Riconoscimento facciale: Cos'è e Come funziona

Risparmia Internet con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Confronta le Offerte Fibra!

Per una casa sempre connessa, confronta le migliori offerte in fibra ottica!

riconoscimento-facciale
Il riconoscimento facciale è ormai largamente diffuso, sia per la domotica che per funzioni di protezione

Il face recognition è il sistema che ha rivoluzionato gli impianti domotici relativi alla sicurezza, permettendo di identificare una persona sulla base dei suoi "contorni facciali". Vediamo insieme come riesce a farlo e in quali altri ambiti può essere impiegato.


  • Riconoscimento facciale in pillole
  • Il riconoscimento facciale è una tecnica biometrica che identifica in maniera univoca un individuo.
  • Nella domotica il riconoscimento facciale è usato soprattutto nelle funzioni di videocitofonia e videosorveglianza.
  • Tra le misure anti-Coronavirus troviamo i dispositivi termoscanner basati sul riconoscimento facciale.

Cos'è il Riconoscimento Facciale?

Entrato ormai a far parte delle varie metodologie integrate nei sistemi di videosorveglianza e di videocitofonia, proviene dall'utilizzo in ambiti militari che una volta lo facevano ritenere un sistema avveniristico, impossibile da inglobare nel nostro quotidiano. Il riconoscimento facciale è una tecnica biometrica che ha lo scopo di identificare in maniera univoca un individuo.

In realtà, esistono diverse tecniche di riconoscimento facciale ‒ pensiamo ad esempio a quello "generalizzato" e a quello "regionale adattativo" ‒ in rapida diffusione. La loro evoluzione dipende moltissimo dal progresso dei software utilizzati e dall'integrazione di nuovi metodi, come la tecnologia 3D (con la tecnica chiamata "Lidar" (Laser Imaging Detection and Ranging), che è simile al sonar usato in campo marittimo). Ma il riconoscimento facciale "base" è banalmente quello che tutti usiamo nei nostri smartphone quando adoperiamo la fotocamera che, ad esempio, riconosce un viso attraverso l'algoritmo dei filtri dei social media oppure al meccanismo di sblocco Face ID di Apple o di Facebook.

Come funziona il Riconoscimento Facciale?

In base al confronto tra i modelli dei contorni facciali e dei punti nodali di un volto, il sistema del riconoscimento facciale riesce a identificare chi si trova davanti.

Il rilevamento dei dati viene associato a modelli di volti in 2D, quindi non considerando eventuali sporgenze o irregolarità del viso, calcolando il tempo di rimbalzo della luce che colpisce il volto davanti all'apparecchio.

riconoscimento-facciale-utilizzi

Il Riconoscimento Facciale nella Videosorveglianza

Tra le tante aziende che fanno uso del face recognition nelle loro videocamere di sorveglianza, citiamo il prodotto della collaborazione tra BTicino e Netatmo: la videocamera interna intelligente con riconoscimento facciale che offre il massimo delle funzionalità senza costi di abbonamento. Per configurarla, basta posizionarla all'ingresso della tua casa, proprio di fronte alla porta, collegarla alla rete wireless e scaricare l'app.

In pochi minuti la telecamera intelligente Netatmo sarà in grado di riconoscere tutti i membri della famiglia, senza la necessità di avere riprese continuative che disturbano la privacy degli abitanti della casa. Tra i dettagli tecnici, citiamo il suo sensore video a 4MP e la risoluzione fino a 1920×1080; in quanto a memorizzazione dati, è dotata di una scheda MicroSD fino a 32GB da 8GB classe 10. Naturalmente, per funzionare ha bisogno di un collegamento internet con velocità minima richiesta per upload/download di 25 KB/s.

Anche Urmet annovera il riconoscimento facciale tra le funzioni analitiche delle sue videocamere, associando le immagini riprese a un database white/black list che permette di individuare i soggetti noti e quelli sospetti.

Il Riconoscimento Facciale nei Videocitofoni

Un largo utilizzo del sistema di riconoscimento facciale è fatto nei sistemi di videocitofonia. Comelit è stata tra i primi produttori di dispositivi domotici a proporre questa funzione, permettendo di gestire gli ingressi in casa con i suoi videocitofoni con monitor connessi al cloud. Aggiungendo il volto alla rubrica del riconoscimento facciale e dando un nome alla persona che suona, il database del videocitofono Comelit ne permetterà l'individuazione già dalla successiva chiamata.

Il riconoscimento e l'attivazione o disattivazione della funzione stessa potranno avvenire anche tramite Comelit App, sia per accettare dei volti che per rifiutarli. Sempre attraverso l'app dell'azienda, è possibile ricevere una notifica sul proprio cellulare e aprire automaticamente un cancello o accendere le luci dell'ingresso al momento del riconoscimento di un volto censito.

riconoscimento-facciale-comelit
Il videocitofono di Comelit con riconoscimento facciale - Credits: Comelitgroup.com

Il Termoscanner con Riconoscimento Facciale

Tra le misure anticontagio del Covid-19, ha preso piede l'installazione di dispositivi multifunzione basati sul riconoscimento facciale che possono rilevare la temperatura corporea degli astanti. Alcuni di essi funzionano anche senza una connessione internet (anche se per il controllo remoto degli accessi è indispensabile un'offerta wifi casa) e sono perfino in grado di riconoscere se la persona di fronte indossi o meno la mascherina!

La videocamera integrata nei termoscanner è di solito ad alta definizione e permette il face recognition anche con poca luce; anche perché ‒ come detto precedentemente ‒ il riconoscimento facciale rileva la luce riflessa dal volto che si trova davanti. Spesso a questi apparecchi sono collegati dei varchi che si aprono al passaggio di persone autorizzate, come nella smart home è possibile far aprire serrature o cancelli dai videocitofoni nel momento in cui il sistema riconosce i volti dei padroni di casa.

riconoscimento-facciale-termoscanner
Termoscanner con riconoscimento facciale - Credits: Kblue.eu

Domande frequenti sul Riconoscimento Facciale

Come mettere il riconoscimento facciale su Android?

Per configurare lo sblocco del riconoscimento facciale, vai su Impostazioni > Sicurezza e posizione > Sblocco riconoscimento facciale. Se non hai attivo il blocco schermo, devi impostarlo. A questo punto seleziona il metodo di backup per lo sblocco della schermata di blocco e segui le istruzioni che compaiono.

Quale iPhone ha il riconoscimento facciale?

Negli ultimi anni si è diffuso il face unlock, la funzione di sblocco del telefono attraverso il riconoscimento facciale. Tra i marchi in commercio troviamo Apple (che ha implementato la tecnologia sull'iPhone X), Samsung (con Galaxy Note e i modelli S9 e S10), Xiaomi Mi MIX 2S e Mi Note 3, Google Pixel 4, Nokia Note, Huawei.

Come cercare un volto su Google?

Riportiamo i passaggi illustrati direttamente dal Supporto Google. Per prima cosa trova una foto di una persona o di un animale domestico; poi apri l'app Google Foto su cellulare o tablet. Accedi al tuo Account Google e digita "Cerca". Troverai una riga di volti ra i quali scegliere quello della persona cercata. Per vedere altri volti, tocca Visualizza tutto.
Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche