Allacciamento Luce per Partite Iva: Costi, Modalità, Tempi

Risparmia con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Devi fare un Allaccio?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Visita il comparatore per confrontare le tariffe luce e gas o compila il form per essere ricontattato.

Come richiedere l'allacciamento luce per le attività commerciali?
Come richiedere l'allacciamento luce per le attività commerciali?

L'avvio di una nuova attività commerciale comporta, nella maggior parte dei casi, l'installazione di un nuovo contatore dell'energia elettrica e di conseguenza la necessità di valutare la potenza del contatore più indicata alle proprie esigenze.


In particolare per gli immobili di nuova costruzione, la richiesta di allacciamento è una prassi comune. Ad ogni modo, il titolare dell'attività può rivolgersi al distributore locale di zona o direttamente a una società di vendita per richiedere il preventivo e contestualmente l'attivazione della fornitura.

Contatore già presente?Se all'interno dell'immobile in contatore è già presente, segui la nostra guida dedicata al subentro.

Quali sono i costi e i tempi per un allacciamento luce?

L'allacciamento del contatore dell'energia elettrica è l'operazione utile per richiedere l'installazione di un nuovo contatore all'interno di un immobile sprovvisto. Per questo motivo, si tratta di un'operazione piuttosto comune negli immobili di nuova costruzione in quanto non sono mai stati occupati in passato. Per procedere con una richiesta di allacciamento il titolare dell'attività può richiedere il preventivo di spesa al distributore locale di zona oppure rivolgersi a un fornitore del mercato per il preventivo e l'attivazione della fornitura. In entrambi casi, la tempistica di allaccio varia dai 30 ai 60 giorni lavorativi e presenta i seguenti costi.

Dettaglio costi allacciamento luce
Voce di Spesa Costi €
Quota distanza fino a 200m 188,95€
Quota potenza 71,04€
Quota fissa 25,51€
Oneri di Gestione 50€

Anche se la richiesta di allacciamento viene effettuata con una società di vendita, sarà sempre il tecnico del distributore locale di zona a svolgere il sopralluogo, il preventivo di spesa e l'esecuzione dei lavori. Dal momento in cui il cliente accetta il preventivo proposto, inizieranno i lavori per l'allacciamento altrimenti la pratica decade automaticamente. Inoltre, in alcuni casi, per l'allacciamento di un contatore luce da 3kW, se la cabina elettrica si trova nelle vicinanze dell'immobile, non è previsto il pagamento della quota distanza ma soltanto della quota potenza: in questo modo non è necessario il sopralluogo del tecnico e il cliente riceve il preventivo direttamente dal fornitore scelto. Come vediamo, nel dettaglio, se è inclusa anche la quota distanza sempre fino a 200 metri, il preventivo di spesa varia in base alla potenza disponibile del contatore.

Preventivo Spesa Allacciamento Luce
Potenza Disponibile kW Preventivo € (Iva esclusa)
1,65 kW 382,67€
3,3 kW 499,89€
4,95 kW 617,10€
6,6 kW 734,32€

Quali sono le offerte per un allaccio luce per partita Iva?

La richiesta di allacciamento luce direttamente con un fornitore del settore energetico consente di installare un nuovo contatore e allo stesso tempo di procedere con l'attivazione. Il mercato libero, tra le sue origini proprio con i clienti business, offre diverse possibilità e soluzioni in previsione dei futuri consumi. Per richiedere l'allacciamento con un qualsiasi fornitore del mercato occorre:

  • ragione sociale dell'attività;
  • partita Iva o codice fiscale numerico;
  • dati anagrafici del legale rappresentante;
  • indirizzo di fornitura e di sede legale;
  • codice ateco;
  • numero di concessione edilizia;
  • dati catastali dell'immobile;
  • potenza del contatore richiesta.

Tra le offerte del libero mercato, la tariffa Fix Micro di Ov Energy e Next E-Business 24 di Sorgenia, sono attivabili per la richiesta di un allacciamento luce da parte di un cliente con partita Iva. L'offerta di Ov Energy, proveniente da energia verde rinnovabile, presenta un prezzo bloccato per 12 mesi ed è attivabile sia in modalità monoraria o bioraria con la domiciliazione bancaria o il bonifico bancario. Dall'altra parte, la proposta di Sorgenia attivabile solo con la domiciliazione bancaria è bloccata per 24 mesi. Nel corso dei 24 mesi di fornitura è prevista una scontistica sulla PCV pari al 5% per i primi 12 mesi di fornitura e del 10% dal 13°mese.

Confronto OvEnergy- Sorgenia: per un nuovo allacciamento luce
OvEnergy Fix Micro Sorgenia Next E-Business 24
 
Logo-OvEnergy
 
Logo Sorgenia
Luce (€/kWh)
0,085
Luce (€/kWh)
0,094

Prezzo bloccato per 12 mesi, RID o Bonifico, energia 100% verde.

Prezzo bloccato per 24 mesi, RID e Bolletta web, sconto crescente sulla PCV.

Come scegliere la potenza del contatore?

Allaccio luce per partite IvaPer richiedere un nuovo allacciamento e valutare la potenza più adatta per la propria attività contatta Selectra allo 02 9475 5339 o fatti richiamare gratuitamente.

Durante la richiesta di allacciamento di un nuovo contatore dell'energia elettrica, il legale rappresentante ha la facoltà di poter scegliere fin da subito la potenza del contatore necessaria per soddisfare la propria attività. In questo senso è necessario comprendere il modo in cui viene indicata la potenza del contatore che si divide in:

Potenza disponibile: il 10% in più rispetto alla potenza impegnata
Potenza Impegnata Potenza Disponibile
1,5 kW 1,65 kW
3 kW 3,3 kW
4,5 kW 4,95 kW
6 kW 6,6 kW
10 kW 11 kW

La potenza impegnata (detta anche potenza contrattuale) è il livello di potenza indicato nel contratto di fornitura ed è il dato che determina il calcolo della quota potenza all'interno della voce spesa per il trasporto e la gestione del contatore presente in bolletta. Al contrario, la potenza disponibile esprime il livello massimo di potenza prelevabile dall'impianto: non è altro che il 10% in più rispetto alla potenza impegnata. Infatti per il calcolo della quota potenza per un nuovo allacciamento viene presa in considerazione la potenza disponibile. Per una attività commerciale, se l'allacciamento del contatore è destinato ad alimentare soltanto l'illuminazione del locale è sufficiente un contatore da 3kW, altrimenti per la gestione di più impianti contemporaneamente è opportuno istallare un contatore da 4,5kW o anche da 6kW.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche