Enel X entra nel Fintech: a settembre i pagamenti digitali con Enel Pay

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Buono Amazon 100€ se attivi oggi luce e gas con Sorgenia!

Prezzo super competitivo fisso per 1 anno: luce a 0,031 €/kWh notte e giorno e gas a 0,18 €/Smc, nessun vincolo contrattuale e sconto di 60€ se porti un amico in Sorgenia.

Enel Pay

Una vera e propria rivoluzione in arrivo in Enel X, solida azienda che occupa una posizione preponderante nel settore delle tecnologie e delle soluzioni elettriche innovative. Le novità e la rivoluzione in casa Enel X sono stati riportati in anteprima da Il Sole 24 Ore. Vediamo nel dettaglio quali sono i cambiamenti.


  • In breve
  • Enel X entra nel mondo dei pagamenti elettronici con un nuovo brand;
  • Enel Pay è il nome dell’azienda che Enel X lancerà quest'’estate e che offrirà al mercato nuovi servizi di pagamento digitale;
  • L’Ad di Enel X, Venturini, prevede nuovi scenari economici. I guadagni non saranno più generati da fee su ogni transazione ma da servizi extra disponibili su apposite piattaforme di aggregazione.

E se un giorno potessi pagare i tuoi abbonamenti a Netflix o a Sky direttamente (e comodamente) in bolletta? Con Enel Pay di Enel sembra che siamo arrivati alle soglie della rivoluzione digitale per i pagamenti digitali. Sarà vero? Leggi la news e scopri cosa ci aspetta nel prossimo futuro.

Rimani aggiornato!Se questo genere di notizie ti interessano non perdetene una! Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere news, offerte e consigli degli esperti del mercato luce e gas.

Cos'è e a cosa serve Enel Pay: Enel X entra nel mondo Fintech

Enel X è il ramo aziendale di Enel che occupa una solida posizione nel mercato italiano nell’ambito dell’infrastruttura elettrica e digitale a favore della mobilità sostenibile.

L’amministratore delegato, Francesco Venturini, si prepara a guidare l’azienda su un campo inesplorato, quantomeno per l’Italia: il Fintech (finanza digitale/tecnologica). Enel X ha infatti da poco ottenuto l’approvazione da Banca d’Italia ad operare nel settore dei pagamenti elettronici; ciò, anche sull’onda di rilancio della normativa PSD2, la direttiva che liberalizza “l’ultimo tratto” dei conti correnti a favore di un cosiddetto Open Banking.

Per questo, EnelX lancerà a breve Enel Pay!

Cos'è Enel Pay? Enel Pay si configura come un’app dedicata ai pagamenti digitali che ti permette di addebitare spese e costi in maniera diretta sul conto corrente. In sostanza, ciò vuol dire niente più carte di credito o intermediazioni.

Enel Pay dunque si avvia ad essere il secondo big player sul mercato italiano insieme a Postepay, con la differenza, di non poco conto, di essere una carta virtuale e non fisica. Con tutta probabilità, sarà possibile avviare le prime operazioni a partire da settembre 2019.

Da settembre al via ai pagamenti elettronici con EnelPay

Sul quotidiano di Confindustria (Il Sole 24 Ore) è possibile apprendere che Enel Pay vedrà la luce prima dell’estate e, a partire da settembre, insieme agli altri attori autorizzati da Bankitalia, potrà agire attraverso un’app dedicata addebitando in maniera diretta sui conti correnti. In sostanza, ciò vuol dire niente più carte di credito o intermediazioni.

L’A.d. Venturini sa perfettamente che EnelX è in piena evoluzione:

Non più società di sola gestione e distribuzione di infrastruttura ma vera e propria società gestrice di piattaforme in piena fase di transizione. La logica alla base di questo ingresso a gamba tesa nel settore fintech è senza dubbio capitalizzare l’esperienza della grande multinazionale in un settore che precorra il futuro; già, perché entro 7 anni il 70% del nuovo valore generato sui soli beni/materie prime migrerà sui servizi legati a questi ultimi.

Francesco Venturini, AD Enel X

Il convincimento è che gli introiti non proverranno dagli importi delle transazioni o micro-transazioni ma dai servizi digitali aggiuntivi pubblicizzati e messi a disposizione dalle piattaforme digitali di pagamento.

Elettricità, infrastrutture, fintech…cos’altro?

Non a caso, Venturini mira a questo. Grazie alla necessità di pagare, vendere i propri servizi quali energia e ricariche di e-vehicles e all’ottimizzazione dei consumi.

I servizi finanziari digitali di Enel Pay saranno quindi un vero e proprio trampolino di lancio anche per altri mercati. Nell’America del Sud, la logica sarà invece inversa: i pagamenti avranno una declinazione “basica” perché potranno essere addebitati in bolletta per sopperire alla scarsa bancarizzazione dell’utenza locale.

Cosa ci riserva il futuro? Beh, dopodomani potrebbe essere possibile pagare Netflix direttamente in bolletta. Il business mirerà quindi all’aggregazione di servizi e di pagamenti in modo da diventare una piattaforma di servizi affidabile che, grazie a nuovi e interessanti accordi, possa fidelizzare l’utente finale vendendo anche servizi extra.

Si parla, infatti, di polizze, finanziamenti e prodotti legati al debito o all’investimento già venduti a quasi 5 milioni di persone.

Per info e attivazioni Chiama lo 02 947 55 339 o fatti richiamare per sapere di più sulle offerte Enel.

Aggiornato in data

Le ultime News dal mondo Luce e Gas