Bollette Luce e Gas: ogni quanto arrivano?

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Confronta e risparmia 150€ su Luce e Gas, è Gratis!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Confronta le offerte luce e gas o scegli quando essere ricontattato.

Come funziona la periodicità di fatturazione delle bollette di luce e gas?
Come funziona la periodicità di fatturazione delle bollette di luce e gas?

La periodicità di fatturazione delle utenze di luce e gas, molto spesso, non presenta un andamento costante per il cliente in quanto dipende da diverse caratteristiche insite all’interno della propria fornitura: dai consumi annuali, dalla tipologia contrattuale o se si tratta di mercato libero o mercato tutelato.


Di conseguenza, ogni quanto arrivano le bollette di luce e gas? La bolletta dell’energia elettrica per i clienti domestici, a prescindere dai consumi, ha una ricaduta bimestrale; al contrario la bolletta del gas dipende dai consumi annuali e può avere una periodicità di tipo mensile, bimestrale, quadrimestrale.

Chiama Selectra e i nostri consulenti ti aiuteranno a verificare la copertura Vuoi Risparmiare in Bolletta?

Per ulteriore informazioni su come avviene la periodicità di fatturazione delle bollette di luce e gas nel mercato libero contatta Selectra:prendi un appuntamento prendi un appuntamento. Servizio gratuito e senza impegno.

Da cosa dipende la periodicità di fatturazione

A differenza di molti settori, la periodicità delle bollette di luce e gas ha una ricaduta che dipende da diversi fattori. Per questo motivo, è possibile che nel corso dello stesso anno il cliente riceva delle bollette con una periodicità diversa rispetto a quella precedente. I fattori che influenzano la fatturazione sono:

  • mercato di riferimento (luce e gas);
  • tipologia contrattuale tra cliente domestico o non domestico (luce);
  • consumi annuali (gas).

Il mercato di riferimento, tutelato o libero, stabilisce con chiarezza la periodicità di fatturazione. All’interno del mercato tutelato, o anche semplicemente servizio di maggior tutela, la fatturazione viene disciplinata direttamente dall’ARERA in base alla delibera 463/2016/R/com. La stessa delibera stabilisce che il venditore è tenuto a considerare l’autolettura comunicata dal cliente e confermata dal distributore locale di zona. Con il mercato libero - come avviene con alcuni grandi agenti del mercato come Enel, Eni, Hera, A2A, Acea, ecc. - la periodicità della fatturazione, invece, è una clausola prevista dalle condizioni economiche dell’offerta sottoscritta. In altre parole è la società fornitrice a stabilirlo. Tuttavia, tra il mercato tutelato e il mercato libero, la periodicità delle bollette molto spesso coincide.

Bolletta luce: ogni quanto arriva?

La bolletta dell’energia elettrica nel mercato tutelato, ma anche nel mercato libero, ha una ricaduta per il cliente di tipo bimestrale e viene emessa entro il termine di 45 giorni solari calcolati dall’ultimo giorno di consumo addebitato nella bolletta stessa. La bolletta indica la data di emissione e quella di scadenza per il pagamento, fissata dopo almeno 20 giorni dalla data di emissione. Nel dettaglio, la periodicità di fatturazione della bolletta dell’energia elettrica avviene:

Periodicità bolletta dell'energia elettrica
Tipologia contrattuale Frequenza emissioni fatture 
Clienti non domestici connessi in bassa tensione e con potenza superiore a 16,5kW. Mensile
Clienti non domestici connessi in bassa tensione e con potenza inferiore a 16,5kW. Bimestrale
Clienti domestici. Bimestrale

Dalla tabella descritta, quindi, la bolletta dell’energia elettrica varia in base alla tipologia contrattuale: cliente domestico o cliente non domestico. Per cliente domestico, che può essere residente o non residente, si riferisce, semplicemente agli utenti privati con un contratto di fornitura intestato in qualità di persona fisica. Gli utenti non domestici rappresentano tutte quelle utenze business o destinate per un uso diverso da abitazione e in bolletta vengono riportate come persone giuridiche. Inoltre, per i clienti non domestici con una potenza contrattuale del contatore superiore ai 30kW, la fatturazione è di tipo mensile.

Bolletta gas: ogni quanto arriva?

A differenza della bolletta dell’energia elettrica, la bolletta del gas dipende direttamente dai consumi fatturati e può avere una ricaduta anche quadrimestrale. Come per l’energia elettrica, anche la fattura del gas viene emessa entro il termine di 45 giorni solari calcolati dall’ultimo giorno di consumo addebitato nella bolletta stessa. In questo caso non c’è alcuna distinzione tra clienti domestici e clienti non domestici, in quanto la fatturazione è determinata sulla base dei consumi Smc stimati annui:

Periodicità bolletta del gas
Tipologia contrattuale Frequenza emissioni fatture 
Inferiore a 500 Smc/anno. Quadrimestrale
Tra 500 e 5.000 Smc/anno. Bimestrale
Uguale o superiore a 5.000 Smc/anno. Mensile

Come avviene per alcuni costi fissi della bolletta gas, anche la periodicità di fatturazione è contraddistinta da un insieme di scaglioni di consumo. Il primo scaglione, con fatturazione quadrimestrale, inferiore a 500 Smc/anno, tendenzialmente riguarda i clienti domestici con consumi rivoti soltanto alla produzione di acqua calda sanitaria e alla cottura cibi. Il secondo scaglione, invece, con consumi più corposi, prevede, generalmente, anche l’alimentazione di un impianto autonomo di riscaldamento. Infine il terzo e il quarto scaglione disciplina la periodicità di fatturazione per le utenze particolarmente energivore. All’interno di questi ultimi due scaglioni possono rientrare le attività commerciali con contatore oltre la classe G6.

E’ possibile scegliere quando ricevere la bolletta?

Sì, tra le potenzialità del libero mercato c’è la possibilità per l’utente di scegliere quando ricevere la bolletta. Nonostante il mercato libero segua la stessa periodicità di fatturazione del mercato tutelato, molte società di vendita, all’interno della loro offerta commerciale, propongono tariffe in cui è possibile scegliere la periodicità di fatturazione durante la sottoscrizione del contratto. Tra queste, spicca l’offerta Dual Prezzo Fisso di Wekiwi.

Wekiwi Luce e Gas Prezzo Fisso
Wekiwi Dual Prezzo Fisso Prezzo Servizi Aggiuntivi
  Log Wekiwi

Luce: 0,039 €/kWh
Gas: 0,15 €/Smc

Periodicità di fattura a scelta.

L’offerta prevede la bolletta digitale e la domiciliazione bancaria e soprattutto il cliente può scegliere, sia per la luce che per il gas, fin da subito quando ricevere la bolletta: bimestrale (costo di 1€), trimestrale (0,50€), quadrimestrale (gratuita). Oltre alla periodicità di fatturazione, il cliente ha la facoltà di scegliere una carica fissa mensile in bolletta: minimo di 20€ fino a un massimo di 400€.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche