Condizionatori Inverter: Prezzi, Vantaggi e Funzionalità di base

Condizionatori Inverter

Durante l’estate i consumi elettrici segnano un’impennata dovuto all’uso massiccio dei condizionatori. Negli ultimi anni l’introduzione della tecnologia inverter ci è venuta in aiuto, abbattendo notevolmente i consumi di questi dispositivi. Ma cosa sono di preciso, e quali vantaggi portano i climatizzatori inverter rispetto ai classici modelli con tecnologia on/off?

  • In breve
  • La tecnologia DC inverter permette al motore del condizionatore di viaggiare a velocità costante quando raggiunge la temperatura desiderata;
  • Grazie a questa tecnologia si migliora il comfort domestico e si riducono rumorosità e consumi elettrici;
  • Per ridurre ulteriormente il consumo di energia nella bolletta chiama lo 02 947 553 39 oppure fatti richiamare per confrontare le offerte luce e attivare la più conveniente.

Condizionatori Inverter oppure i tradizionali modelli on/off? Oramai il mercato sembra propendere decisamente verso i primi che, oltre ad ottimizzare le prestazioni complessive, sono anche i modelli tecnologicamente più evoluti, perfettamente integrabili con i nuovi sistemi di domotica.

Cosa significa Condizionatore con tecnologia Inverter

condizionatore inverter

Fin dalla loro comparsa nelle case degli italiani, i condizionatori sono stati una vera e propria rivoluzione per quello che riguarda il comfort domestico, riuscendo a trovare la soluzione ad uno dei problemi più difficili da risolvere, quello cioè del caldo insopportabile.

Il progresso tecnologico ha permesso con il tempo di migliorare sensibilmente questi dispositivi, rendendoli più intelligenti, in grado quindi di incrementare le loro prestazioni complessive. Un condizionatore con tecnologia inverter ha proprio questa funzione, cioè migliora la funzionalità generale della macchina, riuscendo ad ottimizzare potenza e consumi nello stesso momento

Tutto questo avviene grazie ad una diversa alimentazione del motore rispetto ai modelli on/off più datati, che permette al compressore interno di avere un andamento più lineare durante tutto il suo funzionamento, senza la continua alternanza tra spegnimenti e accensioni che si verificava nei modelli meno evoluti.

Il sistema di alimentazione di un motore inverter Solitamente questi condizionatori sono indicati con la dicitura DC inverter, dove la sigla DC sta per Direct Current. Questo significa che il tipo di alimentazione elettrica del motore è a corrente continua, molto diversa dal classico sistema AC (Corrente Alternata) che montano i climatizzatori di tipo on/off.

Questa sua particolare caratteristica di poter regolare i giri interni del motore a seconda della condizione esterna, tramite il sistema a corrente continua, conferisce il nome inverter a questa tecnologia, proprio perché in grado di invertire la velocità, e di conseguenza la potenza espressa dalla macchina.

Differenze tra climatizzatori inverter e modelli on/off

In termini di funzionalità e utilizzo pratico i due modelli hanno un'unica grande caratteristica che li differenzia in maniera sostanziale. 

Rispetto ai più datati condizionatori on/off, i modelli con tecnologia inverter presentano all’interno un dispositivo che modula la potenza erogata dal compressore in funzione della temperatura esterna percepita, rilevata attraverso un sensore collegato ad una centralina elettronica. Questo sistema permette quindi di impostare il motore ad una velocità di base minima una volta raggiunta la temperatura desiderata, garantendo il mantenimento del comfort ambientale desiderato.

Motori e consumi Come per i motori delle automobili, anche i climatizzatori consumano meno se viaggiano a velocità costanti. Ma proprio come per le auto è importante il costo del carburante, che in questo caso è rappresentato dal prezzo dell'energia. Se vuoi avere un doppio risparmio, confronta le migliori offerte luce per ridurre i costi in bolletta, chiamando senza impegno il numero 02 947 55 339 o sfruttando il servizio di richiamata gratuita.

Nei condizionatori a tecnologia on/off, al contrario di quelli inverter, il compressore gira alla massima potenza fino al raggiungimento della temperatura desiderata per poi spegnersi e riaccendersi ogni volta che è necessario, con un maggiore dispendio di energia e causando molto più rumore.

Perché conviene un condizionatore inverter?

Quando una nuova tecnologia viene proposta sul mercato e ottiene un eccellente successo commerciale, significa che porta un tangibile miglioramento. 

I vantaggi della tecnologia inverter sono molteplici ed hanno decretato il successo di questi modelli che sono in breve tempo divenuti i più cercati ed acquistati dell'intero mercato dei climatizzatori. 

  • Vantaggi dei clima inverter
  • Comfort ambientale;
  • Minore usura del condizionatore;
  • Consumi ridotti;
  • Minore rumorosità

Innanzitutto si guadagna a livello di comfort, dal momento che la temperatura sarà mantenuta costantemente ai valori impostati e soprattutto con una rumorosità decisamente più contenuta, dal momento che una volta raggiunta la temperatura il compressore lavorerà a regime minimo. Dal punto di vista economico, questo si traduce in una minore usura dell’apparecchio e di conseguenza una maggior durata nel tempo, ma soprattutto un abbattimento dei consumi rispetto a quelli on/off, che tra i modelli con pari classe di efficienza energetica si attesta tra il 20 e il 30%.

Esistono svantaggi nello scegliere un condizionatore inverter?

Il posizionamento dello split interno è probabilmente l'unico svantaggio che si può incontrare nella scelta di un climatizzatore con tecnologia inverter.

La sua zona d'installazione deve essere ben ponderata, in quanto per rilevare correttamente la temperatura e regolare la potenza di conseguenza, non dovranno esserci ostacoli nelle vicinanze del getto d’aria, dal momento che un addensamento di aria fredda potrebbe ingannare i sensori e far ridurre la potenza alla macchina anche nel caso l’ambiente non sia stato raffreddato a sufficienza. A parte questa piccola precauzione (comune anche a molti condizionatori classici), non ci sono svantaggi pratici nell'installazione di un condizionatore inverter.

I Prezzi dei Condizionatori Inverter

daikin emura inverter

L’acquisto di un condizionatore inverter comporta una spesa più elevata rispetto ad un tradizionale condizionatore on/off. Ad oggi la differenza si è assottigliata (con una forbice variabile in base al modello che va dai 100 € fino ad oltre 500 € per un’unità a 9000 BTU), ed in genere è il versante del risparmio energetico a rendere conveniente l’acquisto di un condizionatore a tecnologia inverter, soprattutto in caso di utilizzo per molte ore al giorno e per un lasso di tempo mediamente lungo.

Tutte le migliori marche di condizionatori hanno ormai nel proprio catalogo una maggioranza di modelli di tipo inverter, il cui costo maggiore rispetto ai tradizionali on/off si ammortizza velocemente sulle spese in bolletta.

Ecco una panoramica dei prezzi (esclusa l'installazione) prendendo in esame tre marche tra le migliori nella produzione di condizionatori inverter, che vanno a coprire perfettamente la fascia alta, media e bassa del mercato.

Condizionatori inverter Daikin
Modello Potenza Prezzo di listino
Emura FTX-J25MS 9000 BTU 1.139,00€
Stylish FTX-A35AT 12000 BTU 1.431,00€
Inverter dual split Emura FTX 7000 + 9000 BTU 2.066,00€
Condizionatori inverter Mitsubishi
Modello Potenza Prezzo di listino
Kirigamine Zen 9000 BTU 971,00€
Kirigamine Style 12000 BTU 1.333,00€
Inverter dual split Plus MSZ 5000 + 9000 BTU 1.386,00€
Condizionatori inverter Fujitsu
Modello Potenza Prezzo di listino
ASYG 09LLCE 9000 BTU 448,00€
ASYG 12LLCE 12000 BTU 515,00€
Inverter dual split ASYG 7000 + 9000 BTU 1175,00€

Come facilmente visibile i prezzi dei climatizzatori inverter sono influenzati da molteplici fattori come ad esempio:

  • Marca del dispositivo
  • Potenza desiderata
  • Numero di split interni necessari
  • Tecnologia e design del modello scelto

Ammortizzare il costo della tecnologia inverter A parità di classe energetica, possiamo stimare che il prezzo maggiore di un condizionatore inverter si ammortizza in un arco di tempo che va dai 2 ai 3 anni, a seconda del modello scelto e dell'utilizzo che ne viene fatto. Anche il costo dell'energia è un fattore, quindi se desideri confrontare le offerte migliori chiama lo 02 947 55 339 o fatti richiamare gratuitamente.

In definitiva i prezzi dei climatizzatori inverter sono più alti rispetto ai tradizionali on/off, ma l'investimento iniziale si ammortizza facilmente ed inoltre la qualità dei modelli disponibili (per gli inverter c'è davvero l'imbarazzo della scelta) giustifica ampiamente questo prezzo più elevato.

I modelli di condizionatore inverter

Come abbiamo visto la tecnologia DC inverter ha portato notevoli vantaggi in termini di funzionalità e consumi energetici per chi utilizza abitualmente i condizionatori. 

Se inizialmente questa tecnologia era impiegata solamente nei modelli standard, quelli maggiormente venduti al grande pubblico, quindi i condizionatori fissi monosplit da parete, con il passare del tempo ha trovato impiego anche in altre tipologie di climatizzatori, per andare a soddisfare una fetta più ampia di clientela. 

  • Condizionatori portatili inverter: vengono apprezzati anche perché risolvono uno dei punti deboli dei modelli portatili cioè quello del consumo energetico, mantenendo la comodità del non avere unità esterna.
  • Condizionatori dual split e multi split inverter: abbinano la comodità di avere una sola unità esterna connessa a più interne che possono avere la tecnologia inverter per ottimizzare ulteriormente le loro prestazioni.

Inoltre i modelli con tecnologia inverter rappresentano sempre i top di gamma delle varie marche di condizionatori e quindi si possono trovare prodotti con design ricercato e funzioni avanzate, come la presenza del wi-fi per la connessione ai sistemi di domotica, che permette a questo elettrodomestico di essere impostato da remoto in tutte sue funzioni.

Lo sfruttamento di queste caratteristiche rendono la frontiera dell'internet of thinghs l'ultima raggiunta dai condizionatori, e disponibile solamente nelle versione inverter a discapito dei tradizionali e meno evoluti modelli on/off. 

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche