Bolletta luce: cosa prevede l'azzeramento degli oneri di sistema?

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Buono Amazon fino a 100€ solo se attivi luce e gas con Sorgenia!

Prezzo super competitivo fisso per 1 anno: luce a 0,109 €/kWh notte e giorno e gas a 0,55 €/Smc, nessun vincolo contrattuale e sconto di 60€ se porti un amico in Sorgenia.

Azzeramento oneri di sistema: per chi riguarda?

Come annunciato dal ministro per la transizione ecologica, Roberto Cingolani, dal 1 ottobre fino al 31 dicembre 2021, a causa dell'aumento dei prezzi delle materie prime, primo fra tutti il gas metano, e le alte quotazioni dei permessi di emissione di CO2, la bolletta dell'energia elettrica e del gas sono rispettivamente salite, rispetto al trimestre precedente, di quasi il 45% e il 30%.


A fronte di tutto ciò, il Governo è intervenuto con un decreto di urgenza annullando transitoriamente gli oneri generali di sistema in bolletta per la fornitura elettrica e stanziando maggiori fondi per il bonus sociale destinato alle famiglie in difficoltà. La misura, come stimato dall'esecutivo, attutisce l'impatto dei prezzi su 29 milioni di famiglie e 6 milioni di piccole e medie imprese.

Segui tutte le news in tempo reale! Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere le ultime news, guide pratiche e le offerte luce e gas.

Quali sono le misure di contenimento adottate?

L'intervento del governo, tramite decreto d'urgenza, DECRETO-LEGGE 27 settembre 2021, n. 130, stanzia oltre 3 miliardi di euro per l'azzeramento degli oneri generali di sistema e per il potenziamento dei bonus sociale. Inoltre, per la fornitura gas, si è aggiunta una riduzione al 5% dell'IVA per le bollette gas. Nel dettaglio, l'azzeramento degli oneri di sistema in bolletta è ottenuto grazie allo stanziamento di:

  • 700 milioni di euro, parte dei proventi ricavati dalle aste delle quote di emissioni di anidride carbonica all'interno del mercato ETS;
  • 500 milioni di euro alla Cassa per i servizi energetici e ambientali.

L'azzeramento degli oneri di sistema, quindi, riguarda tutte le utenze elettriche: clienti domestici residenti e non residenti, utenze non domestiche in bassa tensione con potenza disponibile del contatore fino a 16,5kW. Gli oneri di sistema previsti in bolletta sono destinati alla copertura di tutte quelle attività legate al sistemo elettrico, tra cui l'incentivo alle fonti rinnovabili e al bonus sociale e per lo smantellamento delle centrali nucleari. Quindi gli oneri di sistema sono un insieme di componenti: Asos per il sostegno delle energia rinnovabili e Arim per i rimanenti oneri generali.

Azzeramento oneri di sistema: utenze domestiche

Utenze domestiche: oneri di sistema 2021
Trimestre 2021 Quota Energia €/kWh Quota Fissa €/anno
Trim. I 0,0417 123,66
Trim. II 0,0417 123,66
Trim. III 0,0243 72,84
Trim. IV 0 0

Gli oneri di sistema, addebitati in bolletta, vengono calcolati in base alla tipologia del cliente. Infatti per i clienti domestici residenti, gli oneri di sistema vengono definiti soltanto in quota energia perciò l'importo è variabile in base al consumo maturato dal cliente. Al contrario per i clienti domestici non residenti o per le forniture destinate ad uso diverso da abitazione (tipologia contrattuale, altri usi), gli oneri di sistema sono fatturati sia in quota energia che in quota fissa. Di conseguenza, l'importo per gli oneri di sistema viene fatturato anche se la bolletta non presenta alcun consumo fatturato in kWh. Come descritto dalla tabella, gli oneri di sistema già a partire dal terzo trimestre 2021 hanno subito un netto ridimensionamento per poi azzerarsi con il trimestre corrente a seguito dell'intervento dell'esecutivo. L'influenza dell'azzeramento degli oneri di sistema è ancora più evidente dalla simulazione proposta della bolletta dell'energia elettrica: 100 kWh di consumi fatturati, bolletta bimestrale.

Simulazione Oneri di Sistema 2021
Trimestre 2021 Cliente domestico Cliente domestico non residente
I 4,18€ 24,79€
II 4,18€ 24,79€
III 2,44€ 14,58€
IV 0€ 0€

Calcolo bolletta bimestrale EE con 100kWh di consumi fatturati

Azzeramento oneri di sistema: utenze business

L'intervento dell'esecutivo in merito agli oneri di sistema riguarda tutte le utenze elettriche anche quelle destinate ad un uso diverso da abitazione. In questa tipologia contrattuale rientrano in particolar modo le fornitura elettriche delle attività commerciali o delle utenze condominiali nonché cantine, garage e terreni agricoli.

Utenze Altri Usi: oneri di sistema III Trimestre 2021
Regime Tariffario Quota Energia €/kWh Quota Fissa €/anno Quota Potenza €/kW/anno

BTA 1.1

0,030137 14,2800 16,9836

BTA 1.2

0,030137 14,2800 16,0836

BTA 1.3

0,030137 14,2800 17,8824

BTA 1.4

0,030137 14,5488 17,8824

BTA 1.5

0,030137 14,5488 17,8824

Rispetto al trimestre precedente anche per le utenze non legate ad una fornitura domestica, gli oneri di sistema in bolletta hanno subito un totale azzeramento non soltanto per la quota variabile ma anche fissa. Inoltre l'azzeramento riguarda tutte le utenze con potenza contrattuale al di sotto dei 15kW. Infatti per la tipologia contrattuale altri usi, ci sono diversi scaglioni di tipo tariffario:

  • BTA 1.1: per potenze impegnate inferiori o uguali a 1,5kW;
  • BTA 1.2: per potenze impegnate superiori a 1,5kW e inferiori o uguali a 3kW;
  • BTA 1.3: per potenze impegnate superiori a 3kW e inferiori o uguali a 6kW;
  • BTA 1.4: per potenze impegnate superiori a 6kW e inferiori o uguali a 10kW;
  • BTA 1.5: per potenze impegnate superiori a 10kW e inferiori o uguali a 15kW.

Dall'altra parte per le utenze con la potenza del contatore superiore a 15kW, gli oneri di sistema restano invariati in quota variabile a 0,02744 €/kWh (Asos + Arim) e in quota fissa €/anno a 8,4504. L'azzeramento degli oneri di sistema, in questo caso, è previsto soltanto per le piccole o medie imprese. Per tutte le altre forniture commerciali restano invariati gli oneri di sistema.

Aggiornato in data

Le ultime News dal mondo Luce e Gas