Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Confronta le offerte e risparmia 150€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Enel Reclami: i Moduli in PDF, i Contatti e i Rimborsi

Come inviare un reclamo a Enel
I moduli e la procedura da seguire per i reclami a Enel Energia

Enel è uno dei principali fornitori di energia elettrica e gas d'Italia e come tutte le grandi compagnie permette ai propri clienti di segnalare disservizi e problemi attraverso l'invio di reclami.

  • In Breve
  • Se sei cliente Enel, in caso di problemi con le tue utenze puoi inviare reclami;
  • I reclami possono essere inviati sia in caso di disservizio sulla fornitura che nell'eventualità di errori amministrativi che comportano un rimborso;
  • Vuoi cambiare fornitore luce e gas? Chiama il numero  06 948 080 87 o chiedi di essere richiamato: consulenza gratuita e senza impegno.

Scopriamo attraverso questo articolo in quali casi è utile inviare un reclamo per contattare Enel Energia e come eseguire questa operazione correttamente a seconda dei servizi.

Reclamo Enel: come farlo e dove inviarlo

Nonostante Enel Energia sia una delle maggiori aziende italiane del comparto energetico, con una diffusione capillare sul territorio nazionale, è naturale che durante la sottoscrizione di un contratto di fornitura si possa incappare in qualche problema di natura amministrativa o disservizio di origine tecnica. Per questo sul proprio sito ufficiale Enel.it, prevede una parte interamente dedicata alle informazioni relative ai reclami.

Il Modulo reclami di Enel Energia

Per presentare la propria istanza di reclamo, Enel propone al cliente la compilazione di moduli appositi, che in seguito vanno inviati per completare la procedura di reclamo.

Consiglio per la compilazione del reclamoQuando ci si accinge alla compilazione di un reclamo, sia per Enel come per altri fornitori è buona norma avere sempre a portata di mano tutti i dati relativi alla propria fornitura: spesso infatti vengono richiesti per la corretta compilazione del modulo, al fine di specificare con esattezza chi presenta l'istanza.

I moduli sono leggermente differenti e si dividono per i reclami a Enel energia elettrica e quelli a Enel gas. In realtà le differenze sono davvero minime e si limitano sostanzialmente all'indicazione del codice POD (per la luce) e PDR (per il gas).

I moduli per i reclami vengono rilasciati in formato PDF:

Oltre ai PDF scaricabili è inoltre possibile compilare un modulo reclami online, che ha il vantaggio di essere unico sia per luce che per gas e di consentire l'invio istantaneo dell'istanza direttamente nella finestra di compilazione del modulo stesso.

Dove inviare i reclami Enel?

invio reclami enel
La sezione del sito web in cui è possibile inviare direttamente il proprio reclamo Enel

Nella sezione dedicata all'interno del proprio sito web, Enel dichiara immediatamente attraverso quali canali far pervenire il reclamo. La restituzione dei moduli completati può essere effettuata tramite:

  • Sito web: nel portale Enel esiste una pagina apposita per il caricamento dei moduli di reclamo raggiungibile qui;
  • Mail: si possono spedire i moduli compilati all'indirizzo allegati.enelenergia@enel.com;
  • Sportello fisico: i moduli di reclamo possono, in alternativa, essere consegnati presso uno Spazio Enel o un Punto Enel Partner;
  • Fax: è possibile l'invio dei moduli tramite i due numeri di fax, uno dedicato al servizio di energia elettrica (800.046.311) e uno per il servizio gas (800.997.736).

Come abbiamo visto nell'invio tramite fax, il reclamo viene distinto in base al servizio a cui si fa riferimento nell'istanza. Pertanto luce e gas hanno due differenti modalità d'invio del modulo anche per quello che riguarda l'invio tramite posta ordinaria:

  • Reclamo per il servizio luce: Enel Energia S.p.A. - C.P. 8080 - 85100 Potenza
  • Reclamo per il servizio gas: Enel Energia S.p.A. - C.P. 1000 - 85100 Potenza.

L'indirizzo sembra il medesimo ma bisogna fare attenzione al numero di casella postale che varia a seconda del servizio.

Enel risponde al reclamo entro 40 giorni dalla ricezione dello stesso e in caso contrario provvede ad un indennizzo secondo quanto previsto dalle disposizioni ARERA in materia di tutela del consumatore.

Tale indennizzo parte da 20€ nel caso si superino i 40 giorni fino ad un massimo di 60€ quando si superano i 120 giorni di ritardo nella risposta.

Quando inviare un reclamo ad Enel Energia?

I casi in cui si può decidere di inoltrare un reclamo a Enel possono essere molteplici ma solitamente appartengono a due macro categorie: il disservizio tecnico e quello amministrativo.

L'esempio più classico di reclamo per motivi tecnici è quello dell'immotivata interruzione di servizio, che può verificarsi per guasti oppure per problematiche relative al proprio contratto di fornitura.

Ma spesso il reclamo riguarda questioni di natura amministrativa, dove vengono commessi errori che alla fine pesano sulle tasche del consumatore. Tra i casi più comuni troviamo:

  • Fatturazione di un servizio mai richiesto;
  • Doppia fatturazione nei casi di cambio fornitore. Spesso questo è causato da una mancata cessazione del contratto;
  • Mancata o ritardata fatturazione;
  • Invio di una bolletta con importo errato.

Ai fini dell'invio della risoluzione del problema è sempre importante specificare il motivo della presentazione del reclamo. Ogni modulo possiede infatti lo spazio apposito per descrivere, nello spazio di qualche riga, le motivazioni della propria istanza.

Come funziona il Rimborso Enel?

Come abbiamo visto una delle situazioni più comuni nella presentazioni dei reclami è quella del disservizio amministrativo. Questo tipo di problema comporta spesso un esborso maggiore al cliente e per questo motivo Enel ha previsto la possibilità di ottenere le note di credito necessarie per avere il ristoro delle cifre spese in eccedenza.

Per ottenere un rimborso è sufficiente scaricare i documenti necessari direttamente dalla sezione moduli del sito Enel. Una volta compilato il modulo relativo al servizio per cui si richiede il rimborso, questo si potrà inviare direttamente online, seguendo il link presente in fondo alla pagina, oppure attraverso i classici canali che riepiloghiamo:

  • Via mail all'indirizzo allegati.enelenergia@enel.com;
  • Via fax al numero 800.046.311 per un rimborso relativo ad una fornitura di energia elettrica;
  • Via fax al numero 800.997.736 per un rimborso relativo ad una fornitura gas;
  • In un qualsiasi Punto Enel.

Il rimborso avviene solitamente con assegno non trasferibile entro 30 giorni lavorativi o tramite bonifico entro 20 giorni lavorativi.

Inoltre per migliorare la procedura di rimborso, Enel ha stretto una partnership con Sisal: infatti quando si riceve la lettera di accettazione della pratica di rimborso è possibile recarsi in una ricevitoria Sisal per riscuotere l'ammontare del rimborso, a patto che questo non superi il limite di 500 €.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche