Bonus Energia Luce e Gas: dal 2020 sarà per 200 mila famiglie in più!

bonus-energia-2020

Attraverso una nuova delibera dell'Arera, la soglia massima dell'indicatore del reddito Isee, per ottenere lo sconto da applicare sulle bollette di luce, gas, acqua, è salita da 8.107,50 a 8.256,00 €.


A seguito di questo aggiornamento l'Arera ha esteso il campo dei potenziali beneficiari del Bonus Sociale a 200.000 famiglie in più.

Rimani aggiornato!Se questo genere di notizie ti interessano non perdetene una! Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere news, offerte e consigli degli esperti del mercato luce e gas.

Cosa riguarda il Bonus Sociale in Bolletta di Luce e Gas?

Il valore del bonus sociale 2019

L'obiettivo del Bonus Energia, detto anche Bonus Sociale, ovvero il regime di compensazione della spesa sostenuta per la fornitura di luce, gas, acqua, è quello di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica/gas e per il consumo di acqua. Si articola in questo modo:

  • Bonus Energia Elettrica: ne hanno diritto i soggetti intestatari di una fornitura elettrica utilizzata per uso domestico che vivono o in una situazione di disagio economico certificato dall'indicatore Isee o di un disagio fisico certificato dall'Asl;
  • Bonus Gas: è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito in base all'indicatore Isee e alla categoria d'uso associata alla fornitura (acqua calda sanitaria e/o cottura, acqua calda sanitaria e/o cottura più riscaldamento);
  • Bonus Idrico: è una riduzione della spesa per il consumo di acqua per le famiglie in condizioni di disagio economico e sociale; i beneficiari del bonus avranno 50 litri di acqua al giorno gratis per ogni componente familiare e tale consumo verrà scontato sulle tariffe applicate in bolletta. 

Come accedere al Bonus Energia?Clicca qui per tutte le info utili e per scaricare i moduli pdf di richiesta.

Circa 200 mila famiglie in più tra i potenziali beneficiari

La delibera avviata dall'Arera nasce con il preciso scopo, appunto, di estendere il campo dei potenziali beneficiari del Bonus Sociale. Tra l'altro, al momento, soltanto il 36% degli aventi diritto gode del bonus sociale in bolletta: una percentuale piuttosto bassa a riguardo a causa, sicuramente, di una scarsa informazione e una procedura burocratica piuttosto macchinosa per l'utente.

La modifica è contenuta nella delibera 499/2019/R/com che ha adeguato la soglia Isee sulla base dell'indice dei prezzi dei dati Istat. In questo modo, dal 1 gennaio 2020, il bonus sarà esteso a 200mila famiglie in più. Gli utenti interessati a ottenere lo sconto devono rivolgersi al proprio Comune di residenza o presso un ente designato come il Caf e Comunità montane. Infatti lo sconto previsto dal Bonus Sociale non viene assegnato automaticamente all'utente in bolletta, al contrario è necessario che quest'ultimo faccia di sua iniziativa la richiesta.

Bonus Sociale direttamente in BollettaTuttavia è in corso la possibilità dal 2021, come disquisito negli ultimi giorni tra l'Arera e l'Esecutivo, che il Bonus Sociale venga riconosciuto automaticamente in bolletta.

Quanto vale il Bonus Sociale?

Il valore del bonus dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica ed è aggiornato annualmente dall'Autorità Statale per l'Energia Elettrica e il Gas. Per il 2019 il bonus sulla fornitura elettrica si divide in questo modo: 
 

Numerosità familiare 1-2 componenti 132€
Numerosità familiare 3-4 componenti 161€
Numerosità familiare oltre 4 componenti 194€

Il Bonus viene suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda. Al termine di questo periodo, l'utente deve rinnovare la richiesta per maturare lo sconto. Il Bonus Gas, invece, come vediamo dalla seguente tabella, è più articolato in quanto considera sia la zona climatica che la categoria d'uso della fornitura: 

Bonus Gas: risparmio in €/anno per tipologia di famiglia
  Zona climatica
A/B C D E F
Famiglie fino a 4 componenti (dati in €/anno)
Acqua calda sanitaria e/o uso cottura 57 57 57 57 57
Acqua calda sanitaria e/o uso cottura + riscaldamento 119 154 201 245 314
Acqua calda sanitaria e/o uso cottura 37 37 37 37 37
Acqua calda sanitaria e/o uso cottura + riscaldamento 85 106 139 173 217
Famiglie oltre a 4 componenti (dati in €/anno)

Verifica la zona climatica del tuo comunePer verificare in quale zona climatica rientra il tuo comune clicca qui.

Quindi l'erogazione avviene con modalità differenti a seconda se la richiesta riguardi un impianto individuale (cliente diretto) o un impianto centralizzato (cliente indiretto).

Bonus Sociale direttamente in Bolletta

sii
Sistema Informativo Integrato

Come abbiamo detto anche sopra, tra le proposte presenti sul tavolo, soprattutto in vista della chiusura del mercato di maggior tutela, è la possibilità di integrare il bonus sociale per chi ha diritto direttamente sulla bolletta: senza, quindi, ricorrere a una lunga trafila burocratica per l'utente. Ma per questo è indispensabile creare un collegamento tra l'Inps e il Sii (banca dati che contiene i codici di fornitura degli utenti).

Intanto l’Autorità per l’energia (Arera) ha infatti alzato la soglia limite di reddito ISEE da 8.107 a 8.256 euro, lasciando invariato quello massimo di 20 mila euro per le famiglie con almeno 4 figli a carico. Sono rimaste invariate le seguenti casistiche:

  • per i nuclei familiari titolari di reddito o pensione di cittadinanza;
  • in caso di presenza di un soggetto con grave malattia che necessità di apparecchiature medicali alimentate con l’elettricità, indispensabili per il mantenimento in vita.
Aggiornato in data

Le ultime News dal mondo Luce e Gas