Da aprile arriva la lista nera dei Cattivi Pagatori Simoitel

Offerte Internet casaRisparmia Internet con Selectra

Fibra fino a 1 Giga a 23,95 € PER SEMPRE con Modem Incluso

Lascia il tuo numero per essere richiamato gratis oppure vai al sito!

Cattivo Pagatore

Il Garante per la Privacy ha approvato a marzo 2019 l'upgrade del Simoitel: il registro dei gravi morosi. Da aprile 2019 gli operatori di telefonia potranno rifiutarsi di procedere con le attivazioni richieste dai cattivi pagatori intenzionali inseriti in questa lista nera!


  • In breve
  • Simoitel è la banca dati gestita da CRIF e introdotta dal Garante per la Privacy. Crif è il soggetto privato scelto di comune accordo dai gestori di telefonia mobile per contrastare il fenomeno dei mancati pagamenti intenzionali da parte degli utenti di telefonia.
  • I clienti che presentano mancati pagamenti saltuari e non reiterati non sono soggetti ad alcuna iscrizione nella black list dei cattivi pagatori.
  • I gestori aderenti a Simoitel sono TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb, Tiscali e BT che quindi, da aprile, potranno consultare e alimentare l’elenco dei cattivi pagatori e dei furbetti del “turismo telefonico” con precedenti di morosità cronica alle spalle.
  • Se non sei inserito in questa lista chiama gratis e senza impegno lo 06 948 080 95 (o fatti richiamare) per attivare le offerte Fibra e Adsl migliori del mercato!

Entriamo ora nei dettagli del registro. Nelle prossime righe ti indicheremo i requisiti che rendono cattivo un pagatore, le conseguenze per il moroso e come cancellarsi da questa black list.

Stop ai morosi della telefonia: Simoitel 2.0!

Grazie a S.I.Mo.I.Tel., acronimo di Sistema Informativo sulle Morosità Intenzionali nel settore della Telefonia, le compagnie e i gestori telefonici hanno la possibilità di stilare, consultare e utilizzare la banca dati per colpire quei “furbetti” morosi che fanno dei mancati pagamenti la loro “soluzione cronica”.

Resta aggiornato con Selectra! Segui e condividi il nostro canale Telegram. Trovi notizie fresche e offerte sul mondo di fibra e offerte mobili: NEWS INTERNET | SELECTRA !

Simoitel è un vero e proprio elenco specifico del settore telefonico, introdotto dal Garante per la Privacy con provvedimento dell’8 ottobre 2015, grazie al quale potranno essere trattati i dati personali dei clienti morosi di operatori e gestori telefonici aderenti a questa iniziativa. I gestori aderenti sono TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb, Tiscali e BT. Il registro intende perseguire solo coloro che intenzionalmente e cronicamente sono degli habitué dei mancati pagamenti.

Lo scopo di tale elenco è quello di contrastare i notevoli danni economici che da tempo subiscono gli operatori telefonici a causa dei reiterati mancati pagamenti da parte della propria clientela e, in particolare, a causa del fenomeno del «turismo telefonico» (coloro i quali cambiano operatore in maniera intenzionale in seguito a bollette insolite).

Possono stare tranquilli coloro i quali hanno a proprio carico un insoluto che occorra “casualmente” e qualche fattura non pagata. L’elenco Simoitel è gestito da un soggetto terzo rispetto ai gestori telefonici aderenti, individuato di comune accordo tra società: la società CRIF S.p.A.

Quali sono i requisiti per l’iscrizione del cliente

Vediamo quali sono i requisiti che un cliente deve possedere per poter essere segnalato nel registro Simoitel. Il cliente sarà iscritto nel registro se tutti i punti indicati nella parte sottostante si verificassero contemporaneamente (come indicato dal Garante per la Privacy):

  • Recesso dal contratto ad iniziativa di una delle parti (cliente o gestore telefonico) esercitato da più di tre mesi;
  • Pendenze e insoluti per ogni singolo gestore telefonico maggiori di 150€;
  • Fatture non pagate nei primi sei mesi successivi alla stipula del contratto;
  • Assenza di altri rapporti contrattuali post-pagati, attivi e regolari nei pagamenti con lo stesso operatore telefonico. Parliamo quindi di recidivi;
  • Mancanza di formali reclami/contestazioni, istanze di conciliazioni o comunque istanze di definizione di controversie dinanzi agli organi competenti inoltrate dal cliente;
  • Aver ricevuto il preavviso di imminente iscrizione nel Simoitel almeno trenta giorni solari prima dell'iscrizione.

Ma quali sono le conseguenze per il cattivo pagatore? I gestori aderenti, in comune accordo, possono interrogare e alimentare il registro con i dati dei clienti morosi intenzionali in modo che possano respingere future attivazioni o richieste di passaggio e portabilità in fase preventiva rispetto alla sottoscrizione del contratto. A quel punto la soluzione sarebbe utilizzare esclusivamente offerte prepagate.

Se il cliente viene iscritto nel registro Simoitel, l’operatore telefonico dovrà inviargli una comunicazione a mezzo raccomandata A/R da recapitare all’ultimo indirizzo di spedizione noto comunicato dal cliente come preavviso della sua imminente iscrizione al Simoitel, entro almeno trenta giorni solari antecedenti all'iscrizione stessa.

Quali sono i dati registrati

Di seguito i dati principali che vengono inseriti nel registro:

  1. dati anagrafici, codice fiscale o partita Iva;
  2. importo totale della morosità per ogni singolo operatore telefonico;
  3. data di inizio del contratto;
  4. data di recesso dal contratto;
  5. data di inserimento nel Simoitel;
  6. numero di fatture non pagate;
  7. operatore telefonico che ha comunicato al Simoitel i dati personali relativi alla morosità intenzionale;
  8. data e modalità di inoltro del preavviso di iscrizione al Simoitel;
  9. indicazione esplicita da parte dell’operatore telefonico, alla data di inserimento dei dati, di assenza di reclami/contestazioni, istanze di conciliazioni e di definizione di controversie dinanzi agli organi competenti inoltrate dal cliente.

Come hai modo di osservare, la banca dati è completa e include tutte le informazioni necessarie perché i gestori possano tutelarsi in futuro da possibili “raggiri” da parte di utenti furbetti.

Come difendersi e cancellarsi

Un cliente che viene registrato nella banca dati può presentare richiesta di accesso ai dati, oppure opposizione e contestazione, seguendo le indicazioni che trova sul Sito Web Simoitel oppure nelle apposite sezioni dei siti degli operatori telefonici.

Gli operatori telefonici e il CRIF (azienda che gestisce questa banca dati), ciascuno per quanto di propria competenza, riscontreranno le richieste avanzate dai clienti interessati. Sarà l’Operatore telefonico a rispondere al proprio cliente nel caso gli venga rifiutata una richiesta di rapporto contrattuale (perché presente nel registro dei morosi gravi).

I dati possono essere conservati per 36 mesi (dalla data di recesso dal contratto) se i pagamenti del cliente non vengono regolarizzati; successivamente tali dati verranno cancellati automaticamente. Il nominativo del cliente è cancellato entro 7 giorni lavorativi se egli invia all’Operatore telefonico comunicazione di regolarizzazione del suo debito e fornisce prova dell'avvenuto pagamento.

 
Aggiornato in data

Le ultime News Internet