Bolletta Enel: Come leggerla, Come richiederla e Pagarla online

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Vuoi passare a Enel Energia?

Servizio Gratuito attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

enel-casa-luce-gas

Come leggere la bolletta Enel? Come pagare la bolletta Enel online? Come risparmiare sulla bolletta enel? All'interno dell'articolo risponderemo a tutte queste domande. Troverai anche informazioni sulle voci di costo e i codici richiesti per comunicare direttamente con il tuo fornitore.


  • In Breve
  • Le parti più importanti di una Bolletta Enel sono le prime due pagine. Al loro interno trovi tutte le informazioni utili per tenere sotto controllo i tuoi consumi e i costi di Luce e Gas;
  • Puoi controllare e pagare la tua bolletta collegandoti e registrandoti direttamente online al portale My Enel. Attraverso il portale puoi scaricare il pdf della tua bolletta Enel, oppure, in alternativa puoi effettuare il download dell'App Enel Energia e scaricare la fattura direttamente dall'applicazione;
  • Se la tua bolletta Enel è troppo alta chiama lo 06 948 080 40 o usa il Servizio Gratuito di richiamata.

In questa guida trovi tutte le informazioni utili per la tua Bolletta Enel Luce e Gas: come leggerla, come pagarla online e come registrarti accedendo al portale My Enel.

Guida su Come leggere una bolletta Enel

Questa guida è stata elaborata per aiutarti nella lettura della bolletta Enel in quanto tutte le informazioni e le voci di costo presenti al suo interno possono spesso risultare di non facile comprensione. Nelle prossime righe visualizzerai una copia fac simile della bolletta Enel che ti verrà recapitata al tuo domicilio o che potrai scaricare direttamente online, qualora tu lo avessi impostato, tramite il download da effettuare dal tuo indirizzo di posta elettronica. Questa seconda modalità di recapito della bolletta avviene online e viene denominata bolletta Enel Digitale. La fattura in questo caso è scaricabile dalla tua area clienti, all'interno del portale My Enel.

Prima pagina bolletta Enel luce:

Bolletta Enel Prima Pagina
Bolletta Enel Luce Prima Pagina

1 Informazioni: mercato di riferimento, programma fedeltà di Enel Premia Wow. La bolletta della luce la riconoscerai dall'icona della lampadina; la bolletta gas presenta invece un'icona a forma di fiammella;
2 Dati Fornitura: qui è presente il tipo di fornitura, il numero e data di emissione della bolletta, il periodo a cui fa rifermento e l’importo da pagare. Troverai anche presenti il Numero Cliente, il Codice fiscale, il Codice POD nel caso della bolletta dell’elettricità e il Codice PDR nel caso della bolletta gas;
3 Sintesi Degli Importi Fatturati: sono le singole voci di spesa che compongono il totale della fattura;
4 Dettaglio Fiscale: viene indicato il totale della spesa; messo in dettaglio le imposte e le tasse, e in fondo il totale da pagare;
5 Contatti: qui vengono riportati tutti i contatti utili e le varie modalità per contattare Enel ed effettuare in autonomia, l’autolettura del tuo contatore, qualora fosse previsto da contratto; 

Seconda pagina bolletta Enel luce:

Bolletta Enel Retro
Bolletta Enel Luce seconda pagina

6 Informazioni Consumi Fatturati e Letture: Consumo Annuo, Consumo Rilevato, Consumo Fatturato, Dettaglio Letture/Consumi;
7 Offerte: Andamento dei consumi negli ultimi 12 mesi;
8 Informazioni Contratto: In questo spazio vengono riportate informazioni utili riguardo il tuo contratto.

Prima pagina bolletta Enel gas:

Bolletta Enel Gas Prima Pagina
Bolletta Enel Gas prima pagina

1 Informazioni: mercato di riferimento, programma fedeltà di Enel Premia Wow. La bolletta della luce la riconoscerai dall'icona della lampadina; la bolletta gas presenta invece un'icona a forma di fiammella;
2 Dati Fornitura: qui è presente il tipo di fornitura, il numero e data di emissione della bolletta, il periodo a cui fa rifermento e l’importo da pagare. Troverai anche presenti il Numero Cliente, il Codice fiscale, il Codice POD nel caso della bolletta dell’elettricità e il Codice PDR nel caso della bolletta gas;
3 Sintesi Degli Importi Fatturati: sono le singole voci di spesa che compongono il totale della fattura;
4 Dettaglio Fiscale: viene indicato il totale della spesa; messo in dettaglio le imposte e le tasse, e in fondo il totale da pagare;
5 Contatti: qui vengono riportati tutti i contatti utili e le varie modalità per contattare Enel ed effettuare in autonomia, l’autolettura del tuo contatore, qualora fosse previsto da contratto;

Seconda pagina bolletta Enel gas:

Bolletta Enel Prima Pagina
Bolletta Enel Gas seconda pagina

6 Informazioni Consumi Fatturati e Letture: Consumo Annuo, Consumo Stimato, Consumo Fatturato, Dettaglio Letture/Consumi;
7 Offerte: In questa sezione potrai trovare offerte e iniziative selezionate da Enel per te;
8 Informazioni Contratto: In questo spazio vengono riportate informazioni utili riguardo il tuo contratto ma anche eventuali promozioni e iniziative pensate per te.

Codice Pod, codice Pdr e Numero cliente Enel

Nel riquadro dati fornitura della tua bolletta enel energia troverai facilmente i riferimenti sul tipo di fornitura, la data di emissione della bolletta, il periodo a cui fa rifermento e l’importo da pagare. In questo spazio ti verrano forniti anche il Numero Cliente; Codice fiscale; Codice POD nel caso della bolletta dell’elettricità e il Codice PDR nel caso della bolletta gas. Dati essenziali per comunicare con il tuo fornitore.

Numero Cliente: è inserito nella parte superiore di ogni bolletta nell'area dedicata ai dati personali del cliente. Si tratta di un codice composto da nove cifre che rappresenta il numero di identificazione del cliente, nello specifico indica il contratto stipulato. Viene usato dal fornitore e salavato nel loro sistema di dati interno ed è importante per tutte le comunicazioni tra il cliente e il fornitore stesso.

Codice POD: per quanto riguarda la bolletta dell’elettricità (Point of delivery, ossia il punto di prelievo dell’elettricità. È un codice composto da lettere e numeri, che identifica il punto fisico sul territorio nazionale in cui l’energia viene consegnata). Tieni questo dato a portata di mano in quanto essenziale per identificare subito la tua fornitura.

Codice PDR: per quanto riguarda la bolletta del gas (Punto di riconsegna, è un codice numerico che serve ad individuare con precisione il punto geografico in cui il gas viene prelevato dall’utente). Tieni questo dato a portata di mano in quanto essenziale per identificare subito la tua fornitura.

Costi delle Bollette Luce e Gas nel dettaglio

Le voci di costo presenti nelle bollette luce e gas:

Spesa per l'energia Importi relativi alle attività svolte dal venditore per fornire l'energia elettrica agli utenti.
Spesa per il trasporto dell'energia elettrica e la gestione del contatore Importi per le attività che permettono ai venditori di consegnare l'energia ai clienti.
Spesa per oneri di sistema Copertura dei costi derivati da attività di interesse generale per gestione sistema elettrico
Ricalcoli Voce presente in bollette in cui vengono ricalcolati importi pagati in bollette precedenti
Altre partite Presente solo se vengono addebitati o accreditati, interessi di mora, deposito cauzionale, gli indennizzi automatici, i contributi di allacciamento.
Imposte e Iva Comprende le voci relative all’ Imposta di consumo Accisa e l’ Imposta sul valore aggiunto IVA
Bonus Sociale Presente nelle bollette dei clienti domestici cui è riconosciuto il bonus sociale
Canone Abbonamento alla Televisione Voce presente nelle bollette in cui viene addebitata una quota del canone di abbonamento alla televisione dovuto ai sensi della normativa vigente.
  1. Spesa per l'energia: la voce comprende gli importi relativi alle attività svolte dal venditore per fornire l'energia elettrica agli utenti finali. Il prezzo è composto da una quota fissa (€/anno) e una quota energia (€/kWh). Il prezzo della componente energia è fisso per 1 anno. Dopo i primi 12 mesi Enel Energia procederà ad aggiornare i prezzi in base all'andamento del mercato e succesivamente comunicherà i nuovi prezzi prima della scadenza. Il prezzo complessivo applicato in bolletta è dato dalla somma dei prezzi per le seguenti componenti: Energia (PE), Dispacciamento (PD), Perequazione (PPE), Commercializzazione (PCV), Componente di Dispacciamento(DispBT).
  2. Spesa per il trasporto dell'energia elettrica e la gestione del contatore: la voce comprende gli importi per le diverse attività che permettono ai venditori di consegnare l'energia ai clienti finali. Questi importi sono definiti perdiodicamente dall'ARERA (Autorità di Regolazioni per Energia Reti e Ambienti) e il fornitore ne è vincolato non avendo in nessun caso possibilità di modificarli. Nella bolletta gli importi pagati per tale attività sono: quota Fissa (€/mese), quota Energia (€/kWh), quota Potenza (€/kW). All'interno di questa voce di spesa sono incluse le componenti della tariffa di trasporto, distribuzione-e-misura e le componenti UC3 e UC6.
  3. Spesa per oneri di sistema: la voce comprende la copertura di costi derivati da attività di interesse generale per il sistema elettrico, questi costi vengono addebitati a tutti i clienti finali del servizio elettrico, tali importi sono definiti periodicamente dall'ARERA (Autorità di Regolazioni per Energia Reti e Ambienti) e il fornitore non ha possibilità di modificarli. Nella bolletta, gli importi pagati per tali attività sono suddivisi in: quota fissa (€/mese) e quota variabile (€/kWh); la quota fissa non è applicata alle abitazioni di residenza anagrafica. Vengono incluse anche le componenti Asos (oneri generali relativi al sostegno delle energie da fonti rinnovabili e alla cogenerazione CIP 6 92) e Arim (rimanenti oneri generali). Per maggiori informazioni leggi la nostra guida sugli oneri di sistema: cosa sono e come vengono applicati.
  4. Ricalcoli: questa voce è presente solo nelle bollette in cui vengono ricalcolati importi già pagati in bollette precedenti, a causa di una modifica dei consumi (dovuta ad esempio ad una ricostruzione dei consumi per malfunzionamento del contatore o ad un errore nel dato di lettura comunicato dal distributore) o di una modifica dei prezzi applicati.
  5. Altre partite: questa voce è presente solo nelle bollette in cui vengono addebitati o accreditati, interessi di mora, l’addebito/restituzione del deposito cauzionale, gli indennizzi automatici, i contributi di allacciamento.
  6. Imposte e Iva: comprende le voci relative all’ Imposta di consumo Accisa e l’imposta sul valore aggiunto IVA. L’Accisa si applica alla quantità di energia consumata, l'IVA sull’importo totale della bolletta. Per le utenze domestiche l'IVA è pari al 10%.
  7. Bonus Sociale: questa voce è presente solo nelle bollette dei clienti domestici cui è riconosciuto il bonus sociale e consiste in un importo accreditato al cliente a titolo di bonus.
  8. Canone Abbonamento alla Televisione: nel caso di tipologia cliente elettrico domestico residente è presente il riquadro “Canone di abbonamento alla televisione per uso privato”. Questa voce è presente solo nelle bollette in cui viene addebitata una quota del canone di abbonamento alla televisione dovuto ai sensi della normativa vigente.

Cosa significa bolletta web 2.0? Che vantaggi comporta ricevere la bolletta digitale?

Enel Bolletta Digitale: che cos'è la Bolletta Online?

La Bolletta online o Bolletta digitale è un servizio messo a disposizione da Enel Luce e Gas che ti permette, senza ulteriori costi aggiuntivi, di ricevere la bolletta tramite email e di visualizzarla comodamente dal tuo pc o dal tuo smartphone, entrando sul sito web Enelenergia o tramite l'apposita App MyEnel. Subito dopo aver effettuato la registrazione entrerai nel portale My Enel dove ti sarà possibile selezionare la ricezione della bolletta tramite posta elettronica (fattura digitale). Grazie all'erogazione della bolletta Enel online puoi pagare la bolletta senza bollettino e risparmiare sui costi di spedizione. In caso di scelta da parte del cliente della bolletta cartacea, Enel può addebitare al cliente i costi per la spedizione della fattura.

Ecco perchè conviene richiedere la Bolletta Digitale:

  • È gratuita infatti non ti verrà addebitato nessun costo per l' emissione e il successivo download;
  • È sostenibile. Aiuta a ridurre l’uso della carta e per questa ragione è la scelta giusta per salvaguardare l’ambiente;
  • La Bolletta spedita via email arriva direttamente nella tua casella di posta elettronica, senza ritardi o rischio di smarrimento;
  • La puoi archiviare sul tuo pc. È sempre a tua disposizione e non rischi di perderla. La bolletta digitale può essere inviata ad un indirizzo di posta generico oppure ad una pec (posta certificata).

Puoi attivare la tua Bolletta Digitale e pagare la Bolletta Enel senza bollettino:

  • Entrando e registrandoti nell’Area Clienti del sito Enelenergia.it (selezionando “Attiva BollettaWeb”).
  • Scaricando e registrandoti sull’App Enel Energia (entrando nella sezione “Fai da Te - Attiva BollettaWeb”).
  • Chiamando il Servizio Clienti al numero 800.900.860.
  • Recandoti Presso i Punti Enel e i Negozi partner.

Nel caso in cui la tua Bolletta Enel fosse troppo alta puoi chiamare lo 06 948 080 40 o usare il Servizio Gratuito di richiamata e un operatrice ti aiuterà a scegliere la tariffa e il fornitore milgiore a seconda delle tue esigenze.

Come pagare la bolletta enel senza bollettino e senza commissioni

Pagare la bolletta Enel senza commissioni, è possibile?

La risposta è sì. Enel permette di pagare le bollette senza ulteriori costi di commissioni, potrai effettuare questa operazione presso gli sportelli bancari convenzionati utilizzando la tua carta. L’operazione è senza costi aggiuntivi. Consulta il sito enelenergia.it e recati nella sezione "Metodi per pagare la bolletta", in quest'area potrai verificare la lista degli sportelli bancari convenzionati e potrai scegliere lo sportello più vicino a te.

Pagare la bolletta enel con carta di credito o attivare l’addebito automatico della bolletta in Conto Corrente ha dei costi aggiuntivi?

La risposta è negativa, non avrai nessun costo aggiuntivo per il servizio. Infatti potrai pagare comodamente le tue bollette enel con la tua carta di credito presso qualsiasi sportello convenzionato o, in alternativa, per pagare le bollette Enel senza costi di commissione puoi attivare l’addebito automatico in Conto Corrente.Tuttavia è possibile che alcuni istituti di credito possano applicare delle commissioni aggiuntive. Per questa ragione, prima di incorrere in spiacevoli inconvenienti, verifica sempre le condizioni contrattuali applicate al tuo conto corrente da parte del tuo istituto bancario o postale.

Perché attivare l’addebito automatico della bolletta sul conto corrente può essere conveniente?

VANTAGGI DESCRIZIONE
Addebito Diretto al momento della conclusione del Contratto, non ti viene richiesto alcun deposito cauzionale
Addebito diretto attivato successivamente il deposito cauzionale eventualmente versato ti verrà restituito comprensivo degli interessi
Sotto Controllo potrai sempre verificarne l’importo della bolletta in modo da verificarne la correttezza
A portata di mano potrai verificare e scaricare in pdf la tua bolletta al momento dell’emissione
No stress non dovrai più effettuare estenuanti file agli sportelli

Passando a Enel Mercato Libero potrai sfruttare il potenziale della bolletta digitale, risparmiando sulla bolletta, e pagare senza costi di commissione. Per conoscere tutte le offerte del 2019 chiama lo 06 948 080 40 o fatti richiamare da un nostro operatore (servizio gratuito e senza impegno).

Inoltre è possibile pagare la bolletta Enel tramite Paypal.

Come Risparmiare sulla Bolletta Enel con l'Autolettura del Contatore

Comunicare la Lettura del Contatore è importante per iniziare a risparmiare sulla bolletta enel.

Per iniziare a risparmiare sulla bolletta Enel il primo passo da compiere è procedere con la lettura del contatore o autolettura. Per lettura del contatore si intende la rilevazione delle cifre del display ed il successivo invio delle stesse al proprio fornitore. Comunicando regolarmente la lettura del contatore, nel caso in cui il tuo contatore non sia letto periodicamente dal distributore, il profilo di consumo sarà sempre aggiornato (come stabilito dalla delibera 738/16). In tal modo, pur in assenza di una lettura effettiva da parte del distributore, la bolletta sarà sempre in linea con i tuoi consumi effettivi.

In bolletta troverai tutte le informazioni necessarie per svolgere l'autolettura. Se nella bolletta è presente sulla destra il box «Autolettura», è possibile comunicare la lettura del contatore secondo le modalità e le tempistiche indicate. Quali sono le informazioni necessarie da comunicare? In bolletta troverai tutto ciò che ti occorre: Il Numero Cliente. Il periodo utile per comunicare l’autolettura. Il riepilogo delle letture e i prelievi fatturati.

  • Come leggere il contatore?
  • Contatore Tradizionale Per comunicare la lettura, leggi tutte le cifre visualizzate sulla finestra trasparente del contatore e invia solo quelle che precedono la virgola, se presente. Nel box laterale “Autolettura” presente in prima pagina, trovi l’indicazione del periodo in cui è possibile comunicarla.
  • Contatore Elettronico Di norma i consumi vengono rilevati automaticamente. In casi eccezionali, tuttavia, la lettura a distanza può non andare a buon fine, in questo caso è consigliabile effettuare l’autolettura. Nel box laterale “Autolettura” presente in prima pagina, trovi l’indicazione dei casi in cui è possibile comunicarla.

Altro metodo per risparmiare sulla bolletta è quello di confrontare le tariffe luce e gas del mercato libero.

Canone RAI in bolletta Enel

Forse non sai che per disposizioni di legge, dal 2016, tutti i fornitori di energia elettrica hanno l’obbligo di addebitare il Canone Rai nella bolletta.
Dal 2017, l'intero importo, che è stato ridotto a 90 Euro, sarà suddiviso in 10 rate mensili e addebitato secondo la periodicità di fatturazione. I nominativi dei clienti ai quali richiedere il canone Rai sono individuati e trasmessi dall’Agenzia delle Entrate ai singoli fornitori di elettricità.

In determinati casi è possibile effettuare il pagamento della bolletta Enel senza canone Rai. Vediamo insieme quando gli utenti sono esonerati dal pagamento del Canone Rai.

I principali casi di esonero dal pagamento del canone sono:

  • cittadini con più di 75 anni e reddito annuo non superiore a 6.713€;
  • cittadini e/o famiglie che non posseggono apparecchi televisivi;
  • titolari di un contratto di fornitura elettrica all’interno dello stesso nucleo familiare, in cui già un componente paga il canone su un’altra utenza.

Un'altra domanda che si pongono spesso gli utenti è la seguente: ho pagato il canone RAI in bolletta ma sono esonerato, come posso chiedere il rimborso?

La risposta è semplice se hai pagato il canone, ma non era dovuto, e sei il titolare del contratto di fornitura di energia elettrica, puoi chiederne il rimborso on-line o spedendo la richiesta per posta, compilando l'apposito modello che si trova sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Il modello deve essere utilizzato solo nel caso in cui tu abbia pagato indebitamente, a seguito di addebito nella fattura per la fornitura di energia elettrica.

I moduli per ottenere il rimborso del canone Rai possono essere presentati all'Agenzia delle Entrate. Per avere ulteriori dettagli e informazioni sul Canone Rai, sulle modalità di pagamento ed esenzioni

Collegati e Consulta i siti:

  • Il sito Rai dedicato www.canonerai.it;
  • Il sito dell'Agenzia delle Entrate Agenzia delle Entrate Canone TV
  • Oppure accedi direttamente al sito di Enel.

Cosa è il Buono Sociale?

Il Bonus Sociale, detto anche Bonus Energia, è un particolare tipo di sconto che viene erogato in bolletta per aiutare e sostenere le famiglie che si trovano in condizione di disagio economico o fisico. Introdotto dal 2009 è stato pensato per far risparmiare le famiglie sulla spesa annuale per l’energia elettrica e del gas.

Novità Bonus Energia 2020L'Arera ha esteso il Bonus Energia a 200 mila famiglie in più! Leggi la news.

Chi può richiederlo?

Bonus Disagio Economico per la fornitura del gas può essere richiesto da tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura gas appartenenti:

  • Ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
  • ad un nucleo famigliare con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • con misuratore gas di classe non superiore a G6, questo parametro viene verificato direttamente dal distributore. La compensazione è riconosciuta sia ai clienti che hanno stipulato un contratto di fornitura individuale, identificati come clienti domestici , sia ai clienti che utilizzano impianti condominiali identificati come clienti domestici indiretti.

Bonus Disagio Economico per le forniture elettriche può essere richiesto da tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica appartenenti:

  • ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;
  • ad un nucleo famigliare con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.

Bonus Disagio Fisico

Può essere richiesto da tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. Il bonus per disagio fisico è cumulabile con quello per disagio economico sia elettrico che gas, qualora siano presenti i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Come si richiedono i bonus?

La domanda deve essere presentata presso il Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane) utilizzando gli appositi moduli e allegando i documenti richiesti dall’ente di riferimento (es. ISEE). È necessario, inoltre, avere a disposizione una serie di informazioni reperibili in bolletta o nel contratto di fornitura, al momento della richiesta assicurati di avere a portata di mano i seguenti moduli e documenti (puoi scaricare i moduli direttamente da questa pagina cliccando sul testo sottolineato):

  • un certificato ISEE in corso di validità;
  • la fotocopia del documento d'identità dell'intestatario del contratto idrico;
  • il Modulo A compilato nelle parti relative al tipo di bonus che desideri richiedere;
  • l'Allegato CF contenente i componenti del nucleo familiare;
  • l'Allegato FN per il riconoscimento di famiglia numerosa se hai almeno 4 figli a carico e un valore ISEE fino a 20.000 euro;
  • il Modulo di Delega compilato con i dati del delegato, se non hai la possibilità di fare personalmente la richiesta per il bonus, e la fotocopia del suo documento d'identità.
Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche