Aumenti TIM Tariffe e Rimodulazioni: Cosa Fare?

Risparmia Internet con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Cambia operatore: Fibra fino a 2.5 Giga a 24,95 €/mese

Offerta Fibra + Mobile. Scadenza: 23 settembre. Chiedi info: servizio gratuito e senza impegno.

Aumenti TIM
Le Rimodulazioni contrattuali sono sinonimi di Aumenti delle Bollette?

Gli aumenti sul canone mensile da parte di TIM possono essere causa di rescissione del contratto o di cambio operatore: l'AGCOM garantisce in questo modo la libertà del cliente di svincolarsi da sgraditi rincari sul proprio conto telefonico.


  • In breve
  • Quando un operatore rimodula un contratto vuol dire che cambia le condizioni e, di solito, questo è sinonimo di aumenti delle tariffe.
  • L'Autorità Garante per le Comunicazioni ha obbligato le compagnie telefoniche ad avvisare per tempo i loro clienti di queste variazioni, in modo tale che essi possano recedere dal contratto in essere o effettuare la portabilità ad altro gestore.
  • Se hai subito delle rimodulazioni con aumenti della spesa prevista inizialmente dal contratto, puoi cambiare operatore senza costi né penali entro 30 giorni dalla data della comunicazione inviata dall'operatore internet.

Rimodulazione TIM Fisso 2021

Se tra le offerte internet casa hai attivato una tariffa Tim qualche tempo fa, potresti ritrovarti in fattura un aumento di 2 € al mese, IVA inclusa, a causa di «esigenze economiche dovute alla necessità di continuare ad investire sulle reti di nuova generazione, così da fornire livelli di servizio sempre in linea con le crescenti esigenze del mercato», come recita il comunicato ufficiale nella sezione "Info Consumatori" del sito TIM.

Infatti, dal 1° settembre 2021, l'operatore ha deciso di applicare questo costo ulteriore a tutti coloro che hanno sottoscritto le offerte TIM Smart e TIM Connect.

Come previsto dalla delibera dell'AGCOM nr. 519/15/CONS del 25 settembre 2015, l'operatore che cambia le condizioni contrattuali deve informare i propri clienti con una specifica campagna di comunicazione (con un preavviso di almeno 30 giorni); a seguito della quale, se non accettano la variazione dei termini, gli utenti possono esercitare liberamente il proprio diritto al recesso del contratto in essere senza penali né costi di disattivazione od anche di passare ad altro operatore, ai sensi dell'articolo 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche (D.Lgs. nr. 259/2003).

Pertanto, Tim ha informato i suoi clienti con una specifica comunicazione all'interno della fattura da essi ricevuta nel mese di luglio 2021. A questo punto, chi non intende accettare la rimodulazione del contratto, può recedere o passare ad altro operatore, comunicandolo alla compagnia telefonica entro il 31 agosto 2021.

Stavolta TIM proroga i termini per il recesso In via del tutto eccezionale ed anche se le nuove condizioni economiche partiranno comunque dal 1° settembre, TIM prolungherà la possibilità di recedere dal contratto, senza penali né costi di disattivazione (anche passando ad altra compagnia), fino al 15 settembre 2021, quindi avrai più tempo per cambiare operatore ed evitare aumenti in bolletta.

Come esercitare il Recesso dopo un Aumento nella Bolletta TIM 2021?

A seguito di una rimodulazione unilaterale del contratto, puoi dunque recedere dal tuo contratto in essere con TIM nei seguenti modi:

  • dall'area clienti MyTIM (se sei già registrato, basta entrare con le tue credenziali, altrimenti devi inserire tutti i tuoi dati);
  • scrivendo alla Casella Postale 111 - 00054 Fiumicino (Roma);
  • inviando una e-mail PEC all'indirizzo di posta elettronica certificata disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it, contenente anche una fotocopia del documento d'identità del titolare del contratto e la specifica in oggetto "Modifica delle condizioni contrattuali";
  • parlando con un operatore TIM del servizio clienti;
  • andando in un negozio TIM.

Anche se vuoi passare ad un altro operatore, dovrai specificare che la motivazione di questo cambio è la "Modifica delle condizioni contrattuali". Inoltre, dovrai continuare a pagare fino al termine del contratto i dispositivi acquistati ratealmente, come ad esempio il modem Tim, oppure potrai decidere se completare il pagamento in un'unica soluzione.

Ma, se hai attivato dopo il 28 febbraio 2019 l'offerta TIM Connect ‒ la vecchia famiglia di piani tariffari che comprendeva Tim Connect Fibra, Tim Connect Xdsl e Tim Connect Adsl ‒ con rateizzazione superiore a 24 mesi per servizi abbinati alla connettività (ad esempio TIM Expert), Tim non ti addebiterà le eventuali rate residue nel momento del recesso o cambio operatore causato dalle sue rimodulazioni sul contratto.

TIM Aumenti Tariffe 2021

Come riportato dalla comunicazione ufficiale dell'operatore sempre nella sezione "Info Consumatori", già nella primavera 2021 Tim aveva provveduto ad aggiungere un importo di 2 € al mese «per esigenze legate all'evoluzione delle piattaforme di rete» modificando il canone mensile di alcune offerte mobile ricaricabili non più in commercializzazione. Più esattamente, dal primo rinnovo a partire dal 9 maggio 2021, alle tariffe in questione è stato applicato il costo di 2 € (IVA inclusa) in più al mese.

Di contro, ai clienti con attive le offerte oggetto di questa modifica contrattuale, Tim ha aumentato i dati a disposizione, prevedendo ulteriori 20 Giga per ogni mese, disponibili subito dopo la ricezione del messaggio informativo personalizzato via SMS. Chi aveva all'attivo TIM Unica, ha potuto continuare a sfruttare i Giga illimitati.

Inoltre TIM ha previsto che, «per esigenze legate all'evoluzione delle piattaforme tecnologiche, dal primo rinnovo a partire dal 24 agosto 2021, il costo mensile dell'offerta TIMVISION attiva sulle linee di alcuni Clienti mobili sarà di 5 € al mese, anziché di 2,50 € al mese».

I clienti interessati da questa modifica contrattuale sono stati informati da TIM tramite SMS, informativa sul proprio sito web nella pagina "Per i Consumatori - Comunicazioni importanti" e tra le "News e Modifiche contrattuali".

Il termine per non accettare questa rimodulazione delle condizioni contrattuali e recedere senza penali né costi di disattivazione dall'offerta TimVision è entro il 23 agosto 2021, dalla propria area clienti o chiamando l'assistenza TIM.

Aumento Unilaterale Tariffe TIM Mobile 2021

Come abbiamo visto, anche le offerte di telefonia mobile possono subire rimodulazioni contrattuali. Nel caso dell'aumento di maggio 2021 sulle offerte ricaricabili non più in commercializzazione, Tim aveva avvisato i suoi clienti per mezzo di diversi sistemi informativi:

  • SMS con invii effettuati a partire dal 29 marzo 2021;
  • Risposta Vocale Interattiva (IVR - Interactive Voice Response), un messaggio vocale illustrativo dal numero gratuito 409164;
  • Informativa pubblicata sul Sito Web ufficiale di Tim, nella pagina "Per i Consumatori - Comunicazioni importanti" (sezione mobile "News e Modifiche contrattuali");
  • Informazioni fornite a chi ne abbia fatto richiesta al servizio clienti.

Per verificare i costi e le condizioni delle offerte oggetto della variazione contrattuale, i clienti coinvolti nella rimodulazione delle offerte mobile Tim, hanno potuto anche accedere alla sezione MyTIM, sia da App che dal proprio browser su web.

Cosa vuol dire esattamente Rimodulazione del Contratto? In ambito TelCo, la rimodulazione è una modifica unilaterale del contratto stipulato con un fornitore di servizi voce e internet (ISP). Rispetto alle condizioni iniziali accettate nel momento della sottoscrizione, non è detto che l'utente non tragga vantaggio con questi cambiamenti effettuati dalla propria compagnia telefonica. Ma, nella maggior parte dei casi, le rimodulazioni corrispondono a degli aumenti in bolletta; ed è per questo che l'Autorità Garante per le Comunicazioni ha previsto in questi casi l'opportunità per il cliente di rescindere gratuitamente dal contratto attivo.

Diritto di Recesso linea Mobile Tim dopo una Rimodulazione

Se non hai intenzione di accettare le nuove condizioni contrattuali modificate unilateralmente da Tim, puoi esercitare il tuo diritto di recesso della linea mobile Tim compilando on line il "Modulo di richiesta cessazione ed autocertificazione di possesso linea", inviandolo tramite PEC a recesso_linee_mobili@pec.telecomitalia.it oppure, stampato e compilato, all'indirizzo in esso indicato.

E ancora, puoi recarti fisicamente in uno dei tanti centri TIM (clicca qui per trovare il più vicino a te) o contattare il numero verde TIM richiedendo assistenza. In ultimo, puoi inviare una comunicazione scritta in forma libera, rammentando di indicare tutti i dati presenti e/o richiesti nel modulo precompilato.

È bene precisare che, in caso di rimodulazioni da parte Tim, puoi sì cessare la tua linea mobile senza costi né penali, ma perderai definitivamente il numero di telefono ad essa associato. Per evitare che accada, entro 30 giorni a far data dalla comunicazione della prevista rimodulazione, puoi invece effettuare la portabilità ad altro operatore e mantenere attivo il tuo numero.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche