Diffusione di Internet: l'ISTAT pubblica i dati del 2019

Risparmia Internet con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Confronta le Offerte e Attiva la Fibra a 2,5 Giga da 25,95 euro!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13.

rete internet

Tutti sappiamo benissimo che tra gli italiani e la tecnologia non corre sempre buon sangue. A tal proposito, vediamo qual è la situazione nello scenario italiano digitale. Quanti italiani si connettono a internet e quanti ancora non hanno una connessione a banda larga o ultralarga? E, in questo caso, perché? Ecco cosa emerge dai dati Istat.


  • In sintesi
  • Il divario digitale tra la nuova e la precedente generazione è ancora molto ampio;
  • Il 56% di chi non ha una connessione internet evita di averla per scarse capacità di navigazione o scarso uso dei dispositivi informatici.

Collegamento a internet: una questione generazionale

Per alcuni italiani, l'accesso a internet costituisce una questione di primaria importanza, unitamente alle forniture di luce, gas e acqua. Per altri, l'accesso alla rete è un fattore di secondaria importanza, con poca o addirittura senza alcuna utilità nella vita pratica di ogni giorno. 
Alcuni degli ultimi dati rilasciati dall'Istat rivelano che il 76,1% delle famiglie italiane dispone di una connessione internet e che il 75% ha una connessione a banda larga o ultralarga.
Nei nuclei familiari italiani però, resta ancora molto ampio il digital divide che separa le nuove generazioni dai loro stessi genitori o dagli anziani. Tale scenario è anche ulteriormente appesantito soprattutto da fattori culturali che gravano sulla potenziale possibile riduzione della "forbice" di sviluppo digitale.
I giovani risultano iperconnessi e infatti, oltre il 95% delle famiglie che ha un figlio minorenne, risultano detentrici di un collegamento a banda larga o ultralarga. All'opposto, in quei nuclei familiari che sono composti esclusivamente da persone con età superiore ai 65 anni, la percentuale è bloccata al 34%.

Non ho una connessione a internet perché...

La gran parte delle famiglie italiane che non possiede una connessione internet in fibra e adsl, indica come motivo primario la scarsa capacità di navigazione o di utilizzo dei dispositivi (56%). 

Al secondo posto con un 25,5%, si ritiene internet come uno strumento poco utile e scarsamente interessante. Sono invece quasi il 14% del campione coloro che escludono di possedere un accesso a internet per motivazioni economiche, soprattutto legate all'alto costo mensile oppure al costo degli strumenti necessari per la connessione.

Infine, oltre il 9% non ha internet a casa perché almeno un diverso componente della famiglia riesce a navigare dal luogo di lavoro, ad esempio.

Altro dato particolarmente rilevante è che durante lo scorso anno, il 68% della popolazione con età pari o superiore ai 6 anni ha utilizzato internet nei 90 giorni precedenti, con un leggerissimo incremento rispetto al 2018 dell'1,3%. Quasi il 53,5% usa la connessione a internet per navigare quotidianamente.

Per cosa utilizziamo maggiormente internet e cosa potremmo fare per utilizzarlo meglio?

Seppur un accesso a internet possa costituire una vera e propria finestra sul mondo, il principale utilizzo della connessione è di mettere in comunicazione le persone, per le normali comunicazioni con parenti e conoscenti, per svago o per lavoro. L'Istat fa inoltre sapere che più della metà della popolazione con età pari o superiore a 14 anni ha già acquistato online: per esser più precisi il 57,2% che rappresenta una popolazione di quasi 20.403.000 persone. Di questi, più di 1 su 3 ha acquistato o ordinato beni e servizi negli ultimi 90 giorni, mentre un 20% ha acquistato entro i 12 mesi precedenti o addirittura oltre.

Prendiamo però più seriamente alcuni dati riportati in questo articolo. Uno su tutti quel 56,4% del campione che per mancanza di capacità ha scelto di non dotarsi di una connessione internet. Su questo punto, bisogna tenere a mente che il Consiglio europeo e il Parlamento italiano collocano le abilità informatiche tra le prime 8 qualità primarie da mantenere in modo da favorire l'acquisizione di conoscenze finalizzate all'inserimento e al mantenimento nel mondo del lavoro in primis, ma soprattutto per rimanere parte integrante di una società moderna in continuo sviluppo sociale.

Aggiornato in data
Unisciti al canale Telegram di Selectra!
Unisciti al canale Telegram di Selectra!

Le ultime News Internet