Bonus TV 2021: A chi Spetta, Requisiti e Modulo

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Scopri le Migliori Offerte sulle Pay TV!

Guarda online tutti i film, le serie tv e il calcio in streaming che preferisci! Scopri le migliori offerte su Now TV, DAZN, Sky e molte altre!

Bonus tv decoder 2021

Cambia il segnale del digitale terrestre e gli italiani dovranno adeguare il proprio impianto, per questo il Governo stanzia un bonus da 50 € per aiutare le famiglie. Un decreto attuativo, però, dovrebbe aumentare l'importo a 100 € e rimuovere i requisiti ISEE. Il bonus è disponibile fino a dicembre 2022. Ecco a chi spetta e come richiederlo.


Requisiti ISEE per ottenere Bonus TV*
ISEE Importo del Bonus
Inferiore a 20.000 € Max 50 € come sconto merce

* Si è in attesa del decreto attuativo congiunto del Mise e del Mef che porterà a un aumento dell'importo del bonus a 100 € e alla rimozione dei requisiti ISEE.

Il mondo della tv italiana sta per cambiare e per una volta non si tratta di una nuova rivoluzionaria trasmissione o di un format estero pronto a trasformare le nostre serate, ma di un cambiamento tecnico che riguarderà tutti gli italiani. Infatti per liberare le frequenze per la trasmissione del segnale 5G, viene modificata la modalità di diffusione del digitale terrestre: si passa dallo standard DVB-T1 al DVB-T2.

La novità riguarda tutti gli italiani e il passaggio sarà compiuto entro la fine di dicembre del 2022. L'utente che non ha cambiato la tv negli ultimi anni, dovrà necessariamente adeguarsi acquistando un nuovo televisione compatibile o un decoder per il digitale terrestre.

Cos'è il Bonus Tv 2021?

Il Bonus Tv stanziato dal Governo e sovvenzionato con un fondo da 150 milioni di euro, nasce per aiutare gli italiani ad adeguarsi ai nuovi standard di trasmissione del segnale televisivo che entreranno in vigore entro la fine del 2022. Una misura necessaria per facilitare una transizione inevitabile. Il segnale televisivo del digitale terrestre passerà allo standard DVB-T2 e non tutte le televisioni e i decoder in commercio sono in grado di riceverlo. L'obiettivo è migliorare la qualità dell'immagine diffusa al contempo liberando spazio per il segnale delle frequenze della rete mobile.

Il bonus ha un valore massimo di 50 €, questo vuol dire che il prodotto acquistato ha un costo inferiore ai 50 € potrà essere erogata una cifra inferiore, ma non sarà superata quella quota. Il bonus tv spetta ai cittadini italiani con un reddito ISEE fino a 20 mila euro e può essere richiesto una sola volta.

Viene erogato come sconto operato dal venditore quindi l'utente deve presentare la richiesta al venditore attraverso un modulo scaricabile dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Può essere richiesto e utilizzato fino a dicembre 2022 o fino a esaurimento dei fondi stanziati.

  • Il Bonus Tv 2021 cosa c'è da sapere
  • Importo Massimo di 50€
  • Un solo Bonus per nucleo familiare
  • Reddito ISEE inferiore a 20000 €
  • Bonus da usare all'acquisto non va richiesto al ministero

L'Ipotesi dell'aumento del Bonus TV

Davanti a una recente audizione davanti alla commissione Trasporti della Camera, il ministro dello Sviluppo economico Giorgetti, ha suggerito l'avvio di una valutazione relativa all'aumento dell'importo del bonus tv in modo da adeguarlo maggiormente al costo dei televisori. Al momento, tuttavia, non ci sono ulteriori conferme in merito. Il tetto massimo del bonus tv è pari a 50 €.

Chi deve cambiare la TV?

Non tutti gli italiani saranno costretti a cambiare il proprio televisore o il decoder per la ricezione del digitale terrestre. Molte tv acquistate in tempi recenti hanno già al proprio interno la capacità di ricevere il nuovo segnale. Per sapere se la tv in nostro possesso è pronta per il sistema DVB-T2 basta andare sui canali test 100 o 200, se compare la scritta Test HECV Main10 il televisore riceve il segnale. In caso contrario si può provare a risintonizzare l'elenco dei canali, oppure andare sui canali dopo il 500 quelli destinati all'HD se il segnale è presente non è necessario cambiare la tv o il decoder.

DVB-T2 e Sky Gli abbonati Sky con decoder Sky Q possono dormire sonni tranquilli: il decoder è già abilitato per la ricezione del nuovo segnale quindi non è necessario cambiare la tv o comprare un altro decoder ma basterà usare Sky Q per vedere i canali del digitale terrestre.

Il modulo per il Bonus TV

Per ottenere il bonus bisogna scaricare il modulo previsto presente sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, senza la necessità di compilare documenti on line o inviare carte al ministero. Una volta scaricato e stampato il modulo va compilato in tutte le sue parti e presentato al momento dell'acquisto in negozio. Il Bonus si trasforma così in uno sconto operato dal venditore.

Il Modulo per Richiedere il Bonus TV e Decoder Puoi scaricare qui il modulo da consegnare al rivenditore al momento dell'acquisto della nuova TV o del nuovo decoder.

Oltre ai dati classici relativi al proprio nome e cognome, residenza, codice fiscale il richiedente deve poi semplicemente apporre la propria firma e la data, in quel modo dichiara che il proprio nucleo familiare ha un reddito ISEE inferiore ai 20 mila euro e che nessuno del proprio nucleo ha già effettuato la richiesta. Non è necessario che a effettuare l'acquisto fisico in negozio sia la stessa persona che presenta la dichiarazione sostitutiva basterà accompagnare il modulo con una delega.

Naturalmente in caso di accertamenti e del riscontro di una dichiarazione falsa, il bonus sarà revocato e l'utente sarà sottoposto alla relativa sanzione prevista in questi casi. Il venditore non sarà in alcun modo punito in caso di dichiarazioni false.

Chi aderisce? I venditori non sono obbligati ad aderire all'iniziativa la loro partecipazione è su base volontaria, quindi prima di acquistare il prodotto, se avete scaricato il modulo per il Bonus Tv e ne avete i requisiti, verificate che il negoziante cui vi state rivolgendo faccia parte dell'iniziativa.

Posso usare il bonus online?

Il bonus tv 2021 può essere usato anche per gli acquisti effettuati online seguendo la procedura indicata dai venditori che hanno aderito all'iniziativa e che risultino operanti in Italia. In molti casi viene richiesto il pagamento e il ritiro direttamente in un negozio fisico dopo la scelta effettuata online così da ricevere fisicamente il modulo contestualmente al pagamento.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche