Le tendenze della Domotica tra Videosorveglianza, Privacy, Controllo Vocale e Risparmio Energetico

Smart Home - Credits: Pixaline

Qual è la percezione dei consumatori sui dispositivi connessi e quali futuri scenari si prospettano nel settore della domotica? Analizzando il trend degli ultimi anni, la casa intelligente è stata al centro dell'interesse di un numero sempre maggiore di persone, che sicuramente continuerà ad aumentare nel futuro.

Segui tutte le novità in tempo reale! Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere le ultime news, guide pratiche e le migliori offerte del momento.

I dati rivelano un interesse di acquisto dei prodotti domotici crescente nel tempo

Secondo una ricerca di qualche anno fa curata da Parks Associates la tecnologia smart sembrava già essere di largo interesse. Lo studio della nota azienda statunitense ‒ che si occupa di ricerche di mercato e analisi di settore su prodotti residenziali IoT, nonché delle percezioni dei consumatori su questi prodotti e servizi ‒ è stato svolto nel 2014 su un gruppo rappresentativo di 10.000 nuclei familiari, il 37% dei quali ha dichiarato di essere intenzionato ad acquistare apparecchi domotici entro i successivi 12 mesi. Il rapporto è stato elaborato per mezzo di interviste, sondaggi secondari, ricerche quantitative e qualitative sui consumatori, focus group e analisi delle tendenze.

Nel medesimo periodo una indagine condotta per D-Link nel Regno Unito, in Francia, in Italia e in Spagna ‒ più di 3.200 interviste che hanno analizzato le opinioni dei consumatori in merito al concetto di smart home, le aspettative sulla casa connessa, i dispositivi e il loro costo, il metodo di acquisto ‒ ha evidenziato il fatto che le famiglie europee avessero molto più interesse per la domotica impiegata nella tutela della sicurezza delle proprie abitazioni, piuttosto che nella gestione remota o nel risparmio energetico. Sempre nello stesso rapporto è emerso che per il 53% degli intervistati il concetto di "casa connessa" riguardasse prima di tutto la protezione. Questa percezione era maggiore proprio in Italia (62%), Paese in cui è molto sentito il problema della sicurezza. La Spagna, d'altronde, metteva praticamente sullo stesso piano sia la voglia di proteggersi (36%), che la necessità di un monitoraggio e controllo dei consumi di energia (35%).

Mercato Smart Speaker
Il mercato degli Smart Speaker è di fatto il traino di quello dei prodotti domotici - Credits: Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano

L'espansione del mercato e l'evoluzione del consumatore di Domotica

La ricerca "Smart Home" dell'Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano ha evidenziato come il mercato della domotica in Italia sia stato di:

  • 185 milioni di euro nel 2016,
  • 250 milioni di euro nel 2017,
  • 280 milioni di euro nel 2018.

Secondo la ricerca del Politecnico, quello di Smart Home è un concetto sempre più noto tra i consumatori del nostro Paese; il 59% degli italiani ne ha infatti sentito parlare almeno una volta, principalmente per mezzo degli strumenti di comunicazione tradizionali (50% da radio, tv e giornali) e Internet (32%). Il lancio degli smart speaker ha condotto a una sorta di affrancamento dei clienti, sempre più disposti e abituati ad effettuare scelte in autonomia rispetto ai dispositivi connessi, optando per canali e-commerce o negozi fisici. Gli acquirenti sono stati infatti protagonisti di una lenta evoluzione che li ha resi a tal punto esperti da richiedere in molti casi solo in un secondo momento l'intervento di un installatore professionista.

Vendite di dispositivi smart in Italia da Gennaio a Giugno 2018 - Credits: GfK

Il mercato della Smart Home in Italia e all'estero nella prima metà del 2018Oltre all'aumento del 5% a unità e del 9% a valore nel nostro territorio nazionale, GfK ha reso noto durante l'IFA ‒ la Fiera internazionale di elettronica di Berlino ‒ gli stessi dati relativamente all'Europa occidentale. Solo nella prima metà del 2018 sono stati venduti più di 16 milioni di apparecchi smart in Germania, Gran Bretagna e Francia. Nei tre rispettivi mercati, il volume di affari è stato di 5,4 miliardi di euro, con un risultato del +11% rispetto alla stessa tranche del 2017.

Nel corso del tempo, più la tecnologia ha apportato innovazione e sviluppo, maggiore è stato il numero degli italiani a ridisegnare i propri bisogni in base alle nuove opportunità offerte da scenari intelligenti e completamente personalizzabili. In pochi anni il mercato della Domotica ha già vissuto diverse fasi, segnate da lanci di alcuni prodotti e tecnologie focali ad opera dei grandi marchi del ramo. Le major hanno infatti colto la forza insita in questo settore e sono passate da un approccio product-first ad uno solution-first. Ad esempio, le aziende produttrici di termostati ora guardano maggiormente alla integrazione del proprio prodotto in un ecosistema di dispositivi connessi, piuttosto che a un mero apparecchio per il controllo della temperatura. Le soluzioni smart sono sempre più "orizzontali", annettendo anche funzioni di manutenzione, monitoraggio energetico, servizi cloud, solo per citarne alcuni.

Smart Home: i trend del momento

verisure-kit-baseVIDEOSORVEGLIANZA e Content Sharing

Una delle principali e più recenti tendenze per la casa domotica è la videosorveglianza. I nuovi dispositivi saranno implementati per ciò che concerne la condivisione dei contenuti e la parte analitica. Vedremo molto probabilmente fiorire le community social che si scambieranno filmati di sicurezza, soprattutto in contesti minori come complessi residenziali o piccoli quartieri che potranno moltiplicare così le possibilità di proteggersi da tentativi di effrazione o presenze anomale.

nest-cam-IQ-indoor Tutela della PRIVACY

Un'altra sfera di attenzione sarà quella riguardante la protezione dei dati personali, dovuta anche alla diffusione di tecnologie come quella del riconoscimento facciale che, assieme a quello vocale, potrebbero far pensare a un utilizzo indiscriminato delle informazioni sensibili da parte dei produttori di accessori smart.

amazon-echo-dot CONTROLLO VOCALE

La casa domotica vedrà il controllo vocale sempre più di uso comune ed integrato con differenti tipi di dispositivo. Una volta aver registrato le abitudini degli utenti, gli smart speaker potranno operare attraverso tutte le informazioni depositate nel cloud, connettendo wireless i dispositivi più adatti per le situazioni ripetitive (routine o "scenari"), al pronunciare solamente poche parole di richiamo.

vimar-controllo-carichi-e-risparmio La Domotica per il RISPARMIO ENERGETICO

La domotica permette di sfruttare le nuove tecnologie non solo per alleviare i compiti quotidiani, ma anche per risparmiare denaro ed energia. I nuovi sistemi all'avanguardia come i termostati intelligenti possono, ad esempio, con l'impostazione di una routine giornaliera, attivare un impianto di riscaldamento solo se effettivamente necessario. Anche i touch screen per il controllo dei carichi permettono di ottimizzare al meglio i consumi della propria abitazione e, come tutti i dispositivi smart, sono gestibili da remoto. Tutto ciò fa prevedere che la tendenza ad un uso della domotica per un minor impatto ambientale sarà sempre più diffusa.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche