Come richiedere l'allaccio gas con il distributore RetiPiù?

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Devi fare un Allaccio Gas?

Servizio di informazione e orientamento, gratuito e senza impegno. Chiama ora.

Allaccio Gas Retipiù: come richiederlo?
Allaccio Gas Retipiù: come richiederlo?

Retipiù è una società di distribuzione di energia elettrica e di gas, nonché di illuminazione pubblica. Principale distributore di energia della Brianza ( tra cui i comuni di Desio e Seregno), Retipiù fornisce diversi servizi rivolti al pubblico tra cui l'istallazione dei contatori di luce e gas.


Con 91 comuni serviti in Lombardia, 1.800 km di metanodotti, 376 milioni mc di gas forniti e 210.000 clienti serviti,  Retipiù è un'azienda strategica del territorio brianzolo per l'allacciamento al gas metano. Vediamo, nel dettaglio, come richiedere l'installazione del contatore.

Allacciamento Gas Retipiu: Costi, Modalità, Tempi
Allaccio Gas Info
COSTI
  • A preventivo
TEMPI
  • 30-60 giorni lavorativi
CONTATTI UTILI
  • tel: +39.0362.637.637;
  • email: info@retipiu.it
  • fax: +39.0362.637.638;
  • posta: via Giusti 38, 20832 Desio.

Come richiedere l'allacciamento gas con RetiPiù?

Per gli immobili di nuova costruzione, se la zona è metanizzata, è indispensabile richiedere un nuovo allacciamento del contatore gas o tramite una società di vendita o attraverso il distributore locale di zona in quanto unico titolare a installare i contatori. L'allacciamento, o anche detto semplicemente allaccio, prevede l'installazione di un nuovo contatore all'interno di un immobile in cui non è mai stato creato il collegamento con il metano. Con retipiù, distributore di gas della Brianza, per richiedere un nuovo contatore gas, l'utente dovrà compilare il modulo dedicato e inviarlo tramite uno dei seguenti recapiti:

  • email: info@retipiu.it;
  • fax: 0362 637638;
  • posta: RetiPiù - via Giusti 38 - 20832 Desio (MB).

Modulo PDF Allacciamento RetipiuIl modulo PDF per la richiesta di allacciamento di un nuovo contatore gas dovrà essere compilato con i dati anagrafici del richiedente (soggetto fisico o giuridico) e inviarlo tramite email o cartaceo via fax o posta.

Come compilare il modulo di richiesta?

Il modulo dedicato è valido sia se il richiedente è una persona fisica che una persona giuridica. In entrambi casi, tra le informazioni richieste, i dati anagrafici del cliente e i dati tecnici del contatore da installare. I dati da inserire si articolano in:

  1. nominativo del cliente (nome, cognome, codice fiscale o partita Iva);
  2. contatti (PEC, telefono, email);
  3. indirizzo di fornitura dell'immobile per il sopralluogo e indirizzo di residenza del cliente;
  4. potenzialità totale del contatore richiesta kW;
  5. categoria d'uso (per uso civile o industriale);
  6. matricola contatore (in questo caso da non compilare in assenza dell'impianto);
  7. tipologia di prestazione richiesta (allacciamento).

All'interno dell'immobile, è possibile indicare anche i dati di un delegato per il sopralluogo. Infatti per il primo sopralluogo e l'appuntamento con il tecnico, il richiedente può delegare un'altra persona anche se non è il titolare dell'immobile. Tra i dati tecnici della fornitura, invece, viene richiesta la categoria d'uso e la potenza termica del contatore. La categoria d'uso disponibile è di tipo civile, quindi per uso domestico (riscaldamento, cottura cibi e produzione acqua calda sanitaria) o per uso industriale per le attività commerciali (in questo caso l'Iva applicata è sempre al 22%). Per quanto riguarda la potenza termica del contatore (calcolata in base alla somma tutti i carichi delle apparecchiature utilizzate come la caldaia e la cucina) si divide sempre in base alla destinazione d'uso della fornitura: contatore G4 per uso domestico o G6 e G10 per le utenze condominiali o industriali.

Potenza termica gas: G4, G6, G10
Classe Potenza termica
kW

G4

38
G6 58

G10

96

Sopralluogo e preventivo: come funziona?

A seguito dell'invio della richiesta, il cliente ha modo di definire con il tecnico incaricato di Retipiù l'appuntamento per il sopralluogo. Dopo il sopralluogo, il tecnico incaricato, in base alla tipologia di lavoro richiesto, invierà il preventivo al richiedente. Quest'ultimo potrà decidere se accettare o meno il preventivo presentato; in caso di esito positivo, il tecnico di Retipiù potrà iniziare con l'esecuzione dei lavori, in caso contrario la pratica decade automaticamente. 

Dopo il sopralluogo ed eventualmente l'accettazione del preventivo, qualora sia necessario, il richiedente dovrà farsi carico anche di alcuni lavori per dare la possibilità al tecnico di retipiù di installare il contatore. In questo caso il cliente dovrà inviare anche l'allegato B (Modulo per dichiarazione ultimazione opere a carico del richiedente).

Come attivare la fornitura?

Chiama Selectra e i nostri consulenti ti aiuteranno a verificare la copertura Vuoi richiedere un allacciamento al gas?

Per avviare un nuovo allacciamento e contestualmente l'attivazione del contatore gas, contatta Selectra e verifica quali operatori sono disponibili nella tua zona: 02 947 553 4502 947 553 45

Una volta installato l'impianto, per procedere con l'attivazione del contatore il cliente dovrà stipulare un contratto di fornitura con una società di vendita. Infatti il distributore locale si occupa soltanto dell'allacciamento del contatore ma per l'attivazione e la definizione di un prezzo in €/Smc è indispensabile rivolgersi a un fornitore. Dopo la stipula del contratto, il venditore fornirà due moduli, già parzialmente compilati, al cliente: allegato H40 e allegato I40. La documentazione può essere compilata da un tecnico incaricato dal cliente o direttamente dall'installatore.

Dopodiché la documentazione sarà sottoposta ad accertamento dall'impresa distributrice se l'impianto a cui attivare la fornitura di gas è stato installato nel rispetto delle norme di sicurezza. Se l'impianto non riscontra alcun difetto, il distributore potrà attivare la fornitura; in caso contrario, l'installatore dovrà eliminare tutte le non conformità riscontrare dall'impianto e inviare una seconda richiesta per l'attivazione della fornitura. In entrambi casi, per l'accertamento dell'impianto, Retipiù potrà addebitare in funzione della portata termica uno dei seguenti importi massimi:

Corrispettivo per l'accertamento dell'impianto
importo € Potenza termica
kW

47€

minore 35 kW
60€ tra i 35kW e 350 kW

70€

oltre 350 kW
Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche