Vodafone Bonus Internet e PC: Requisiti e Ammontare

TOP 3 Offerte Cambio OperatoreMigliori Offerte Cambio Operatore

Le 3 Migliori Offerte Fibra di Aprile 2021

  1. Fastweb Casa + Mobile
  2. Offerta Vodafone Internet Unlimited
  3. TIm Casa
Vai al Confronto
bonus pc vodafone
Le caratteristiche del bonus pc e internet e come sfruttarlo al momento con le offerte Vodafone

L'emergenza legata al Covid-19 ha spinto il governo a mettere in campo misure per la digitalizzazione delle famiglie e delle imprese italiane. Sono nati quindi i bonus pc e internet in grado di sostenere economicamente la diffusione della connessione a banda larga sul nostro territorio.


L'Offerta Vodafone Internet Unlimited Voucher

Vodafone ha messo a disposizione l'offerta Vodafone Internet Unlimited Voucher dedicata a coloro che desiderano richiedere il bonus internet e pc. Può essere richiesta anche da chi è già cliente Vodafone e desidera passare dall'ADSL alla fibra ottica.

Offerta Vodafone Unlimited
Nome Caratteristiche
Offerta Vodafone Unlimited

Vodafone Internet Unlimited Voucher

Internet illimitato fino a 1 Gbps; modem Vodafone Station; SIM Dati con 1 GB in 4G al mese e Chiamate a consumo da rete fissa.

All'offerta è collegabile anche l'acquisto di un tablet Samsung Galaxy Tab S6 Lite LTE: in questo caso, però, al momento del ritiro in negozio è previsto un contributo una tantum di 99,99 € da parte del cliente. Per aderire all'offerta è possibile lasciare i propri dati direttamente sul sito Vodafone.it.

Le modalità del Bonus Pc e Internet

Il bonus internet e PC messo in campo dal Governo ha come obiettivo ultimo quello di favorire il processo di digitalizzazione delle famiglie italiane, andando a sostenere quelle meno abbienti per accompagnarle verso il passaggio alle tecnologie di internet a banda larga. L'obiettivo è favorire l'attivazione di offerte internet casa che siano performanti dal punto di vista della tecnologia e della velocità.

Il bonus internet e pc viene erogato come sconto applicato direttamente dalle compagnie telefoniche a cui l'utente si rivolgerà per il nuovo contratto di telefonia fissa. Quindi non ci saranno tessere da caricare (come accade per il bonus insegnanti) e non sarà versato del contante al fruitore della misura d'incentivo.

Il bonus è inoltre strutturato in due diversi importi: uno da 200 € relativo all'installazione della fibra a casa e uno da 300 € per l'utilizzo in comodato d'uso di tablet o pc, raggiungendo così una quota massima erogabile di 500 €. In base all'ISEE presentato, sarà possibile usufruire di entrambi i bonus oppure solamente di quello relativo alla connessione di casa.

Ammontare del bonus internet pc
Destinatari Valore bonus

Famiglie con ISEE fino a 20.000 €

500 € complessivi di incentivo di cui 200 € per il passaggio ad offerte internet di almeno 30 Mbps e 300 € per pc o tablet fornito dall'operatore

Famiglie con ISEE fino a 50.000 €

200 € di contributo per il passaggio ad un'offerta internet con velocità di almeno 30 Mbp

Imprese 

500 € di contributo per il passaggio alla connettività fino a 30 Mbps

2000 € di contributo per il passaggio alla fibra fino a 1 Gbps

Per quello della velocità di connessione sarà possibile scegliere tra le varie offerte fibra degli operatori, avendo cura di verificare la copertura della propria zona di residenza prima di sceglierne una.

Per quello che riguarda i device disponibili al comodato d'uso, ogni operatore ha i propri dispositivi solitamente già presenti nelle offerte dati che in questo caso si possono abbinare alle offerte casa.

I requisiti per accedere al Bonus

Il requisito primario da soddisfare per accedere al bonus è quello del reddito da presentare attraverso il modello ISEE che non deve superare i 20.000 € annui se si vuole usufruire del bonus totale da 500 € mentre non deve superare i 50.000€ se si vuole accedere al solo bonus per la fibra di casa.

Quest'ultimo, detto anche bonus "velocità" perché si concentra proprio sul migliorare le prestazioni delle connessioni tramite l'adesione alle nuove offerte, ha inoltre altri parametri per essere erogato:

  • il nuovo contratto sottoscritto deve avere almeno una velocità di 30 Mbps sia tramite ADSL che Fibra;
  • se chi richiede il bonus possiede già un collegamento di questo tipo, sarà possibile sfruttare il bonus solo per il passaggio alla Fibra Ultraveloce ad 1 Gbps.

In pratica il bonus è spendibile solo in caso di un passaggio tecnologico "in avanti", passando ad esempio da Fibra FTTC a FTTH. Nel caso si risultasse idonei all'erogazione di entrambe le parti del bonus (quella della velocità e quella del PC) ma la propria connessione sfrutti già il massimo della velocità disponibile, si potrà accedere al solo bonus legato al comodato d'uso dei device.

Il bonus per le imprese

Il Governo ha reso disponibili anche le linee guida per l'erogazione del bonus internet e pc anche per le imprese. In questo caso le caratteristiche del bonus sono le seguenti:

  • Incentivo di 500 € per il passaggio a connessioni con velocità di almeno 30 Mbps;
  • Incentivo di 2000 € per il passaggio a connettività fino ad 1 Gbps di velocità.

Per accedere a questo tipo di bonus le imprese dovranno obbligatoriamente sottoscrivere una nuova offerta business che porti ad un avanzamento della tecnologia di connessione esistente. Non sono quindi soggetti all'incentivo i passaggi tra connessioni della stessa velocità o semplici cambi d'intestazione.

Come richiedere il Bonus

Infratel, società individuata dal Governo per la gestione del Bonus pc e internet, ha fatto recentemente sapere che per l'utente finale il bonus sarà erogato direttamente come sconto sulla spesa effettuata. Nella prima fase, che si è aperta lo scorso 8 ottobre, gli operatori internet hanno iniziato a registrarsi al portale messo a disposizione da Infratel. La seconda fase è invece iniziata il 19 ottobre: gli operatori TelCo hanno potuto caricare le offerte associate ai voucher connettività fino al 4 novembre. Entro il 7 Infratel ha approvato le prime adesione giunte e poi, dal 9 novembre, è stato possibile fare richiesta del voucher pc e internet. A metà dicembre sono ormai circa 100 gli operatori aderenti che hanno presentato delle offerte attivabili con il bonus internet e pc.

Basta quindi presentarsi presso i rivenditori degli operatori telefonici con la documentazione richiesta (Allegato C - Domanda di ammissione al contributo, ISEE, documento d'identità, e documento che attesti l'abbonamento attivo) per ricevere lo sconto.

La regione di residenza è tra le limitazioni per la richiesta del Bonus PCIn sede di Comitato Banda Ultralarga (COBUL) alcune Regioni hanno richiesto di limitare la misura voucher ai cittadini residenti in determinati territori. Si tratta di Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Toscana, che hanno un preciso elenco dei Comuni inclusi nella procedura di richiesta bonus.

Il contributo verrà erogato agli aventi diritto sotto forma di sconto sulla bolletta internet: verrà calcolata una rata di pari importo scandita su tutta la durata del contratto. Per quanto riguarda tablet e PC in comodato d'uso, invece, non bisognerà restituirli: al termine dei 12 mesi del contratto il beneficiario ne diventerà proprietario.

Gli operatori telefonici, come Fastweb, TIM, WindTre, Linkem o Tiscali, per esempio, dovranno in seguito interfacciarsi con Infratel per avere il ristoro dello sconto applicato in fase di vendita.

Aggiornato in data
Unisciti al canale Telegram di Selectra!
Unisciti al canale Telegram di Selectra!

Ti potrebbe interessare anche