Telecamera Wifi da Esterno e Interno: Come funziona

Risparmia Internet con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Confronta le Offerte Fibra!

Per una casa sempre connessa, confronta le migliori offerte in fibra ottica!

videocamere-wifi
Come funzionano esattamente e come si installano le Videocamere Wifi?

Ormai sono sempre più diffuse le telecamere per controllare le nostre case, gli uffici e i luoghi pubblici. Ma come funzionano esattamente le videocamere wifi? Vediamo insieme una panoramica delle caratteristiche principali di questi indispensabili strumenti di sicurezza.


  • Telecamere e videosorveglianza
  • La videosorveglianza è oggi più che mai una modalità di preservazione e cura degli spazi privati e pubblici. Gli elementi a favore e quelli contrari a un controllo continuativo sono sicuramente tanti e la questione continua ad essere molto controversa, ma non si può negare che il monitoraggio per mezzo di telecamere wifi costituisca attualmente un plus spesso irrinunciabile, ad esempio per il settore dell'impiantistica antifurto.

Come funziona una Videocamera Wifi da Interno o da Esterno?

La telecamera wifi da interno riprende appunto la casa nelle mura domestiche, mentre la videocamera wifi da esterno ha un ampio raggio di azione su giardini, cortili, aree di parcheggio o qualunque altro spazio privato si voglia monitorare. Entrambe le tipologie possono essere connesse ai sensori di movimento di un sistema di allarme o, in casi particolari a centrali operative, come nel caso dell'antifurto di Verisure o di archiviazione delle immagini (spesso in abbonamento).

Alcune aziende forniscono anche un servizio per la registrazione e archiviazione delle riprese È il caso di Nest Aware, l'abbonamento che Google Nest mette a disposizione dei suoi clienti a partire da 5,00 € al mese per tenere la casa sempre sotto controllo. Oltre le ultime tre ore di riprese (fruibili per tutti gratuitamente), con Nest Aware puoi consultare l'intero girato nel cloud di Google per ogni videocamera Nest.

Telecamera Wifi da Esterno e da Interno: sceglierla e installarla

Un ulteriore passo in avanti è stato fatto con la possibilità di unire la tecnologia wireless all'ambito della sorveglianza a scopo di sicurezza. Questo fattore ha creato una vera e propria trasformazione nel concetto di videosorveglianza, una volta percepito solamente come appannaggio di elevati ceti sociali e finalizzato alla protezione di edifici di lusso ‒ come ville, palazzi d'epoca, ambasciate, sedi politiche ‒ disseminati ovunque di videocamere; invece è oggi considerato alla portata di tutti e applicabile anche alle nostre case, fossero anche piccoli appartamenti.

La telecamera wifi da esterno si sceglie innanzi tutto per la risoluzione. Infatti, un elemento di grande importanza è la qualità delle immagini che dovranno preferibilmente essere HD o Full HD, quindi rispettivamente a 720 pixel o 1080 pixel. Maggiore sarà la risoluzione delle videocamere, soprattutto quando all'esterno le riprese potrebbero essere inficiate da agenti atmosferici o insetti, più nitide saranno le immagini che potremo visualizzare dal nostro smartphone. Certo, occorrerà anche una buona connessione, essendo videocamere wifi, pertanto consigliamo di verificare l'opportunità di avere un collegamento a internet in fibra ottica.

nest-cam
La gamma delle videocamere Google Nest - Credits: Store.google.com

Altri elementi da considerare saranno il valore dei FPS - Frame per Second, ossia quanti fotogrammi al secondo le videocamere wifi da te prescelte siano in grado di trasmettere (elemento assai importante ad esempio nella ripresa notturna), e la scelta dell'impianto wireless adatto, secondo la portata della banda di trasmissione dei dati. Una volta aver individuato i punti critici della casa dai quali potrebbero provenire le intrusioni (di certo una sola videocamera non può essere sufficiente), sei in grado di installare le tue videocamere wifi per interno e per esterno collegandole alla rete elettrica attraverso il cavo di alimentazione o la presa USB, generalmente gli attacchi più diffusi.

In molti casi basta semplicemente seguire le indicazioni all'interno delle app relative alla casa di produzione, o riportate nel manuale di istruzioni che trovi nella confezione d'acquisto o ancora a video leggendo il QR code con il tuo smartphone (come per la configurazione, ad esempio, del Google Wifi). I passi sono semplici, a questo punto ti basterà:

  • aggiungere nella tua rete domestica wireless sia le telecamere da interno che le telecamere da esterno, che verranno riconosciute in automatico, come accade di solito per i dispositivi della smart home;
  • configurare ciascuna telecamera wifi da interno e da esterno inserendo la password di rete;
  • nominare ciascuna videocamera dell'impianto di videosorveglianza per un riconoscimento più immediato del loro posizionamento.
Videosorveglianza

Terminati questi passaggi, le tue videocamere wifi da esterno e da interno sono già in grado di riprendere gli ambienti da controllare e proteggere.

Telecamera Wifi da Interno e da Esterno: Posso Installarle da solo?

Lo stesso meccanismo che ha visto l'espandersi dell'acquisto di videocamere wifi si è riverberato sui processi di installazione: dotare le case di telecamere (sia da esterno che da interno), soprattutto con l'avvento della domotica, ha consentito di superare il presupposto di dispendiose installazioni, spesso accompagnate da costose opere murarie che obbligatoriamente richiedevano l'intervento di tecnici specializzati.

Oggi, come abbiamo visto precedentemente in questo articolo, a meno di esigenze particolarmente articolate è possibile fare un'installazione di videocamere da interno o da esterno anche in piena autonomia. Certo, la pretesa non deve essere quella di ottenere un sistema d'allarme complesso, ma la garanzia di poter controllare a distanza la nostra casa con telecamere che comunicano con nostri cellulari attraverso la connessione wifi.

Oggi sul mercato sono disponibili davvero tantissime tipologie di videocamere prodotte da molti marchi (Somfy, Vimar, BTicino, Urmet, solo per citarne alcuni) ; il consiglio di Selectra è quello di verificare sempre la fattibilità dell'installazione autonoma e, nel caso, contattare l'assistenza dell'azienda produttrice per richiedere una installazione professionale. 

Quanti Giga consuma una Videocamera Wifi?

Dobbiamo chiarire che le videocamere wifi da interno e da esterno consumano dati solamente in alcune fasi del funzionamento dell'impianto. Più esattamente nel momento in cui la videocamera si collega al tuo smartphone per rimandare le riprese live o ti connetti alle telecamere esterne ed interne per prendere visione delle registrazioni che hanno effettuato.

Consumi Giga anche quando la telecamera invia al tuo cellulare la notifica push (attraverso le app delle case produttrici delle telecamere o e-mail per una determinata segnalazione, oppure sta archiviando le registrazioni (sul cloud o sul server). Nelle fasi di standby, sia le videocamere da interno che quelle da esterno non consumano dati; in sostanza, è la visualizzazione della diretta e del girato che incide.

Se vuoi conoscere nel dettaglio tutte le caratteristiche che deve possedere una linea internet per una appropriata connessione per videocamere, puoi approfondire l'argomento nella nostra guida sulla Videosorveglianza IP e Analogica: Kit, Caratteristiche, Soluzioni, in cui troverai anche la formula per calcolare la velocità della trasmissione dei dati necessaria da usare per un sistema di videosorveglianza.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche