Banda Larga: Cos'è, Velocità e Come Funziona

Risparmia Internet con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Cambia operatore: Fibra fino a 2.5 Giga a 24,95 €/mese

Offerta Fibra + Mobile. Scadenza: 23 settembre. Chiedi info: servizio gratuito e senza impegno.

Definizione

Il termine banda larga deriva dalla parola inglese "BroadBand" e si riferisce alla connessione attraverso tecnologie che si appoggiano su larghezze di banda abbastanza ampie e veloci per l'invio, la trasmissione e la ricezione di dati.


La larghezza di banda definisce la quantità di dati che un canale è in grado di trasmettere durante un determinato periodo di tempo.


Che cos'è la Banda Larga?

Si tratta di un sistema di trasmissione che consente una connessione nettamente più veloce e avanzata rispetto agli ormai obsoleti metodi dial-up che collegavano i computer attraverso il modem componendo una numerazione telefonica.

Per definire la banda larga ci si riferisce a tipi di connessione che trasmettono e ricevono dati informativi ad una velocità superiore a 2 Mbps (=Megabit per secondo), ed è spesso usata come sinonimo dei collegamenti ADSL. Più la larghezza di banda è elevata, più aumenta la velocità di connessione a Internet, di trasmissione dati o di utilizzo della rete voce rispetto alle performance delle precedenti reti a banda stretta.

Una tipologia di banda larga molto conosciuta è sicuramente la fibra ottica. Tuttavia è possibile parlare di banda larga anche quando si fa riferimento alla connessione 4G dei cellulari.

Sia la larghezza di banda che la velocità di connessione dipendono dal protocollo di trasmissione. Generalmente, per velocità di download comprese tra 1 e 20 Mbps, ci si riferisce alla banda larga; mentre si parla di banda ultra larga quando la connessione è in grado di superare una velocità di download di 30 Mbps, arrivando a trasmettere fino a 1 Gbps (=Gigabit per second).

differenza-banda-larga-ultralarga
La differenza tra le trasmissioni di banda - Credits: Tim.it

Come funziona la Banda Larga?

A differenza di quanto si possa pensare, le connessioni in banda larga non sono fisicamente più veloci, ma permettono di far viaggiare più segnali attraverso il cavo del vecchio doppino telefonico. I dati sono infatti stipati in modo più efficiente rispetto a quanto avveniva per le connessioni dial-up.

La connessione in banda larga, purtroppo, deve fare i conti con alcuni problemi storici dovuti al tipo di cablaggio: sebbene la posa del tradizionale doppino telefonico in Italia sia stata a dir poco capillare, gran parte degli impianti risale alla fine degli anni ’60. Il rame potrebbe dunque aver subito importanti deterioramenti tali da compromettere in maniera significativa la qualità del trasporto delle informazioni.

Da qualche anno, è stata introdotta la connessione in fibra, un nuovo tipo di trasmissione dei dati che sfrutta le proprietà di un sottilissimo cavo di vetro in grado di trasportare segnali di luce in maniera molto più veloce ed efficace rispetto al rame.

Le connessioni a banda ultra larga, ovvero quelle in fibra ottica, presentano diverse declinazioni, tra cui le più note sono la FTTH - Fiber To The Home e la FTTC - Fiber To The Cabinet.

Vuoi sapere se nella tua zona arriva la banda larga o ultralarga? Contatta Selectra al numero 06 948 080 95al numero 06 948 080 95. Il servizio è gratuito e senza impegno.

Copertura Banda Larga in Italia

Il Piano Strategico Banda Ultralarga, ideato dal Governo Italiano nel 2015 e i cui lavori hanno avuto inizio il 3 Marzo dello stesso anno, ha l'obiettivo di sviluppare una rete in banda ultralarga sull'intero territorio nazionale.

In base ai dati forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico, a Luglio 2021 il 26% delle province italiane è coperto dalla connessione in fibra ad almeno 100 Mbps e si prevede di raggiungere il 100% entro Dicembre 2022. Ben il 66,6% del territorio italiano è, invece, raggiunto almeno dalla banda larga ad almeno 30 Mbps.

Aggiornato in data