Wi-Fi 6: Caratteristiche, Vantaggi e Differenze con Wi-Fi 5

wifi-6

Arriva la nuova certificazione Wi-Fi 6 per le connessioni senza fili! Tale nuovo standard apporta nuove features e caratteristiche che consentono di superare alla grande le performance del precedente Wi-Fi 5. Vediamo le novità, le prestazioni e cosa cambia rispetto al precedente protocollo.


  • In 3 minuti
  • Wi-Fi 6 è il nuovo protocollo, più veloce ed efficiente per le connessioni wireless.
  • La banda migliora di quasi 3 volte rispetto al precedente standard Wifi 5.
  • Con il nuovo standard, potrai scambiare 1,2Gb di dati al secondo.

Le certificazioni Wifi: Wi-fi 4, Wi-fi 5 e Wi-fi 6

In America è ufficialmente nato il nuovo protocollo Wi-Fi 6. La nuova nomenclatura scelta da Wi-Fi Alliance per l'ultima tecnologia di comunicazione senza fili è 802.11ax che sta ad indicare un wifi rinnovato e con bande di trasmissioni più efficienti. Ma cosa cambia realmente rispetto ai vecchi standard Wifi 4 e Wifi 5?

Generazione Standard Caratteristiche
Wi-Fi 4 802.11n lanciato nel 2009 - prevede fino a 300 Mbit/s in banda 2,4 e 5 Ghz
Wi-Fi 5 802.11ac nato nel 2013 - prevede fino a 3,5 Gbit/s in banda 5 Ghz
Wi-Fi 6 802.11ax fino a 9,6 Gbit/s in banda 2,4 Ghz e 5 Ghz

Come si evince dalle caratteristiche tecniche, il nuovo standard Wifi 6 è capace di superare le prestazioni del precedente Wifi 5 del 274%. Ciò significa poter scambiare una quantità di dati 3 volte maggiore rispetto a prima, costituendo un ottimo vantaggio e per celebrare questa novità è stata istituita la nuova certificazione Wi-Fi CERTIFIED 6™ che vedremo presto sui dispositivi cellulari ed informatici.

Già che ci siamo, ricordiamo anche i più vetusti standard Wi-Fi 1, Wi-Fi 2 e Wi-Fi 3. Tali protocolli sono senz’altro conosciuti, più che altro, con i rispettivi nomi di 802.11a, 802.11b e 802.11g. Valeva la pena farne menzione :)

Altri vantaggi del Wifi 6

I benefici del nuovo protocollo di comunicazione senza fili non finiscono qua. Gli altri vantaggi del Wi-Fi 6 sono principalmente quattro:

  • Velocità dei dati scambiati più elevate;
  • Maggiore capacità;
  • Migliori prestazioni in reti con molti dispositivi collegati;
  • Migliore efficienza energetica grazie al Target Wake Time.

Il Wi-Fi CERTIFIED 6 risponde soprattutto alle moderne esigenze di usi home e business: dallo streaming ad altissima definizione per finire alle applicazioni aziendali mission-critical che richiedono elevata larghezza di banda e bassa latenza, per rimanere connessi e produttivi mentre grandi quantità di dati attraversano reti di grandi dimensioni, come per esempio aeroporti e stazioni ferroviarie. Ciò è possibile grazie alla nuova tecnologia MU-MIMO, acronimo di multiple input and multiple output, che può offrire un management migliorato della banda passante per ogni singolo dispositivo; grazie all'OFDMAOrthogonal Frequency-Division Multiple Access, si riduce la latenza delle trasmissioni di diversi dispositivi su una stessa rete.

In altre parole, dalla home vision all’auto elettrica, sappiamo benissimo che per restare al passo delle nuove tecnologie si renderà necessario, nei prossimi anni, avere dispositivi con una capacità e un'ampiezza di banda sempre crescente. Con il nuovo standard 802.11ax significa poter trasmettere 9600 Mb/s, quindi 1,2 Gb al secondo. A patto di avere un'adeguata connessione internet in fibra ottica, vuol dire poter trasferire sulla rete Wi-Fi un film in altissima qualità nel giro di qualche secondo!

Inoltre, la batteria di cellulari e tablet ringrazierà. Sì, perché la funzione TWT o Target Wake Time, ha il risultato di rendere efficiente la comunicazione tra i dispositivi in uso e i canali Wi-Fi del router. I dispositivi che supportano questa modalità, entreranno in sospensione fino all'orario di riattivazione programmato. In altre parole il TWT riduce il consumo energetico e l'uso della larghezza di banda proprio quando sai di non averne bisogno.

Dispositivi con Wi-Fi 6 ready

Ad oggi, sono ancora pochi i dispositivi smartphone e tablet con il nuovo standard Wifi 6. Tra i principali, l'ormai arcinoto Samsung Galaxy S10 e S10+ e da settembre anche i nuovi Iphone 11. Per sfruttare a pieno la nuova tecnologia sarà necessario anche un nuovo router compatibile con l'802.11ax

Siamo ancora agli albori, per cui i primi nuovi router hanno ancora un costo proibitivo (diverse centinaia di euro, al momento). La Wi-Fi Alliance, inoltre, ha appena aperto la possibilità per i produttori OEM di produrre dispositivi con Wi-Fi 6 Certified. A partire dal 2020 saranno senz'altro disponibili anche prodotti di fascia media, per cui chiunque potrà presto avvantaggiarsi del nuovo protocollo.

Aggiornato in data

Le ultime News Internet