Quanto costa installare il serbatoio GPL interrato o esterno?

installare serbatoio gpl

Guida sull'installazione di un serbatoio GPL per la casa esterno o interrato

Abiti in una zona rurale dove non arriva la rete del gas metano tradizionale e stai pensando di installare un serbatoio di GPL. Ricorda che non sempre è possibile procedere all'installazione in quanto per poter installare un serbatoio di GPL bisogna rispettare dei requisiti in assenza dei quali non sarà possibile optare per il GPL come fonte alternativa per il riscaldamento della casa. Ecco una guida dettagliata sulle distanze che deve rispettare un serbatoio di GPL sia esterno che interrato.

Il gas di petrolio liquefatto, conosciuto come GPL, è la fonte di energia ideale quando c'è una casa non collegata alla rete del metano. La resa del GPL è elevata e la sua combustione è pulita, nel senso che non comporta l'emissione di scorie, polveri e ceneri, rispetto al gasolio e al pellet. Per questo motivo si tende a sostituire i vecchi impianti a gasolio rimpiazzandoli con il GPL, che a differenza degli altri combustibili, può essere usato anche per la cottura in cucina.
Per l'installazione dell'impianto è necessario un terreno libero intorno all'abitazione, poiché il serbatoio non può essere posizionato ovunque. Vediamo come installare un serbatoio, chi può farlo e quali sono le restrizioni e le distanze di sicurezza da rispettare secondo la normativa vigente.

Dove si può installare il serbatoio GPL?

In linea generale l'installazione di un serbatoio GPL è permessa esclusivamente su aree a cielo libero oppure nei cortili ma solo in questi casi:

  • il serbatoio è interrato;
  • il cortile ha una superficie superiore a 1.000 m2 (con un quarto del perimetro libero da edifici);
  • l'accesso del cortile ha una larghezza ed altezza di minimo 4 metri;
  • su terreno in pendenza, in questo caso le distanze di sicurezza devono essere calcolate in proiezione orizzontale.

L'installazione del bombolone GPL non è sempre possibile, è di fatto vietata in alcuni luoghi, come:

  • su terrazze;
  • su aree sovrastanti dei luoghi chiusi;
  • in rampe carrabili;
  • inoltre la caldaia o la cucina a GPL non possono trovarsi sotto il livello del suolo.

Quali sono le distanze di sicurezza da rispettare per un serbatoio GPL?

La normativa impone alcune distanze di sicurezza tra gli elementi circostanti e l'impianto del serbatoio, che comprende anche il punto di riempimento, il gruppo delle valvole e tutti gli organi di intercettazione e controllo con pressione di esercizio superiore a 1,5 bar. Le distanze di sicurezza dipendono anche dalla capacità del serbatoio da installare, più è grande il bombolone maggiori saranno le distanze. Il classico serbatoio per un'utenza domestica ha una capacità di 1.000 litri.

distanze sicurezza gpl

Le distanze indicate possono essere ridotte fino alla metà quando il serbatoio è posto sotto terra. Le distanze da fabbricati, aperture di fogne o cunicolo e dai depositi infiammabili (non soggetti ai controlli di prevenzione incendi) possono essere ridotte della metà anche con l'interposizione di muri. Il muro dovrà essere costruito con almeno 0, 5 metri oltre l'elemento più alto da proteggere e in modo tale che il percorso orizzontale di un'eventuale fuga di gas sia superiore alla distanza di sicurezza.

Quanto costa l'installazione di un serbatoio GPL?

bombolone

Il costo di un serbatoio GPL dipende sia dalla sua grandezza sia dalle caratteristiche tecniche se deve essere interrato o meno. In commercio esistono anche serbatoi rigenerati, con un costo inferiore rispetti ai nuovi. Quando il contratto è in comodato d’uso l'installazione del serbatoio è a carico della società che effettua i lavori.

In alcuni casi il gestore può chiedere al cliente un deposito cauzionale, che dipende dai consumi, o un contributo forfettario di ca 200 euro per le pratiche amministrative o per lo scavo se il serbatoio è interrato. Il fornitore provvede sia all'installazione dell'impianto sia al collaudo e alla successiva manutenzione del serbatoio che deve essere effettuata regolarmente secondo i termini di legge.

Chi può installare un serbatoio GPL?

Il serbatoio di GPL, interrato oppure fuori terra, può essere installato solo da un tecnico specializzato. Si tratta di un recipiente a pressione e per poter utilizzare l'impianto è necessaria la SCIA. Questo documento, da presentare ai vigili del fuoco, deve contenere tutta la documentazione tecnica, la planimetria e l'attestazione ai fini della sicurezza antincendio. La conformità dell'impianto ai requisiti richiesti dalla legge deve essere firmata da un tecnico abilitato o dal responsabile dell'impresa che installa il serbatoio.

Quando è obbligatoria la SCIA ai vigili del fuoco? La SCIA è obbligatoria se la capacità del serbatoio è superiore o uguale a 0,3 mc.

E' meglio installare il serbatoio GPL esterno o interrato?

L'installazione interrata di solito viene preferita per motivi estetici quando si vuole minimizzare l'impatto visivo. In questo caso dall'esterno si vede solamente un coperchio che si mimetizza molto facilmente. In realtà il serbatoio viene interrato anche quando non ci sono adeguati spazi intorno al fabbricato, poiché alcune distanze di sicurezza sono inferiori.

Un serbatoio esterno deve avere le caratteristiche idonee per resistere alle intemperie e in alcuni casi è obbligatoria una recinzione chiusa per evitare l'accesso a terze persone. I lavori per l'installazione esterna sono più semplici rispetto al serbatoio sotto terra. I costi di installazione di un serbatoio interrato sono superiori rispetto ad uno esterno, per via dello scavo necessario per l'interro. A volte il fornitore può richiedere un contributo aggiuntivo per lo scavo, tuttavia questo dipende sempre dalle condizioni contrattuali.

Le distanze di sicurezza possono essere ridotte fino alla metà se il serbatoio viene interrato. Quando gli spazi tra gli edifici sono stretti è possibile interrare il serbatoio ed in questo modo le distanze minime vengono ridotte fino alla metà.

Aggiornato in data