Trasloco / GPL e serbatoio

Chiedi un preventivo per l’installazione del serbatoio GPL

  • Vi accompagniamo in tutte le pratiche
  • Servizio 100% gratuito
02 94 75 53 35 lun-ven dalle 8:30 alle 20 ed sab dalle 9 alle 13
o
Inserire un numero di telefono valido

I fornitori di GPL

Il GPL consente a tutte quelle abitazioni che non possono collegarsi alla rete esterna del metano di utilizzare il gas per il riscaldamento. Ad oggi sono molte le case in zone isolate che impiegano il GPL. Ecco tutte le informazioni utili sul GPL e cosa bisogna fare quando traslochiamo in una casa con un serbatoio GPL.

Quando si entra per la prima volta in una casa che utilizza il GPL bisogna informarsi a riguardo, poiché il mondo del GPL funziona in modo diverso rispetto al gas metano di città. Nella maggior parte delle utenze domestiche il serbatoio di GPL è fornito in comodato d’uso gratuito. Con il comodato d’uso il serbatoio rimane di proprietà del gestore e il cliente è obbligato ad effettuare il rifornimento con quella società.

A volte sono presenti uno o più contatori GPL a valle del serbatoio, indispensabili quando allo stesso serbatoio sono collegate diverse utenze come in un palazzo o in una casa plurifamiliare.

Affittuario, la casa ha già un serbatoio di GPL

Qualora tu stia entrando nella casa in qualità di inquilino affittuario dovrai chiedere informazioni al proprietario della casa. Il proprietario dovrà indicarti a quale società dovrai rivolgerti per effettuare la voltura del contratto oppure per richiedere il rifornimento del serbatoio.

  1. Il serbatoio GPL è in comodato d’uso
    Questo significa che il serbatoio è di proprietà della ditta che lo ha installato. Il rifornimento del gas è possibile solamente con quella società e non con altre ditte esterne. In questo caso l’inquilino ha la possibilità di valutare un eventuale cambio di gestore, tuttavia sarà sempre necessaria l’autorizzazione da parte del proprietario della casa per la sostituzione del serbatoio;
  2. Il serbatoio GPL è di proprietà
    Se il serbatoio di GPL appartiene al proprietario di casa, l’inquilino dovrà preoccuparsi di effettuare il rifornimento quando necessario. Per farlo dovrà rivolgersi ad un qualsiasi gestore che opera in quella zona e cercare di ottenere il prezzo migliore.;

Nuovo proprietario, la casa è riscaldata con il GPL

Se hai acquistato una casa nella quale è già presente un serbatoio di GPL devi innanzitutto informarti se il serbatoio è stato fornito in comodato d’uso oppure se è di proprietà del precedente inquilino.

Il serbatoio GPL era in comodato d’uso

Il precedente proprietario aveva stipulato un contratto di comodato con una società che rimane sempre proprietaria dell’impianto. A questo punto il nuovo proprietario ha due possibilità:

  • Sottoscrivere un contratto a suo nome con lo stesso gestore che ha installato il serbatoio facendo attenzione a pagare un prezzo adeguato per il consumo di gas;
  • Chiedere un  preventivo ed eventualmente cambiare gestore facendo rimuovere il serbatoio dalla ditta precedente.

Il serbatoio GPL apparteneva al precedente proprietario

In questo caso il serbatoio è di tua proprietà e potrai effettuare il rifornimento con un qualsiasi gestore quando il gas starà per terminare. Con il serbatoio di proprietà sono a tuo carico le spese per la gestione e manutenzione obbligatoria del serbatoio, come la sostituzione della valvola ecc. A volte il cliente può stipulare un contratto, in genere di durata biennale, per affidare il servizio della manutenzione ad una ditta specializzata nel settore.

Sto traslocando in un’altra casa, cosa fare con il serbatoio di GPL?

Se sei l’inquilino affittuario e il contratto con il fornitore è a nome del proprietario della casa non dovrai inviare alcuna disdetta e non ci saranno costi a tuo carico. Qualora tu sia il proprietario o l’intestatario del contratto di fornitura del GPL, dovrai inviare al gestore una richiesta per la disdetta. Sarà necessario verificare i termini e le condizioni previste dal contratto per valutare gli effetti della disdetta. In alcuni casi, il recesso anticipato del contratto potrebbe prevedere dei costi per il cliente finale.

Clienti soddisfatti

4,5 /5

Calcolato su 1228 opinioni