Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Confronta e risparmia 150€ su Luce e Gas, è Gratis!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Confronta le offerte luce e gas o scegli quando essere ricontattato.

Disdetta Enel: come inviare richiesta Online, Modulo Pdf, Costi e Tempi

Enel Energia

Esistono 5 modi per richiedere disdetta a Enel Energia per le tue utenze di luce e gas: online tramite My Enel, per telefono chiamando il numero verde, effettuando un cambio operatore, via mail o presso un negozio Enel.

  • In Breve
  • Per richiedere la disdetta e Enel apri la tua bolletta e scopri se sei in Enel Energia (Mercato Libero) o nel Servizio Elettrico Nazionale (Maggior Tutela);
  • Puoi comunicare la disdetta online, tramite My Enel, per telefono, mail o presso un negozio Enel;
  • In alternativa se passi ad un nuovo fornitore non dovrai fare niente: chiama lo 02 9475 5339 o fatti richiamare gratuitamente per confrontare le offerte migliori del momento.

Disdetta Enel: Enel Energia o Servizio Elettrico Nazionale?

Innanzitutto devi capire se sei un utente del mercato libero o del servizio a maggior tutela: apri la tua ultima bolletta Enel e leggila bene. Dovresti trovare una delle due diciture, in evidenza. Spesso infatti si fa confusione, soprattutto per i clienti Enel che possono essere in Enel Energia, presente con offerte luce e gas nel mercato libero, o nel Servizio Elettrico Nazionale

La disdetta comporta sostanzialmente la chiusura del contatore, definita in termini tecnici "disdetta con suggello". Viene utilizzato questo termine perché effettivamente al momento della disdetta della fornitura vengono posti dei sigilli al contatore di modo che venga inibita l'erogazione di energia elettrica (contatore della luce) o metano (contatore del gas), a seconda del caso.

Ricorda: è facoltà dell'utente poter recedere dal contratto di fornitura di energia elettrica e gas in qualsiasi momento lo desideri.

Il contatore viene quindi "bloccato" in modo che non possa essere utilizzato fino a che non venga concluso un nuovo contratto. La richiesta di procedere con la disattivazione della fornitura rappresenta di conseguenza anche la manifestazione della volontà di disdire il contratto di fornitura Enel.

Cancellation

Vuoi attivare un'offerta con un nuovo fornitore?

Chiama Selectra! Servizio informativo e di orientamento, gratuito e senza impegno.

Disdetta Enel Online o no? I Moduli pdf

L'utente, titolare di un contratto di fornitura Luce e Gas nel mercato libero con Enel Energia, può effettuare la richiesta di disattivazione del contatore in qualunque momento e, di conseguenza, recedere dal contratto senza incorrere in alcun tipo di sanzione.

Per procedere con la disdetta Enel Energia si hanno 5 opzioni disponibili, infatti, viene data possibilità all'utente di scegliere la soluzione a lui più congeniale:

Modulo Disdetta EnelPer procedere alla disdetta via email, dovrai compilare prima l'apposito modulo da allegare alla mail insieme a una copia del tuo documento di identità: Scarica il Modulo

La procedura online è sicuramente la più veloce e sicura: scarica il modulo, compilalo ed invialo tramite l'applicazione Enel "My Enel". Molto facile e veloce, no?

* La disdetta tramite Lettera Senza Busta è un metodo sicuro con pieno valore legale.

La Disdetta se sei in Servizio Elettrico Nazionale (Maggior Tutela)

Gli utenti Enel titolari di un contratto di fornitura in maggior tutela sono serviti invece dal Servizio Elettrico Nazionale (ex Enel Servizio Elettrico). La procedura di disdetta dal SEN, leggi qui per approfondire, risulta identica a quella messa a disposizione per Enel Energia. A cambiare sono i numeri di telefono ed i contatti:

  • Tramite sito ufficiale del Servizio Elettrico Nazionale dove puoi trovare un form dedicato all'invio di documenti;
  • Via posta inviando il modulo all'indirizzo: Servizio Elettrico Nazionale S.p.A. Casella Postale 1100 - 85100 Potenza;
  • Chiamando il numero verde 800.900.800;
  • Via email, inviando il modulo a allegati@servizioelettriconazionale.it;
  • Se invece vuoi procedere a un cambio fornitore chiama lo 06.948.080.87.

Modulo Disdetta Servizio Elettrico NazionaleScarica il Modulo ricordandoti di allegare un documento di identità.

Cosa serve? I Documenti necessari

Oltre alla compilazione del modulo dovrai procedere ad allegare altri documenti necessari per la disdetta Enel. Per disdire il contratto luce e/o il contratto del gas, saranno necessari i dati dell'intestatario del contratto ed i dati della fornitura. In più potrai indicare la data in cui vuoi che sia chiuso il contatore:

  • Codice POD per la luce e PDR per il gas;
  • Indirizzo dell'abitazione dove si richiede la cessazione della fornitura;
  • il codice fiscale della persona alla quale è intestato il contratto;
  • una lettura del contatore;
  • l'indirizzo dove inviare la bolletta di chiusura conto;
  • il giorno nel quale presumibilmente deve essere disattivata la fornitura.

Quali sono i tempi di attesa per la disdetta del contratto

Il recesso dal contratto con Enel Energia sarà effettivo entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta. Il distacco della fornitura spetta al distributore locale, che è l'effettivo proprietario dei contatori.

Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale sono i fornitori, ovvero i venditori di energia elettrica e gas. Dunque una volta inviata la richiesta ad Enel, quest'ultimo dovrà girarla al distributore di zona che si occuperà della chiusura del contatore. La maggior parte delle volte, grazie ai contatori elettronici, la chiusura viene fatta telematicamente; per i contatori tradizionali, invece, sarà necessario l'intervento del tecnico per la posa dei sigilli.

I tempi massimi per l’evasione della tua richiesta variano a secondo della fornitura che intendi disdire.

Enel Luce: per le utenze energetiche relative alla fornitura di luce i tempi sono: 7 giorni lavorativi

Enel Gas: per le utenze energetiche relative alla fornitura di gas i tempi sono: 9 giorni lavorativi

È anche possibile prenotare una specifica data entro la quale si vuole effettuare la disattivazione del contatore. Il servizio di prenotazione è messo a disposizione dal distributore e-distribuzione per le forniture elettriche, puoi verificare il tuo distributore consultando la tua ultima bolletta ricevuta.

Quali sono i costi per la disdetta enel

Il costo per la disattivazione della fornitura con Enel viene addebitato nell'ultima bolletta ed è pari a 23 € più Iva. Si tratta di un onere amministrativo stabilito dall'ARERA e pertanto è uguale per qualsiasi fornitore. Oltre a tale costo, possono essere applicati altri eventuali costi fissi, stabiliti dal distributore della tua zona.

Al momento della stipula del contratto, Enel Energia, può addebitare al cliente un importo a titolo di deposito cauzionale, a differenza dell'attivazione della domiciliazione bancaria della bolletta che prevede determinati vantaggi. Ovviamente, una volta disattivata la fornitura, qualora fosse previsto Enel provvederà alla restituzione dell'importo del deposito cauzionale che dovrà essere restituito al cliente maggiorato degli interessi legali maturati. La restituzione del deposito cauzionale avviene nell'ultima bolletta che il cliente riceverà in seguito all'invio della disdetta. Per ottenere la restituzione al cliente finale non viene richiesta la presentazione di alcun documento attestante l’avvenuto versamento della cauzione.

Nel caso in cui l'utente proceda alla disattivazione, della tua fornitura ad uso abitativo, direttamente online dall'area riservata avrà diritto a un bonus di 25€ per la sottoscrizione di un futuro nuovo contratto con Enel Energia dal sito enel.it entro 12 mesi.

Disdetta Enel per decesso

Infine è possibile richiedere Disdetta Enel per decesso.

In questo caso il modulo disdetta "causa decesso dell'intestatario" della fornitura (energia elettrica e/o gas) va scaricato e compilato in ogni sua parte: dovrà essere allegata, oltre alla fotocopia del documento d’identità del dichiarante, anche il certificato di morte relativo al titolare defunto.

Modulo disdetta Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale per decesso intestatario:

Modulo disdetta Luce in caso di decessoPer procedere con la disdetta in caso di decesso per forniture energetiche luce: Scarica il modulo

Modulo disdetta Gas in caso di decessoPer procedere con la disdetta in caso di decesso per la fornitura di gas: Scarica il modulo

Come e a chi inviare il modulo di disdetta Enel per decesso?

Le comunicazioni vanno inoltrate a Enel Energia o al Servizio Elettrico Nazionale tramite i normali canali di comunicazione, i canali sono i medesimi predisposti in caso di comunicazione di disdetta della fornitura.

Il modulo per richiedere la disdetta della fornitura dovrà essere compilato da uno delle seguenti figure:

  • L'erede
  • Il coniuge
  • Un familiare
  • Un tutore legale
  • Un delegato dal titolare dell'utenza

Queste figure possono effettuare la procedura di disdetta, basta avere a disposizione una fattura quanto più recente possibile. Dovranno essere indicati anche i recapiti per contattare il "delegato" in caso di necessità e un indirizzo valido al fine di ricevere l’ultima bolletta o eventuali comunicazioni supplementari.

I dati che dovranno essere inseriti dalla persona incaricata di fare le veci del defunto sono:

  • Proprio nome e cognome
  • Indirizzo di residenza
  • Un recapito telefonico
  • Un indirizzo E-mail
  • Rapporto di parentela col defunto
  • Delega ricevuta (nel caso)

Ti ricordiamo che dovranno essere inseriti anche i dati anagrafici e i dati relativi all'utenza della persona defunta:

  • Nome e cognome
  • Indirizzo di residenza
  • Codice fiscale
  • Data di decesso

I dati necessari relativi all’utenza sono:

  • Codice POD (per l’elettricità)
  • Codice PDR (per il gas)
  • Lettura del contatore con relativa data

Ricorda: con la disdetta Enel per decesso intestatario viene richiesto il suggello o piombatura del contatore.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche