratuita

offerta wekiwi
Luce e gas prezzo fisso
  • Prezzo scontato per un anno
  • Sistema con la carica mensile scelta dal cliente in base ai consumi
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta web

010 848 0198

Richiamata gratuita

offerta energrid
Sicura Home
  • Prezzo bloccato per 2 anni
  • Pagamento con domiciliazione o con bollettino postale
  • Fattura via email o cartacea tramite posta, senza costi aggiuntivi

010 848 0161

Richiamata gratuita

offerta iren
10x3 Special Web luce gas
  • Prezzo bloccato per 2 anni
  • 30 € di bonus in bolletta
  • Pagamento con domiciliazione su conto corrente
  • Bolletta web
  • Attivazione online

011 1962 1444

Richiamata gratuita

Aggiornato in data