Esenzione Canone Rai: A Chi Spetta, i Moduli e i Rimborsi

Risparmia con SelectraRisparmia con Selectra

Scopri tutte le Migliori Offerte Pay TV

  1. Prime Video
  2. Sky TV
  3. DAZN
canone rai

Sai che non sempre si è tenuti a pagare il canone Rai? Bisogna rientrare, però, in caratteristiche ben precise. Di seguito tutti i dettagli sull'esenzione e come fare per richiederla.


La televisione è un oggetto presente nelle case di moltissimi italiani dalle forme più diverse: c'è chi ce l'ha piatta, chi ha ancora il vecchio tubo catodico. Tutti però sono accomunati dal fatto di dover pagare il Canone Rai o in modo più corretto Canone Tv.

  • L'Esenzione dal Canone Rai in breve:
  • Puoi chiedere l'esenzione anche se non hai televisori in casa.
  • Puoi comunque continuare a guardare film e serie tv in streaming dal Pc e dal cellulare con una buona connessione internet.

Cerca Film e Serie TV e Confronta le Migliori Offerte Pay Tv!

Vuoi attivare un abbonamento Netflix, TIM VisionDisney +, Infinity, Now TV, DAZN o Amazon Prime? Scopri dove vedere tutte le migliori serie TV, gli eventi sportivi live e i film di tendenza! Attiva online in 2 minuti e disdici quando vuoi.

 

Cos'è il Canone Rai?

Il Canone Tv è una tassa sul possesso del mezzo televisivo, pagata una volta l'anno per nucleo familiare anagrafico, termine con cui si fa riferimento a tutte quelle persone che vivono nella stessa abitazione. A partire dal 2016 è stato introdotto il pagamento del Canone Rai all'interno della bolletta elettrica, con la presunzione del possesso dell'apparecchio nel luogo in cui una persona ha la residenza anagrafica. Attualmente il costo del Canone Tv è di 90 euro l'anno.

Chi può richiedere l'esenzione?

Attualmente il pagamento del Canone Rai è previsto all'interno della bolletta elettrica, quindi il titolare dell'utenza è chiamato al pagamento del canone. Se non è presente un apparecchio tv all'interno dell'abitazione per ottenere l'esenzione dal pagamento del Canone, l'utente deve comunicare l'assenza del mezzo televisivo attraverso una dichiarazione sostitutiva.  

L'esenzione dal Canone Rai può essere richiesta, in particolare, da:

  • chi non è in possesso di un apparecchio TV
  • anziani over 75 con reddito familiare complessivo non superiore agli 8000 euro annui
  • invalidi civili in strutture di degenza
  • titolari di utenza elettrica non residenti
  • agenti diplomatici
  • funzionari o impiegati consolari
  • funzionari di organizzazioni internazionali
  • militari e personale civile non residente in Italia appartenenti alle forze NATO di stanza in Italia.

I Moduli per l'Esenzione Canone Rai

Per poter richiedere l'esenzione dal canone Tv è necessario presentare il modello di esenzione a seconda della richiesta e della necessità dell'utente. Ogni modulo può essere scaricato dal sito dell'Agenzia delle Entrate e può essere presentato in via telematica sul sito dell'Agenzia usando le credenziali Fisconline o Entratel, o tramite gli intermediari abilitati. 

Se non è possibile l'invio telematico si può effettuare una raccomandata senza busta all'indirizzo  Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 - 10121 Torino.

I modelli di dichiarazione sostitutiva disponibili sono:

Se le dichiarazioni di non detenzione sono presentate entro il 30 giugno, l'esenzione vale per il secondo semestre dell'anno; dal 1° luglio vale per l'anno successivo. 

Chi può Chiedere il Rimborso del Canone TV?

Il titolare del contratto di fornitura elettrica o i suoi eredi, usando l'apposito modello, può richiedere il rimborso per il canone pagato ma non dovuto. 

Il motivo della richiesta può essere:

  • richiedente o altro componente ha l'esenzione per over 75
  • il richiedente o altro componente è esente per via delle convenzioni internazionali
  • il richiedente ha pagato tramite addebito sulle fatture dell'energia elettrica ma lo stesso importo è stato pagato con altre modalità
  • il richiedente ha inviato la dichiarazione sostitutiva di non detenzione dell'apparecchio tv

I rimborsi sono effettuati dalle imprese elettriche come accredito sulla prima fattura utile.

Aggiornato in data

Ti potrebbe interessare anche