Voltura Enel per Decesso: i Costi ed Entro Quando Presentarla

Risparmia Internet con Selectra

Voltura Enel?

Servizio di informazione e orientamento, gratuito e senza impegno. Chiama ora.

Telefono

Voltura Enel?

Come fare? Prendi appuntamento e chiedilo ad un esperto!
 

Prendi appuntamento
Come fare la voltura Enel per decesso
La procedura e i moduli per la voltura Enel per decesso

La voltura per decesso Enel è una delle operazioni necessarie per il cambio dell'intestazione di un contratto di fornitura luce e gas appartenuto ad una persona in seguito deceduta. Si tratta di un adempimento burocratico delicato, sopratutto in considerazione dell'aspetto emotivo che spesso lo accompagna.

  • In Breve
  • La voltura per decesso è una delle istanze che si possono presentare ad Enel per avere il cambio d'intestazione di un contratto di fornitura;
  • Nel caso vi sia un grado di parentela stretto e il richiedente abbia la residenza nel luogo della fornitura la voltura è gratuita;
  • Se vuoi passare a Enel Energia per il mercato libero chiama gratuitamente il numero 06 948 080 87 o chiedi di essere richiamato. La consulenza è gratuita e senza impegno.

Vediamo quindi tutto quello che c'è da sapere sulla voltura per decesso Enel.

Voltura Enel per decesso: quanto costa?

Partiamo fugando i primi dubbi di natura amministrativa sulla voltura per decesso Enel concentrandoci sull'aspetto economico.

Nel caso di decesso di un familiare di primo grado è possibile richiedere ad Enel la voltura a titolo gratuito. Questo tipo di voltura è denominato Voltura Mortis Causa e consente di non pagare gli oneri amministrativi legati a questa procedura: sono spettanti al distributore ed è, quindi, buona norma contattare il servizio clienti Enel per conoscere nel dettaglio eventuali costi richiesti dal fornitore in caso di voltura per decesso. 

Si deve poi specificare che la voltura per decesso Enel è sempre gratis nei casi in cui chi eredita il contratto fosse regolarmente residente presso l'indirizzo di fornitura al momento del decesso del proprio caro, certificando pertanto che utilizzava di fatto la fornitura anche precedentemente

Nel caso in cui il vecchio intestatario non sia un familiare di chi presenta la richiesta di voltura ad Enel si applicano i costi standard, suddivisi per il tipo di mercato cui aderiva il cliente defunto. Nel dettaglio le cifre sono le seguenti:

  • Voltura per decesso Enel mercato libero: 25,81€ per oneri amministrativi più addebito dei costi come previsto dalle condizioni contrattuali sottoscritte;
  • Voltura per decesso Servizio Elettrico Nazionale mercato tutelato: 23€ di oneri amministrativi più imposta di bollo come prevista dalla legge. 

La pratica di voltura per decesso ha come effetto quello di variare l'intestazione del contratto e pertanto: non ci saranno cambiamenti a livello di tariffe luce e gas da parte di Enel.

Entro quando bisogna presentare la voltura per decesso?

Effettuare il cambio d'intestazione di un contratto associato ad una persona defunta è un preciso obbligo di legge che viene imposto ai familiari del defunto. Pertanto la richiesta deve essere presentata nei giorni immediatamente successivi all'evento luttuoso per mantenere regolare il contratto di fornitura oggetto della richiesta.

Dal canto suo il fornitore deve applicare alla voltura per decesso gli stessi tempi previsti per quella regolare: pertanto ha l'obbligo di lavorare la pratica entro due giorni dalla ricezione e di concludere tutti gli adempimenti entro 4 giorni. Per quello che riguarda le volture che interessano i contratti di fornitura gas i tempi di risposta sono leggermente più lunghi, arrivando ad un massimo di 14 giorni per dare comunicazione dell'effettivo cambio d'intestazione al distributore.

Come richiedere la voltura per decesso Enel?

Come avviene per molte altre pratiche amministrative inoltrabili ad Enel, anche nel caso della voltura per decesso vi sono delle procedure da seguire, che in questo caso differiscono dalle classiche domande di semplice cambio d'intestazione.

I moduli in pdf della voltura per decesso con Enel

Anzitutto vanno presentati dei moduli diversi da quelli per la richiesta di voltura tradizionale, questo soprattutto per avanzare l'istanza di voltura gratuita quando si è parente di primo grado del defunto.

voltura per decesso enel moduli
I due differenti moduli (gas e luce) di voltura per decesso Enel 

La differenza sostanziale rispetto ad un modulo per voltura classico risiede nella sezione in cui vengono richieste nome e data del decesso del vecchio intestatario.

In secondo luogo vi sono moduli differenti a seconda che la variazione sia richiesta per un contratto di energia elettrica o di fornitura gas.

Scarica i moduli Voltura per decesso Enel moduli per la presentazione delle domande di voltura per decesso Enel sono scaricabili in formato PDF:

Le differenze tra i due moduli sono solo nella parte relativa all'indicazione di POD e PDR, quindi dei contatori rispettivamente di luce e gas e per quello che riguarda le volture riguardanti l'energia elettrica è presente anche l'auto dichiarazione relativa all'indirizzo di residenza di chi eredita il contratto.

Documenti necessari per la voltura per decesso Enel

Come ben visibile dal modulo per la voltura per decesso, vi sono una serie di informazioni con cui compilare le richieste. Per presentare l'istanza di voltura per decesso Enel saranno quindi necessari alcuni dati e nello specifico: 

  • Numero cliente e codice POD o PDR (reperibili sulle bollette luce e gas);
  • Dati anagrafici del nuovo intestatario;
  • Autocertificazione della residenza anagrafica;
  • Documento d'identità del nuovo intestatario;
  • Coordinate bancarie nel caso di richiesta di domiciliazione automatica delle bollette.

Questi sono dati standard che vengono solitamente richiesti anche nelle volture più tradizionali. Se avviene una voltura semplice, benché in seguito al decesso dell'intestatario, basterà procedere ad una autocertificazione nel modulo stesso, che attesti la dipartita del vecchio intestatario.

La voltura catastale Uno dei casi in cui è necessario fornire maggiori dati è quello in cui chi richiede la voltura è anche l'erede dell'immobile oggetto della fornitura. In quel caso sarà necessario contattare l'assistenza Enel per procedere ad una voltura catastale, in cui sono richiesti anche i dati dell'immobile.

Se invece vi sono ulteriori implicazioni, come l'eredità dell'immobile soggetto al contratto fornitura, oppure una morosità pregressa vi saranno maggiori richieste di informazioni da parte di Enel per procedere alla voltura per decesso.

In caso di precedente intestatario moroso, in particolare, può essere richiesto il saldo del debito accumulato solo in caso di parentela con il defunto. Se non dovesse esserci alcuna parentela Enel consente di presentare istanza per la cessazione amministrativa del contratto.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche

Ti potrebbe interessare anche