Risparmia Internet con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Internet a 17,90 € PER SEMPRE con Modem Incluso

Verifica in 2 minuti la copertura nella tua zona: servizio gratuito e senza impegno!

Fattura Vodafone: Glossario, Codice di Migrazione e come Pagarla

fattura Vodafone
Tutto quello che c'è da sapere sulla bolletta Vodafone

Se sei un cliente Vodafone e talvolta sei sorpreso dalla cifra che leggi sulla bolletta non ti preoccupare. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla lettura della tua fattura Vodafone, per imparare a capire ogni voce che compone la tua bolletta telefonica.


Informazioni utili sulla fattura Vodafone
Domande  Risposte

Come si paga la fattura Vodafone?

Il pagamento della fattura Vodafone può essere effettuato con bollettino postale, addebito su conto corrente e online direttamente nell'app MyVodafone o nell'area clienti

Ogni quanto si paga la fattura Vodafone?

La fatturazione è bimestrale

Dove trovo il codice di migrazione nella fattura Vodafone?

Il codice migrazione si trova alla terza pagina della fattura appena prima della voce "Informazioni"

Dove posso scaricare le fatture Vodafone?

Lo storico delle fatture e dei pagamenti è scaricabile presso l'area clienti Vodafone previa autenticazione con user name e password

Dove vedere le proprie Fatture Vodafone?

La prima cosa da sapere se sei un cliente Vodafone sia per le offerte Fibra che per quelle mobili è dove trovare le proprie fatture per controllare tutte le voci in caso di dubbi riguardo al costo finale della bolletta.

Se alla sottoscrizione del contratto si è deciso per il classico pagamento con bollettino postale, riceverai senz'altro la fattura direttamente via posta ordinaria. 

In qualsiasi caso però è disponibile la consultazione della propria bolletta in formato PDF sul sito o sulla app MyVodafone accedendo grazie alle proprie credenziali.

Per vedere la fattura digitale ti basterà accedere all'area Fai da te che trovi in alto a destra nella home. Inserendo le tue credenziali di accesso sarai trasportato nella pagina principale dell'area clienti e qui selezionando il numero di rete fissa avrai a disposizione la sezione relativa alle fatture che comprende le seguenti voci:

  • La mia ultima fattura: presenta l'ultima bolletta emessa;
  • Storico fatture: dove trovare tutte le bollette emesse per la tua utenza;
  • Gestisci le mie fatture: dove è possibile modificare il metodo di pagamento della bolletta;

All'interno della App MyVodafone la procedura è la medesima: accedendo con le proprie credenziali nella parte alta a destra della schermata principale è possibile selezionare il numero di rete fissa e apparirà immediatamente nella dashboard la voce relativa all'ultima fattura emessa, consultabile direttamente sul proprio smartphone. 

Le informazioni che puoi trovare nella Bolletta Vodafone

La bolletta Vodafone è una vera miniera di informazioni riguardo la propria utenza e il proprio abbonamento.

Puoi trovare tutte le indicazioni amministrative come il codice cliente e dati dell'intestatario del contratto, ma anche  tutti gli approfondimenti relativi ai costi sostenuti in bolletta, così da sapere sempre quanto si paga e perché si paga quella determinata cifra.

Dove trovare il codice migrazione? 

Una delle informazioni più cercate all'interno di una fattura Vodafone è quella del codice migrazione, necessario in caso di passaggio ad un abbonamento di rete fissa con altro operatore telefonico, mantenendo lo stesso numero di casa.

Sulla bolletta Vodafone il codice di migrazione si trova alla terza pagina della fattura tra la tabella che riepiloga i costi IVA e la sezione informazioni.

codice migrazione vodafone
L'esatta posizione del codice di migrazione nella bolletta Vodafone

Glossario dei costi della bolletta 

La fattura Vodafone è anche il documento migliore per conoscere nel dettaglio i costi sostenuti per il proprio abbonamento di rete fissa. Oltre ad un riepilogo di massima che trovi nella prima pagina della bolletta, nelle successive sono contenute delle tabelle che esplicitano tutte le voci che compongono poi quello che materialmente si paga.

costi bolletta vodafone
Le tabelle che descrivono in dettaglio i costi e la loro posizione nella fattura Vodafone

Come puoi vedere le tabelle sono così divise:

  • Pagina 1: dove viene presentata una prima tabella riassuntiva che mostra quanto si paga suddiviso in costi dell'offerta internet casa, contributi come l'attivazione e l'ammontare dell'IVA sulla fattura finale;
  • Pagina 2: Nella seconda pagina trovano posto due tabelle che entrano nel dettaglio dei costi della propria promozione. Nella prima troviamo l'indicazione dei costi fissi della propria offerta, la segnalazione dei costi variabili come ad esempio le telefonate se queste non sono incluse nell'offerta e ovviamente l'ammontare dei contributi fissi più l'IVA. Nella seconda tabella sono invece segnalati eventuali sconti o promozioni che contribuiscono ad abbassare il totale della propria bolletta;
  • Pagina 3: Nella terza pagina è invece possibile consultare il riepilogo IVA, che mostra le cifre soggette o meno all'aliquota sul valore aggiunto, esplicitando anche a quale codice IVA appartengono le varie voci di costo della bolletta.

Dettagli amministrativi in fattura 

La fattura Vodafone permette inoltre di avere sotto controllo tutti dettagli amministrativi riguardanti la propria utenza direttamente nell'intestazione della prima pagina.

intestazione fattura vodafone
La prima facciata della fattura Vodafone con tutte le info amministrative sull'abbonamento

Sulla sinistra della pagina sono consultabili i dati dell'intestatario del contratto con la segnalazione del codice cliente, importante quando si necessita di assistenza o si vogliono effettuare contestazioni sulla bolletta ricevuta.

Sulla destra trovano posto i dati essenziali della bolletta stessa, quindi con la segnalazione dell'importo da pagare, il periodo di fatturazione e l'indicazione della data di emissione della prossima fattura e della regolarità di quelle passate.

Come Pagare la Fattura Vodafone?

Ovviamente la cosa meno piacevole della fattura Vodafone è la parte del pagamento. Molte sono le domande che possono sorgere a riguardo ed ecco una serie di risposte per chiarire ogni dubbio.

Come pagare la bolletta Vodafone?

I metodi di pagamento per una bolletta Vodafone sono molteplici, disponibili sia online che in maniera più tradizionale:

  • Con bollettino postale: è possibile procedere al pagamento in contanti o con bancomat tramite bollettino da pagare in posta oppure nelle ricevitorie Sisal autorizzate;
  • Con bonifico bancario: è uno dei metodi meno utilizzati ma consentiti per pagare una bolletta. Tramite la propria banca è possibile impostare un bonifico con causale composta dagli estremi della bolletta, dove come ordinante vanno inseriti i propri dati, come beneficiario va segnalato «Vodafone Italia S.p.A» e nella casella apposita va scritto l'importo della bolletta e l'IBAN di Vodafone che è IT 04 T 07601 01000 000028287100;
  • Con carta di credito: Direttamente dall'area clienti del sito o dall'app MyVodafone è possibile pagare le bollette ancora non evase tramite la propria carta di credito;
  • Con addebito diretto: al momento della sottoscrizione del contratto si può impostare come metodo di pagamento predefinito l'addebito diretto indicando il proprio IBAN. Questa procedura è selezionabile anche in un secondo momento sia online che chiamando il numero verde Vodafone al 190;

Cosa fare se la bolletta non arriva?

Può capitare che la bolletta Vodafone non venga recapitata al proprio indirizzo per motivi indipendenti dall'operatore. In questo caso si è comunque tenuti al pagamento, ma se si nota un ritardo è possibile:

  • Controllare lo storico delle proprie fatture nell'area clienti e procedere la pagamento;
  • Chiamare il 190 per segnalare il disservizio e chiedere informazioni per il pagamento;
  • Recarsi in un punto Vodafone con una propria bolletta precedente per risalire, grazie all'aiuto di un incaricato, a quella non ricevuta.

Per pagare una fattura scaduta, magari a causa di un invio ritardato è possibile utilizzare tutti i metodi di pagamento sopra indicati: se il pagamento avviene off-line è buona norma avvertire tempestivamente il servizio clienti al 190 che provvederà a regolarizzare in tempo reale la situazione amministrativa.

Come contestare una bolletta?

Leggendo la bolletta con attenzione, soprattutto se il netto a pagare è all'apparenza più alto del solito, ci si può imbattere in alcuni costi non previsti nella propria offerta ma erroneamente conteggiati in bolletta.

Può succedere che per errore vengano inseriti in fattura costi come il servizio Ready in realtà non sottoscritto, oppure opzioni che si sono attivate a nostra insaputa. 

In questo caso è possibile inviare una lettera di contestazione all'ufficio reclami Vodafone secondo una di queste due modalità:

  • Via Pec all'indirizzo vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it
  • Via raccomandata A/R indirizzata a Vodafone Italia SpA – ufficio reclami, casella postale 190 – 10015 – Ivrea (To).

Come previsto dalla propria carta dei servizi Vodafone ha 45 giorni di tempo per rispondere al reclamo: in caso contrario dovrà pagare una cifra di 5€ per ogni giorno di ritardo eccedente fino ad un massimo di 150€.

Cosa succede se non si paga la bolletta?

In caso di mancato pagamento della fattura Vodafone si possono incorrere in sanzioni di vario tipo, da quelle più lievi con delle more da pagare nelle bollette successive fino a quelle più pesanti che contemplano l'interruzione del servizio. 

In caso di mancato pagamento reiterato l'iter seguito da Vodafone sarà il seguente:

  1. Verrà inviato un primo sollecito di pagamento con l'invito a pagare la bolletta il prima possibile;
  2. Nel caso i primi solleciti vengano ignorati Vodafone potrà ridurre la velocità di navigazione o staccare del tutto il servizio comunicandolo in anticipo;
  3. Nel caso di morosità grave e persistente Vodafone potrà aderire alle vie legali per richiedere il recupero della cifra tramite un decreto ingiuntivo. In quel caso è fatto obbligo di pagare la cifra prevista entro e non oltre la data riportata nella comunicazione. In caso contrario l'Autorità competente potrà provvedere la pignoramento dei beni per procedere la recupero della cifra. 

È bene ricordare che chi non paga la bolletta con regolarità rischia l'introduzione nel registro dei cattivi pagatori S.I.Mo.I.Tel., una banca dati relativa alle morosità del settore telefonia e consultabili da tutti gli operatori al momento della stipula di un contratto di fornitura.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche