Risparmia Internet con SelectraRisparmia Internet con Selectra

Le 3 Migliori Offerte Internet Maggio 2024

Scopri le Tariffe Fisso e Mobile con il prezzo più basso 🥇

Addio Vodafone? Nel 2025 la Fusione con Fastweb

Aggiornato in data
min di lettura
antenne telecomunicazioni
Quali saranno gli step principali e cosa cambierà per i clienti

Da pochi giorni è stata resa ufficiale la notizia dell'acquisizione di Vodafone da parte di Swisscom e della sua fusione con Fastweb. Si tratta di un enorme cambiamento per il settore TelCo italiano e se sei un cliente di uno di questi due operatori, magari ti starai chiedendo cosa cambierà. In questo articolo ti daremo le informazioni di cui hai bisogno.

Swisscom acquista Vodafone Italia per 8 miliardi di euro

Swisscom ha annunciato l'acquisizione di Vodafone Italia per 8 miliardi di euro, la notizia ufficiale è stata rilasciata lo scorso 15 marzo. L'obiettivo di questa operazione è unire Vodafone con Fastweb, che è già parte del gruppo Swisscom, per creare un unico grande operatore nel settore delle telecomunicazioni, capace di offrire sia servizi mobili che wifi di alta qualità. Tuttavia, l'acquisizione deve ancora ricevere l'approvazione dalle autorità di regolamentazione.

Chi è Swisscom?

Swisscom è una compagnia svizzera di telecomunicazioni che opera in Italia fin dall'acquisizione di Fastweb, avvenuta nel 2007.

La fusione tra Fastweb e Vodafone si caratterizza per numeri notevoli: il valore dell'impresa è previsto attorno agli 8 miliardi di euro, con ricavi complessivi annui stimati in 600 milioni di euro. I dirigenti evidenziano che questa operazione porterà grandi vantaggi, soprattutto per gli azionisti di Swisscom, migliorando il valore della liquidità dell'azienda già dal secondo anno dopo la fusione. Questo grazie a un mix efficace di sinergie, costi e investimenti, con bassi rischi di attuazione.

Con un occhio rivolto al futuro, il completamento della fusione è previsto nei primi mesi del 2025, in attesa delle necessarie approvazioni regolamentari. Post-fusione, le due aziende hanno in programma di collaborare strettamente attraverso accordi di servizio, che prevedono la possibilità per Fastweb di utilizzare il marchio Vodafone in Italia per cinque anni. Quindi, almeno per il momento, non ci sarà una nuova realtà unica a livello commerciale e vedremo il brand Vodafone ancora per qualche anno nel nostro Paese.

Fusione Vodafone e FastwebFusione Vodafone e Fastweb

Le Quote di Mercato nel settore TelCo Italiano

Questo accordo non solo rafforzerà la presenza di Swisscom in Italia, ma darà vita al secondo operatore telefonico del Paese, subito dietro TIM. Questo scenario porterà un inevitabile riassetto degli equilibri del settore delle telecomunicazioni.

Infatti secondo i dati dell'ultimo Osservatorio Agcom, TIM si attesta come il primo operatore italiano per la rete fissa, con il 40,2% degli accessi complessivi a Settembre 2023. In seconda posizione troviamo proprio Vodafone con il 15,9%, seguito da WindTre (14%) e Fastweb con il 13,8%.

Questo significa che post fusione, i due operatori insieme deterranno circa il 29,7% del mercato telefonico di rete fissa.

La quinta posizione è occupata da un operatore che ha assorbito le quote di mercato di un altro provider, parliamo della fusione Tiscali - Linkem avvenuta nell'agosto 2022.

Quote di Mercato - Rete Fissa 2023
OperatorePercentualeDifferenza in % vs Settembre 2023
TIM40,2%-1,1%
Vodafone15,9%=
WindTre14%-0,2%
Fastweb13,8%-0,1%
Tiscali3,7%-0,7%
Eolo3,2%+0,2%
Sky Italia3%+0,8%
Altri6,2%+1,1%

Nel settore mobile la situazione è simile: a Settembre 2023, TIM occupa la prima posizione con il 27,9% delle "SIM Totali" e Vodafone il secondo posto con il 27,2%. Invece, Fastweb rientra nella voce complessiva degli operatori virtuali, che detengono il 7,5% del mercato.

Da notare come invece Iliad sia il quarto gestore mobile con il 9,7% delle quote e una crescita del 0,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. In varie occasioni il provider francese aveva dimostrato interesse per l'acquisizione di Vodafone per consolidare la sua attività in Italia. L'operazione però non è andata a buon fine.

Quote di Mercato - Rete Mobile 2023
OperatorePercentualeDifferenza in % vs Settembre 2023
TIM27,9%-0,6%
Vodafone27,2,9%-0,5%
WindTre23,7%-0,5%
Iliad9,7%+0,9%
PostePay4,1%-0,1%
Altri MVNO7,5%+0,8%

Le dichiarazioni degli AD di Swisscom e Fastweb

Dal CEO di Swisscom, Christoph Aeschlimann, al presidente del Consiglio di amministrazione società di telecomunicazioni elvetica, Michael Rechsteiner, fino a Margherita Della Valle del Vodafone Group, tutti esprimono entusiasmo per il nuovo accordo ed evidenziano i vantaggi di questa acquisizione.

"Fastweb e Vodafone Italia rappresentano una combinazione ideale per generare un elevato valore aggiunto per tutti gli stakeholder" afferma Aeschlimann, sottolineando come questa fusione non solo beneficerà i clienti di un'offerta più completa, ma rafforzerà anche Swisscom nel suo complesso.

Walter Renna, AD di Fastweb non è da meno e definisce questa operazione come un "punto di svolta" per l'azienda:

Grazie alla qualità superiore delle infrastrutture mobili e fisse, l'operatore convergente che risulterà dall'operazione sarà in grado di offrire connettività performante e servizi innovativi a tutti i segmenti del mercato. La NewCo contribuirà all'evoluzione di questo settore strategico con investimenti significativi in fibra e 5G, servizi innovativi ICT e sicurezza delle infrastrutture, abilitando così una rapida trasformazione digitale delle famiglie, delle imprese e della Pubblica Amministrazione. Walter Renna, Comunicato Fastweb del 15/03/2024

La Fusione tra Vodafone e Fastweb in un unico Operatore

La fusione tra Fastweb e Vodafone porterà una ventata di novità nel settore delle telecomunicazioni, paragonabile forse all'ingresso di Iliad nel mercato nel 2018. L'accordo stipulato tra le due parti mira a creare un "operatore convergente leader in Italia", che gode dei punti di forza dei due gestori telefonici, tra cui la rete fissa di proprietà di Fastweb ed i servizi mobile di Vodafone.

Stando al comunicato pubblicato da Fastweb, la connettività mobile farà un salto di livello, con una rete proprietaria gestita end-to-end che garantirà ai clienti privati servizi più affidabili e di maggiore qualità.

Secondo la nota ufficiale, anche chi si affida alla banda larga per navigare da casa vedrà dei miglioramenti notevoli, beneficiando del mix tra la rete Fastweb e il Fixed Wireless Access (FWA) 5G di Vodafone. Questo significa avere a disposizione soluzioni internet basate sia sulla fibra che sul 5G che assicurano prestazioni elevate, ideali per streaming, gaming e tutte quelle attività che hanno bisogno di una connessione stabile e veloce.

Anche se ancora è troppo presto per parlare di offerte, è ragionevole pensare che la nuova compagnia che nascerà potrebbe offrire pacchetti convergenti fisso e mobile, seguendo la strategia che già entrambi gli operatori utilizzano per i rispettivi servizi.

La fusione tra Fastweb e Vodafone Italia porterà dei vantaggi anche per aziende ed enti pubblici, che grazie a questa unione avranno a disposizione una gamma più ampia di servizi digitali e di connettività di alta qualità. Questo include l'accesso a tecnologie all'avanguardia come il cloud, soluzioni di sicurezza informatica avanzate e l'intelligenza artificiale offerte da Fastweb, oltre ai servizi di telefonia mobile di Vodafone Italia. Tutto ciò sarà disponibile tramite un unico fornitore, facilitando il percorso verso la digitalizzazione per le imprese e la pubblica amministrazione del Paese.

Per restare aggiornato sugli sviluppi della banda ultra larga in Italia e su tutte le novità del settore TelCo, iscriviti al nostro canale Telegram.

Cosa Cambia se sei un cliente Vodafone o Fastweb

Per il momento, le offerte e i servizi esistenti di Vodafone saranno ancora disponibili, senza alcun cambiamento. Ma se sei un cliente Vodafone, con il completamento della fusione entro il 2025, potrai aspettarti il lancio di nuove tariffe e servizi migliorati grazie alla combinazione delle competenze e delle infrastrutture di entrambi gli operatori telefonici.

In più con l’accordo per utilizzare il marchio Vodafone in Italia almeno fino al 2030, è molto probabile che fino a quella data non ci sarà un marchio unico e che la fusione tra le due aziende avverrà per gradi.

Per questo motivo, anche se sei cliente Fastweb è quasi sicuro che al momento per te non cambierà nulla: continuerai ad utilizzare la tua offerta alle stesse condizioni di sempre.

Cosa succederà a Ho Mobile?

La questione di Ho Mobile, l'operatore virtuale di Vodafone, merita un discorso a parte. Il gestore, che negli anni si è ritagliato un suo spazio tra gli operatori low cost, è controllato dalla VEI SRL, società al 100% di proprietà Vodafone. Per questo è normale pensare che Swisscom assorbirà anche questa realtà.

Tuttavia, al momento non ci sono notizie ufficiali sul futuro di Ho Mobile. I vertici non si sono espressi su cosa accadrà all'operatore virtuale, che comunque ha una buona base clienti.

Ma sulla base di quanto è stato previsto per Vodafone, potremmo azzardare un'ipotesi: almeno da qui ai prossimi 5 anni, Ho Mobile resterà sul mercato come gestore low cost per sfidare gli altri operatori virtuali con offerte a prezzi convenienti.

Reazioni del mercato: la posizione di Iliad

Iliad ha espresso qualche preoccupazione riguardo alla fusione tra Vodafone e Fastweb, temendo che possa portare a un duopolio nel settore delle telecomunicazioni, una situazione che potrebbe limitare la concorrenza e non essere vantaggiosa per il mercato italiano.

Il CEO di Iliad, Thomas Reynaud, ha sottolineato come questa fusione possa essere negativa sia per la competitività del mercato che per l'interesse del Paese. In più, Reynaud ha criticato Vodafone per aver accettato un'offerta economicamente meno vantaggiosa rispetto a quella proposta da Iliad, suggerendo una valutazione inadeguata dell'operazione. Infatti, lo scorso dicembre 2023 Iliad, dopo un primo rifiuto da parte di Vodafone, rilanciò con un offerta di quasi 11 miliardi di euro.

Nel comunicato ufficiale, Fastweb chiarisce proprio questo punto e dichiara anche che la nuova compagnia continuerà a mettere le proprie infrastrutture a disposizione degli altri operatori telefonici:

"Dalla transazione nascerà un operatore con asset convergenti e le dimensioni adeguate a competere efficacemente nel mercato e incrementare il livello di concorrenza nel Paese."

Nonostante questo Iliad va dritta per la sua strada. L'operatore infatti ha raggiunto ottimi risultati nel 2023 con il lancio dell'offerta mobile dedicata ad aziende e partite iva, Iliad Business, il premio come rete più veloce d'Italia assegnato da nPerf e il rafforzamento dei propri canali di distribuzione con l'apertura dei nuovi punti vendita Iliad Space. Per il 2024 gli obiettivi restano gli stessi come confermato dalle parole dell’AD di Iliad Italia Benedetto Levi:

Continuare ad investire in infrastrutture sostenibili, innovative e di qualità, e creare un rapporto con i nostri utenti basato sulla trasparenza. Benedetto Levi, Comunicato Iliad del 14/03/2024

Le ultime News Internet